agosto

agosto
agosto

sabato 16 marzo 2013

"Gli esami non finiscono mai", è il titolo di una nota commedia ed un'affermazione sempre valida, in qualsiasi caso.


Nella vita siamo sempre chiamati a sostenere delle prove diverse anche per grado di difficoltà, e dal modo in cui le affrontiamo e superiamo dipende la crescita individuale e la forza per continuare il percorso che ci è dato...




... e insieme costituiscono la determinazione nel percorrerlo nel pieno benessere psico-fisico.
Nessuno è penalizzato o privilegiato, diciamo pure che la vita intera di ognuno, segnata da varie tappe, a questo è finalizzata. Peccato non rendersene conto quando è il tempo, apprezzeremmo di più lamentandoci molto meno.
Per quel che mi riguarda sto considerando la cosa solo ora e proprio perchè, lo ammetto, è davvero evidente. Torno indietro di tre anni e sembra che da allora sia una vita intera... primi passi, tentativi sempre meno incerti, sicurezza nell'incedere pur con qualche cautela,  perchè non si finisce d'imparare... gli esami non finiscono mai. E' come se fosse stato decisa per me, la "frequenza" ad un corso di laurea per la Vita, sì... la vita con la maiuscola.
Ho cominciato con la "grande difficoltà" del primo momento, mi sono impegnata perchè ci tenevo a "passare" e mi è stato concesso, anche se a volte ho temuto di non farcela ed è stata... la "seconda possibilità".
Il "compito assegnatomi" sembrava facile, qualche volta mi ero illusa e sono andata così, quasi a ruota libera. Quanti errori ho fatto! Ma, ammettendoli prima a me stessa, mi sono subito ripresa per poter continuare a...
Perchè ci tenevo ancora tanto a "passare"... poi per un po' ho temuto che tutto finisse lì e non mi fosse più permesso di andare avanti. E invece...
Invece, non so come ma probabilmente perchè "tutto va come deve andare", mi sono ritrovata "promossa" in terza, in questo terzo anno che la consuetudine ama definire di sopravvivenza mentre io non mi sento affatto una sopravvissuta, piuttosto persona che ogni giorno si conquista un "tassello" di vita... sempre più grande e colorato, con poche scanalature e dai contorni lisci e chiari.
Non so se sono prossima a "laurearmi" in questa "specializzazione" della Vita, però realizzo di vivere in discreto "benessere".
Ho accettato... sono consapevole, ho capito che il senso della vita è nella vita stessa.
Mi relaziono con la gioia del "dono" perchè, di questo sono più che certa, per me c'è un disegno e quel che viene non è per merito mio ma per bontà di Qualcuno che mi ama.

2 commenti:

  1. Cara Mary, gli esami incominciano quando si nasce e finiscono quando!?!?!?!?! Coraggio cara amica.
    Buona domenica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, mio caro Tomaso... e Chi si stanca di sostenerli questi esami? Fossero pure centinaia e centinaia, l'importante è avere tanto tempo da vivere per poter affrontarli e superarli.
      Un grande abbraccio.
      Mary

      Elimina