ottobre

ottobre
ottobre

lunedì 4 marzo 2013

...possiamo prendere il Cristo di ieri; camminare con lui oggi, e chiedergli di guidare il nostro cammino verso il domani, perchè egli è lì che ci aspetta.
 (cit. Fiocchi di tenerezza)








Mai che capiti una frase che non mi tocchi o non cada a proposito... vero è anche che molto dipende dallo stato d'animo. Se il terreno è predisposto a ricevere il seme, lo accoglierà  e gli consentirà di germogliare.
Ormai sono mesi che faccio un gran lavoro su di me perchè la malattia o meglio la paura che l'accompagna, non lasci dietro di sè deserto e aridità impedendo alla sua "parte buona" di dar frutto.
Non è sempre stato facile... non lo è ancora, dalla mia però ho il dono della "fede", la consapevolezza dei suoi "vantaggi".
Non è questa certo la sede giusta per affermarne le validità... che sia Tutto vero o falso poco importa... per me sono "verità inconfutabili" e comunque già dire, proclamare "Io Credo" infonde coraggio, sicurezza... non Ti senti solo ed hai una marcia in più.
Altresì può avere le medesime certezze Chi ha una posizione agnostica a riguardo, purchè "creda" in qualcosa o in qualcuno sia pure solo se stesso.
Non si può procedere alla cieca, travolti da tutto quello che succede... ci si lascia vivere.
Scegliere Cristo come "compagno di viaggio" non significa però "rassegnarsi" al proprio destino... tutt'altro, è sentire il Suo aiuto, il "braccio forte", l'ausilio nel combattere, nel sollevarti quando cadi.
Con LUI non si muore mai...
Stasera l'incontro del gruppo di auto-aiuto è stato molto pregnante, forte... stranamente non c'è stata l'ironia solita perchè alcuni interventi sono stati grevi di sofferenza maturata nel tempo e condotti con una lucidità... destabilizzante. Se ognuno di Noi non avesse fatto ricorso alle risorse proprie e a quelle acquisite con tanta fatica, avrebbe dovuto rimettere ogni cosa in discussione.
 Invece...
C'è stata la testimonianza del tutto "positiva"... un'altra di Chi "vive" la speranza assecondando la Vita come va, non pensa affatto a quello che può essere ma solo a ciò che vuole... "qui" e "adesso".
Con una "marcia in più" non si è soli nel continuare a... desiderare, e le certezze si consolidano quasi per miracolo.
Dell'incontro di oggi porterò con me un piccolo tesoro, una frase che trovo emblematica, soprattutto per Chi è credente...
"LUI, TE ed IO... per mano... sempre avanti".

Nessun commento:

Posta un commento