agosto

agosto
agosto

lunedì 11 marzo 2013

FARSI UNA CULTURA SULL' ''ARGOMENTO" SI PUO' ED AIUTA
L'ansia di conoscere, informarsi... saperne di più aiutano ad avere meno paura.
Se del "nemico" sai tutto, potrai combatterlo ad armi pari, guardandolo negli occhi e non rischierai mai di essere sorpreso alle spalle.



Magra consolazione... si potrebbe obiettare, può essere!... comunque, anche grande consapevolezza.
Dopo il periodo della non accettazione e del "gran rifiuto" della malattia, compresi che avrei dovuto cambiare del tutto atteggiamento per sopravvivere. Non è che "ignorando" aggiusti le cose, resti ignorante e basta. Così presi già ad essere più chiara coi medici e pretendere altrettanto da Loro, che spesso presentavano patologia, intervento e terapie con giri di parole o eufemismi per addolcire la pillola. C'era poco da addolcire trattandosi di un "bozzo" di 3 centimetri e mezzo! Eppure mi si diceva... chiamiamolo, tumore... ed io, ma è benigno o maligno? Maligno... e allora... chiamiamolo col suo nome,
 bello, chiaro e preciso visto che ce l'ha... chiamiamolo, cancro e non se ne parla più. Per ora, perchè ogni volta che me lo ritroverò nei discorsi avrà sempre e solo questo nome.
E così è stato per tutto il tempo e continua ad essere, in più ho cominciato a "studiare" tutto ciò che riguarda quello che ormai considero il mio "acerrimo nemico", sconfitto ma sempre in agguato, seriamente convinta che sapere il più possibile equivale a temere il meno possibile, al pari di due grandezze inversamente proporzionali. E come al solito, anche in questo caso i conti tornano.
Poi, mi sono resa conto che anche questo non mi basta più...
Mi sono detta perchè non cercare di far sì che quello che apprendo non diventi stimolo per Altri ad imparare per avere meno paura? Altri come me... e non solo, perchè "sapere" è un bene per Tutti, anche per Chi malato non è... fa acquisire sicurezza "smascherando"  falsi miti e cupi fantasmi. Prevenzione è anche questa.
Ho raccolto un "gruppo" e insieme ci si aiuta... sembra che funzioni abbastanza ed è in crescita.
Ho creato una pagina che tratta di "alimentazione" sana, semplice  e gustosa per non ammalarsi e curarsi... una ricetta al giorno per continuare a... vivere in salute e sdrammatizzare i piccoli "accidenti" o le grandi "scivolate" come la mia.
 Perchè, tutto sommato l'importante è rialzarsi sempre e tornare con determinazione in equilibrio.

2 commenti:

  1. Ciao Mary, avevo capito già da tempo cosa ti angustiava, ma non osavo chiederti una conferma. Vedo che hai creato una specie di terapia di gruppo e trovo la cosa valida. Spero sinceramente che l'operazione sia riuscita e che i tuoi figli, anche se pendolari, come dici tu, potranno godere ancora a lungo della tua presenza. Un amichevole abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Elio... lo spero anch'io con tutto il Cuore.
      Gli interventi sono stati due, e per il momento tutto tace... spero che continui così. Io continuo ad... andare avanti con la determinazione di sempre... la vita è troppo bella per indugiare a causa di un "incidente" di percorso.
      GRAZIE di tutto e... a presto.
      Mary

      Elimina