settembre

settembre
settembre

mercoledì 30 novembre 2011

Oggi non c'è stato nulla da fare...
Ho perso l'autobus per un pelo... m'è sfrecciato davanti alla pari di un treno in corsa, mentre varcavo il cancello della mia casa...  Eppure mi sembrava di essere in orario... anzi, con un leggero anticipo. Appunto... "mi sembrava", perchè oggi ho scoperto che in realtà il "passaggio" è stato anticipato di ben tre minuti... Il tempo di ascoltare una canzone... rispondere al citofono in maniera esauriente... sbattere lo straccio per la polvere e anche riporlo. Per ognuna di queste azioni quei "tre minuti" sono fondamentali... da domani lo saranno anche per arrivare in tempo alla fermata.
Così sono stata costretta a passare sul viale parallelo ed attendere un altro autobus che sarebbe passato quasi mezz'ora dopo. Sostare in piedi per un tempo relativamente breve può risultare alquanto noioso se non si è in compagnia  e soprattutto lo si fa malvolentieri... Bisognava ingannare il tempo... E poichè l'unico mio complice in questo misfatto poteva essere il telefono, non ho esitato... l'ho tirato fuori ed ho chiamato "la prima Rosa... la più bella". Avrei voluto farlo da tempo, ma questo mi è sempre tiranno... "ingannandolo"così, gli rendevo finalmente la pariglia.
La mia amica è stata felice di sentirmi... Le avevo letto nel pensiero perchè mi avrebbe chiamato nel pomeriggio per dirmi una cosa importante che era venuta a sapere riguardo la "nostra ricostruzione"... Cosa per altro che già conoscevo... cioè... che avrei (o avremmo... dato che siamo nella stessa barca) dovuto "passare" attraverso chissà quanti raffreddori, chiaramente superandoli... non importa in quanto tempo... prima che fosse arrivato il "tanto atteso" momento. Chiara metafora per... "Hai voglia ad aspettare!..."
Ma si può?... E per fortuna mi viene da ridere... e non ci penso più di tanto... e poi poi... "finchè la barca va..." e speriamo che continui ad... andare.
Ah... se non ci fosse la benedetta ironia... che tutto ridimensiona, smussando qua e là... abbellisce ove può, alleggerendo ogni cosa...

7 commenti:

  1. L'ironia è il sale che ti insaporisce la Vita...
    se poi ci si ritrova in compagnia a condividere lo stesso problema, allora diviene pure condivisione...
    un abbraccio ed un raggio di Sole Ti raggiungano in affetto e calore..
    serene ore..
    dandelìon

    RispondiElimina
  2. Ciao Mary vedrai che arriverà anche il vostro momento.
    Davvero bello il vostro condividere tutto quanto con una dose di buona e sana "ironia"
    Guai se non ci fosse!!!!
    Un abbraccio e che sia una buona giornata
    Pinuccia

    RispondiElimina
  3. Non riuscirei ad aspettare... Ma tu sei forte, arriverà presto il momento della ricostruzione e tutto andrà benissimo.
    Serena giornata.
    ale

    RispondiElimina
  4. L'ironia... mia cara... dà un sapore diverso alla Vita... lo migliora e contribuisce a scacciare i brutti pensieri e il malcontento...
    La Vita non è facile per nessuno e a tutti può riservare sorprese... cerchiamo almeno di "aggiustarci" la realtà... quando non ci piace.
    Un abbraccio... sempre in sintonia con Te... Dandelion cara.
    Mary

    RispondiElimina
  5. Eh sì... cara Pinuccia... siamo proprio un bel gruppo che man mano diventa più numeroso... Purtroppo da una parte... per fortuna dall'altro, perchè tutti insieme con l'ironia ci trasmettiamo forza e voglia di vivere.
    Un abbraccio con l'augurio di trascorrere una buona serata.
    Mary

    RispondiElimina
  6. Sai... non sono proprio certa che non riusciresti ad aspettare...
    In questi casi... forza, pazienza e serenità sono in continuo divenire... quindi, "mai dire mai"... mia carissima Amica del Cuore.
    Bisogna sempre pensare positivo... SI VIVE MEGLIO, e soprattutto PIU' A LUNGO!
    Un abbraccio grande... solo per Te,
    Mary

    RispondiElimina
  7. E tu sai alleggerire molto bene, cara Mary.

    Ti abbraccio forte, forte.

    RispondiElimina