settembre

settembre
settembre

martedì 29 novembre 2011

Nonostante il corso di alcuni eventi vada come non dovrebbe secondo il mio sentire e una certa logica... continuo a...ritenermi fortunata e "benvoluta" da Chi... ne siamo sicuri...  poi "bene vuole" a Tutti.
D'altra parte posso mai dire con assoluta certezza che i miei pensieri ed emozioni sono sempre nel giusto? No... purtroppo no... e allora senza oppormi al suddetto "corso"... bensì assecondandolo vado avanti e mi guardo intorno raccogliendo i frutti delle mie recenti esperienze. E ne traggo soddisfazione... e mi carico d'entusiasmo perchè se Qualcuno ha voluto che per me le cose andassero così un motivo c'è...
Se per caso qualche volta lo perdo di vista... questo concetto... mi arrivano dei messaggi non troppo espliciti, ma con essi anche la capacità e i mezzi per interpretarli.
Ieri ad esempio... "la più bella paziente con la bandana" mi ha raccontato un episodio che la riguardava...
Alla mensa della Caritas aveva conosciuto una donna senza lavoro che doveva andare a Milano per motivi personali e non sapeva a chi rivolgersi per un'occupazione... La mia amica senza pensarci troppo su, aveva tirato fuori dalla borsa un indirizzo e glielo aveva dato... con gioia... incitandola a presentarsi... Sarebbe stata presa di sicuro!
In quel preciso istante era passato un uomo in bicicletta e le aveva posto in mano...10 euro...
Magari per noi 10 euro non son niente... e detta così la cosa forse vuol dire poco... ma per Lei no... Continuava a... pensarci... in cambio di un indirizzo, un foglietto... del denaro da uno sconosciuto, scomparso all'improvviso... così com'era venuto.
"La più bella paziente con la bandana" mi raccontava questa cosa e gli occhi le sono diventati lucidi lucidi... "Io prima... mai avuto la fiducia in Dio. La fiducia in Lui dà aiuto... tanto. In malattia non sono stata sola... non sono sola neanche adesso. Guarda mi è arrivata la lettera dall'INPS... La commissione  mi ha dato l'80% d'invalidità... oggi vado al patronato..." Mi ha messo la lettera aperta in mano... quasi a volere una conferma. Ma certo... era così. Ogni tanto avvengono i "miracoli", che poi non sono altro che i "fatti giusti"... Avrebbe percepito per un anno una certa somma mensile... per lei un vero e proprio tesoro.
"Ma non sarà per sempre?" mi ha chiesto. "No... ma che importa?" le ho risposto, "Per ora è così... l'anno prossimo tutto sarà diverso. Sarai guarita... potrai trovare un lavoro a tempo pieno, e... Chi ti ha aiutato questa volta, lo farà ancora... vedrai."
Mi ha abbracciato... ed è riuscita a dire solo... "Grazie..."

13 commenti:

  1. Il buono del Tuo giorno , a volte nasce dal buono dei giorni altrui..chi sà gioire della felicità del prossimo, trova già un appagamento personale che và aldilà d'ogni aspettativa...
    sereno finire del giorno Mary Cara..
    un abbraccio..
    dandelìon

    RispondiElimina
  2. Ho letto il precedente e sono contenta per te che le analisi sono buone; se non altro quei buchi così sofferti sono serviti a qualcosa... so cosa sono quei dolori... c'è stato un tempo in cui avevo un problema enorme per le vene, essendo anemica all'eccesso e avendo bisogno di fare analisi e trasfusioni: non me le trovavano mai e quando mi piantavano l'ago sul dorso della mano era terribile... io stavo zitta, soffrivo in silenzio, ma il commento che mi fece una Capo-Sala oggi mi fa quasi ridere, ma all'epoca mi suonò assai assurdo" Signorina, ebbe il coraggio di dirmi , come sono sfortunata con le sue vene!" intanto i lividi e i gonfiori su braccia e mani li sapevo io, non lei!!!
    Ma veniamo a questo post: sì, i miracoli esistono, anche se possiamo chiamarli come dici tu"fatti giusti ", ma ne sono certa: lassù c'è sempre chi pensa a noi, anche quando ci sembra che non sia così.
    Ti abbraccio e ti ringrazio del conforto che mi hai portato con le parole che hai lasciato da me.

    RispondiElimina
  3. Buon giorno Mary! I miracoli esistono, quando avvengono facciamo presto a prendere fiducia in Dio e vediamo in questo il Suo intervento. Quando le cose vanno male, molti perdono la fede perché non è facile capire il Suo disegno. Riuscissimo a vedere l'amore di Dio anche nelle avversità, ne coglieremmo i segni e nel capire la soffrenza sarebbe più breve, ma tu hai capito vero? Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  4. Quanto hai ragione mary,i miracoli esistono ed esiste anche tanta carità cristina solo che a volte non la sappiamo riconoscere (o non vogliamo?)
    Sai la mia mamma mi diceva sempre Dio vede e provvede.....
    Grazie per tutto ma sopratutto per saper entrare nel cuore chi chi ti legge.
    Un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  5. Vedi cara Mary, quando noi siamo puri la realtà supera l'immaginazione!! Pare un racconto ma so che è verità e di queste Verità è pieno il mondo di chi lo ha osservato con la purezza nel cuore. E' successo anche a me un evento straordinario, ma questa è un'altra storia.

    Un abbraccio a te e la tua bella amica con la bandana :)

    RispondiElimina
  6. che bella storia Mary...commovente. un bacione

    RispondiElimina
  7. Meno male che è così... mia cara... in questo modo non solo evito di focalizzarmi troppo su me stessa, ma riesco ad essere serena in pieno... perchè ogni obiettivo raggiunto da altri diventa motivo di gioia personale.
    E anche di gratificazione perchè è con me che si vive l'euforia del momento...
    Resto sempre una fra Tanti... sulla stessa barca... a navigare in acque alterne.
    Un abbraccio grandissimo... dolce Amica.
    Mary

    RispondiElimina
  8. Paola cara... a volte...è vero... ci sembra che chi è intento a curarci pecchi di superficialità e manchi totalmente di tatto e delicatezza. Sai... forse è per sdrammatizzare o anche per darsi coraggio perchè anche per loro che sono dall'altra parte non è affatto facile.
    Una volta... al tempo della chemio...all'infermiera che di solito mi posizionava l'ago, vennero le lacrime agli occhi, perchè le mie vene,duramente provate si rompevano al solo tocco... Al decimo buco passò la mano... con tanta sofferenza.
    Per fortuna, come dici Tu giustamente... lassù c'è Qualcuno che ci ama... incondizionatamente e ancor più incondizionatamente provvede a Noi.
    Penso che se non avessi avuto compagna la Fede, forse non mi sarei sentita motivata abbastanza per continuare a... fare della mia Vita la cosa più bella che ho.
    Felice di averti ritrovato... qui... Amica cara... t'abbraccio forte per trattenerti... qui!
    Mary

    RispondiElimina
  9. Eh... cara Galadriel... certo... l'ho capito... immediatamente, nel momento stesso che mi è stata diagnosticata la malattia. Non mi sono mai sentita una derelitta, abbandonata da Dio... anzi. Ho capito in seguito, da come la cosa s'è evoluta, che ha voluto mandarmi un segnale... un messaggio affinchè non sprecassi la mia esistenza: da buon Padre mi aveva donato un TOT... dovevo farlo fruttare. Era giusto che fosse così. Ora non so se sto adempiendo al Suo disegno in modo soddisfacente o almeno sufficiente... sono solo consapevole che mi sento bene con me stessa perchè da me stessa pretendo sempre di più.
    Grazie per tutto... e con un abbraccio ti stringo forte,
    Mary

    RispondiElimina
  10. "Dio vede e provvede"... cara Pinuccia... e di certo non abbandona NESSUNO dei Suoi figli. Bisogna però saper interpretare la Sua volontà per capirne l'infinita bontà. I Suoi mezzi sono imperscrutabili ma perfetti.
    Mi attribuisci la capacità di entrare nei cuori... se ciò che dici è vero... ecco, anche questo è un mezzo di Dio... e non di certo un mio merito.
    Con l'affetto di sempre e tanta gratitudine t'abbraccio forte,
    Mary

    RispondiElimina
  11. Costy cara... se ognuno di noi non si fermasse alla superficie nell'osservare la realtà che lo circonda, certamente il Mondo andrebbe meglio... sarebbe quasi perfetto, come Dio l'avrebbe voluto sin dall'Inizio.
    Dovremmo solo, almeno qualche volta spogliarci di Noi stessi, immedesimarci negli altri... soprattutto in chi piange... per tanti motivi. Sarebbe conseguenza logica piangere le stesse lacrime... o quasi... cercare di risolvere il problema... o quasi. L'importante... secondo me... è tenere il proprio animo in tensione verso un senso di giustizia che, purtroppo... raramente possiede l'Uomo.
    Sentendoti sempre vicina... con tanto tanto affetto, t'abbraccio forte,
    Mary

    RispondiElimina
  12. E' una storia bella... commovente come solo la Vita vera sa donare...
    Grazie... "piccola" Monica per la Tua costante presenza.
    Baci.
    Mary

    RispondiElimina
  13. Sono con le lacrime agli occhi a leggere questi cari commenti.
    Stai svolgendo la tua Missione alla grande... Sono felice per Te cara Amica del cuore.
    Ale

    RispondiElimina