ottobre

ottobre
ottobre

lunedì 7 novembre 2011

Quando credi di essere cresciuto... ti accorgi che non lo sei abbastanza perchè ti rendi conto di quanto sia difficile crescere.
In realtà non si smette mai... La Vita, infatti ha la peculiarità di proporre sempre momenti critici... o di crisi... o meglio di scelte. Che poi di scelte libere proprio non sono perchè "Tutto va come deve andare e non può diversamente". A Noi non resta altro che assecondare ciò che accade... non con rassegnazione... ma adattandocelo... come un vestito su misura... come una seconda pelle.
Per quel che mi riguarda... se torno indietro ai miei sogni di ragazza... rivedo come avevo immaginato sarebbe stata la mia Vita futura... tratteggiata e poi dipinta con lunghe pennellate di colori... dai tenui e delicati pastello agli accesi e vivaci carminii. Pian piano però il quadro dell'esistenza mia è andata modificandosi da quell'idea iniziale... Più pittori vi hanno messo mano... ognuno con una tendenza diversa... e sono stati i casi della Vita.
Mi era sempre piaciuto studiare... avrei voluto insegnare... mi passò l'intenzione... e questa fu nient'altro che una mia scelta.
Avrei voluto lavorare... realizzarmi professionalmente... preferii essere moglie e madre...e anche qui fui io a scegliere.
A causa del lavoro di mio marito... mi presi cura dei figli praticamente da sola... mi abituai alla sua "non presenza"... però allora la scelta non fu la mia.
Guardavo i miei bambini crescere... li seguii nei loro studi man mano che andavano avanti... sognavo per loro un futuro simile al mio ma con qualcosa in più... Ora li vedo fare delle scelte, prendere delle strade completamente discordanti da ciò che un giorno pensavo. Ad essi nulla rimprovero... magari a me stessa, qualcosa sì... l'aver preteso di poter scegliere per loro.
Adesso... con il compagno della mia vita stiamo per tornare Noi due soli... alle soglie di una pensione che "pensavamo" non dovesse... non potesse arrivare mai... e invece è alle porte tanto è vicina.
E questa volta mi viene da chiedere...Chi mai sta scegliendo per Noi?

15 commenti:

  1. ...è sempre una nostra scelta Mary Cara...a volte condizionata da altri, ma sempre nostra rimane..poi non ci resta che fare i conti con noi stessi...per i Figli è la medesima situazione, solo che subentra quel senso di protezione materna che non si spegne mai...con la consapevolezza di lasciar loro la libertà di scegliere come lo è stata per noi...
    un abbraccio..
    dandelìon

    RispondiElimina
  2. Anche questa mattina mi dai da riflettere cara amica.A volte la vita ci ha messo davanti ad una scelta e solo quella ci è toccato prendere ma non sempre è stato così,il più delle volte è stata una nostra libera scelta e così sarà e deve essere per i nostri figli .Giuste o sbagliate che ci possano sembrare.
    Un abbraccio fortissimo e una giornata con tanti sorrisi
    Pinuccia

    RispondiElimina
  3. Ho sempre pensato che sia un'illusione quella di pensare di poter scegliere nella vita una strada piuttosto che un'altra. Anche quando apparentemente siamo noi a scegliere, in realtà sono le circostanze ed i condizionamenti che ci circondano a scegliere per noi. Almeno, questa è la mia opinione.

    RispondiElimina
  4. Ho sempre pensato ad un destino che ci accompagna fin dall'inizio del nostro viaggio. Piano piano, come sta succedendo a Te, anche noi due stiamo per ritornare "soli"... Sperando che il viaggio continui ancora per molto tempo!
    Grazie, come sempre, per questi momenti di riflessione che ci regali...
    Grazie mia cara Amica del cuore. Ti abbraccio,
    ale

    RispondiElimina
  5. Io credo che siamo sempre noi a fare la scelta finale, dobbiamo solo decidere se pensare solo a noi stessi o anche a chi ci sta vicino. Forse se tornassimo indietro cambieremmo alcune nostre decisioni, ma alla fine siamo noi a orientare la nostra vita.
    Ciao buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  6. Nessuno cara amica, siamo noi il capitano della nostra anima. Poi, arrivano quelle cose esterne che ci fanno ancora una volta scegliere ma siamo sempre e solo noi a farlo. Accanto a noi, mentre scegliamo, c'è quel qualcuno che ci chiama, ci sprona e ci spinge ma non ci obbliga mai perché ci ama. Quel Qualcuno che ci ama come nessun altro. Ma è una mia visione delle cose Mary, solo una mia piccolissima insignificante visione.

    RispondiElimina
  7. Effettivamente... materialmente siamo sempre noi a scegliere... amica cara... ma sono decisioni che non potrebbero mai andare in modo diverso perchè... per ognuno c'è uno schema... magari con qualche variante... ma sempre uno schema. Una sorta di percorso obbligato... Vogliamo chiamarlo "condizionamento"?
    Ti abbraccio con calore,
    Mary

    RispondiElimina
  8. Le nostre "libere scelte"... per quel famoso "percorso obbligato"... sono tali fino ad un certo punto... e così lo saranno anche per i nostri figli.
    Solo che per quanto riguarda loro dovremmo cercare di non condizionarne la volontà... perchè così sarebbero ancora meno liberi.
    Con tanto affetto... Pinuccia cara,
    Mary

    RispondiElimina
  9. Cara Ambra... praticamente la pensiamo allo stesso modo.
    Hai ragione... solo in apparenza siamo noi a scegliere... decidere... Sono troppe le variabili che entrano in gioco, però... presa consapevolezza di ciò, cerchiamo come sempre di vederne il lato positivo. Se un "qualcosa" non sarà andato per il verso giusto potremo sempre dire che non è stata tutta colpa nostra.
    Un abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  10. Cara Ale... anch'io la vedo più o meno così... Si può chiamare "Destino", oppure "Logico susseguirsi degli eventi", certo è che non ci si può opporre a quello che sarà, che poi fa sì che siamo noi a scegliere.
    Nel Viaggio della Vita di una coppia... s'inizia in Due... piano piano s'aggregano altri... i figli... ma è "destino"... e torna in campo questa parola... che si ritorni alla "stazione" di partenza... come un giro intorno ad un piccolo mondo che vuole... alla fine... due sole persone al suo centro.
    Un caro e caldo abbraccio... esclusivo... solo per Te... Amica cara.
    Mary

    RispondiElimina
  11. Certo, Enri... è proprio come Tu dici. In definitiva le migliori scelte sono sempre quelle che faremo o che faremmo in un contesto diverso... perciò... ne consegue che siamo "esecutori materiali" di una Volontà che è al di fuori di ogni logica umana. Ma tutto sommato è meglio così... e se riusciamo a farcene una ragione ci sentiremo anche molto più sollevati.
    Un caro saluto,
    Mary

    RispondiElimina
  12. Il Tuo punto di vista... cara Maria non è affatto insignificante... anzi! E' un modo positivo... ottimista che dà ulteriore senso ad ogni nostra azione.
    Probabilmente è proprio questa la risposta alla mia domanda... "Chi sta scegliendo per Noi?"
    Ringraziandoti ancora una volta per i Tuoi commenti sempre saggi e illuminanti, t'abbraccio con affetto,
    Mary

    RispondiElimina
  13. tesoro quando penso alla vita il più delle volte mi pare che il percorso un evento una qualsiasi scelta che pare nostra sia in realtà "ricamata" da un abile ricamatrice...il fato il destino il bivio la scelta e persino le perdite fanno si che la vita prenda esattamente la sua strada. Sto scrivendo un racconto proprio sul destino ..

    ciaoooo cara dolce Mary..e secondo te chi ha fatto in modo che io incrociassi la tua strada????

    Muakkkk da Costy

    RispondiElimina
  14. Mah... non saprei... Probabilmente una sorta di "affinità elettiva".
    Un giorno... vagavo in questo bosco incantato dei blog... Ad un tratto restai incantata da una "misteriosa donna velata"... Volli subito sapere qualcosa in più di Lei... Lessi ciò che diceva attraverso i suoi scritti e la trovai a me tanto simile... Le risposi...
    ... Il seguito... mia cara, scrivilo Tu... saprai farlo di sicuro meglio di me... perchè Ti vide protagonista.
    Un bacio ed un caldo abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  15. ...e la misteriosa donna velata continua a commuoversi e a piangere quando persone speciali come te le fanno vibrare l'anima.

    TVB ciaoooo amica cara

    Costy

    RispondiElimina