novembre

novembre
novembre

domenica 20 novembre 2011

Ogni tanto mi fermo a pensare...
Ma come posso essere cambiata così... e poi in tempi tanto brevi? Ora io sono davvero un'altra persona... e non è che me lo dico da sola. Chi è a me molto vicino... ne gioisce... Chi mi conosce e basta... me lo fa notare.
Allora è vero che si vede anche dall'esterno!
Quando mi guardo allo specchio mi vedo diversa... ma è chiaro, io non faccio testo... ma se  a dirlo sono altri... devo per forza credere a ciò che vedo.
"Non so... hai qualcosa negli occhi... forse una luce... e i lineamenti... quelli sì... sono proprio più distesi."
Questo mi sento ripetere, ed è vero perchè so come mi sento dentro... profondamente in PACE CON ME STESSA. Preoccupazioni... ansie e difficoltà non mancano... Non vivo protetta da una campana di vetro... Eppure sono serena... E non vorrei azzardare... ma credo che lo stato continuativo di questa mia serenità, se non lo è ancora stato, a breve lo sarà... artefice della mia PACE INTERIORE.
Altrimenti non si spiegherebbe come lavoro tanto di più e non mi stanco mai... scaccio ogni ansia e problema pensando che sempre ci sarà una soluzione... non m'addormento, come una volta,  fuori luogo e tempo perchè ho sempre qualcosa di bello e interessante da fare. Ho imparato ad amare la Vita... ad amarla veramente.
A tutto ciò ho pensato e penso spesso... Talvolta ho anche reputato questi miei pensieri come fossero "fisime" dell'anima... "esagerazioni" della mente... e li ho accantonati in un angolo del cervello. Fino a stasera... quando girovagando nel web mi sono imbattuta in un testo tratto da un'opera di Andrew Matthews, "Segui il tuo Cuore-Manuale per imparare a vivere secondo se stessi"... Nello specifico è il capitolo che parla della Pace Interiore.
Ho pensato di condividerlo qui... e anche se il mio post... questa volta sarà più lungo del solito spero di non annoiare nessuno...


Perchè voglio un pò di pace?
La maggior parte delle persone è concorde nel volere più amore nella propria vita, ma perchè allora cercare la pace interiore? Perchè l’Amore e la pace interiore sono inseparabili. L’Amore non è un’emozione, non è “avere” un ragazzo o una ragazza. L’Amore è vivere qualcosa senza giudicare. Se cerchi l’Amore, troverai più pace interiore, e se cerchi la pace interiore troverai più Amore.
La pace interiore non è un sedativo, la pace interiore è equilibrio.
La lezione numero uno per chi pratica arti marziali è l’equilibrio. Nel Karate si impara che la propria forza dipende dall’equilibrio e da una mente serena: agitati troppo e sei spacciato! I giocatori di golf conoscono l’equilibrio, i lanci violenti valgono zero. Rilassati, invece, senti la tua forza, sgombra la mente da tutte le chiacchiere, ed è fatta: tutto andrà bene!
L’equilibrio, o la pace interiore, è la fonte della tua forza. Ed essere sereni non significa essere addormentati! Essere sereni significa adeguarsi alle forze, invece di combatterle. Significa vedere l’immagine completa e non fissarsi sui dettagli.
Quando avrò finito di pagare l’auto sarò più sereno
Fred dice:”Lascia che finisca di pagare tutti i miei debiti e poi avrò un pò di pace”. Suona bene in teoria, ma i risultati in genere sono deludenti. E questo perchè la tua missione, nella vita, non è estinguere i mutui e ingrandire la piscina.
Siamo qui per aiutarci l’un l’altro, e l’universo ci fornisce indizi importanti:
-Siamo più felici quando aiutiamo gli altri.
-Ci sentiamo più soli quando il nostro obiettivo primario è la nostra sicurezza personale.
Se vuoi una sicurezza assoluta nella vita, hai scelto il pianeta sbagliato.
Fred pensa:“Se riuscirò ad avere una casetta in periferia e un gruzzoletto per la pensione, sarò al sicuro.” Certo, Fred prova a dirlo all’autobus impazzito che incontrerai ad un incrocio! La tua sola sicurezza è dentro di te, la sicurezza in qualsiasi altra cosa è un mito: le banche falliscono, le società scompaiono, gli aerei precipitano.
Allora, come si affrontano le incertezze della vita? Accettandole, amandole, dicendo a te stesso: “Una delle cose più belle dell’essere qui è proprio sapere che, fra un momento, potrebbe succedere qualsiasi cosa.” Facendo un accordo con te stesso:”Qualsiasi cosa accada, saprò affrontarla.”Guardando la paura in faccia e dicendo:“Se la mia casa andrà a fuoco, mi trasferirò. Se sarò licenziato, lascerò il posto. Se sarò investito da un autobus, me ne andrò da questa terra.” Fine della storia.
Non essere cinici, ma realistici. La Terra è un posto pericoloso, ci muore un sacco di gente! Questo però non significa che tu debba vivere come un coniglio impaurito.
......
 
Il capitolo non termina qui... ma per ora può bastare come spunto di riflessione... per Te... per Me... per Noi tutti... perchè della Pace Interiore siamo in continua ricerca.

14 commenti:

  1. Anche questa mattina ci lasci tantissimo da riflettere.
    La pace interiore.....come sarebbe bello riuscire ad averla,come sarebbe bello riuscire ad essere e accettare tutto con lo spirito giusto.
    Proviamoci ogni giorno è una sfida.
    Un abbraccio forte e grazie.
    Buona giornata cara Mary

    RispondiElimina
  2. Ieri cercavo un libro da leggere... Oggi è bastato venire qui da Te... Purtroppo non sono equilibrata e non sono in pace con me stessa.
    Vivo ogni minuto della mia vita come un coniglio impaurito... Questa notte stavo male e la paura aumenta, cosa posso fare?
    Ti abbraccio cara Mary, oggi non va molto bene.
    Grazie che ci sei... Ale.

    RispondiElimina
  3. Giuste ossevazioni e riflessioni, cara Mary.

    Condivido pienamente il post.

    Abbraccio

    RispondiElimina
  4. wow, bellissimo. L'ho letto tutto, adoro il tuo modo di esprimerti. Sei davvero bravissima! Ti ringrazio davvero tantissimo per i tuoi complimenti! un bacione

    RispondiElimina
  5. ciao grazie della visita al mio blog, ricambio con piacere, felice serata!

    RispondiElimina
  6. Mia cara... diciamo... la PACE INTERIORE è una continua ricerca... perchè tanto esposti all'esterno... quando crediamo di avercela fatta siamo punto e a capo. Però è un percorso a tappe... e ad ogni tappa corrisponde un punto a nostro favore per la serenità... un aiuto a vivere.
    Quindi... sì, mettiamocela tutta... perchè tutto abbiamo da guadagnare.
    Un carissimo abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  7. Mia carissima Ale... non so se hai mai sentito parlare di "training autogeno"... è un modo per affrontare, superare difficoltà... paure, e persino ridimensionare il dolore fisico.
    E'chiaro che bisogna partire da se stessi... convincersi che ce la si può fare... sempre e comunque. In quei momenti non esiste nessuno al di fuori di sè... E' COSI'... DEVE ESSERE COSI'. Di conseguenza tutto viene tenuto sotto controllo... sensazioni... emozioni... reazioni.
    Amica mia... questo però lo devi volere solo Tu... devi desiderare fortemente di sentirti bene... senza autocommiserarsi... flagellarsi per niente.
    TUTTO SI PUO' SUPERARE... ricorda... SOLO CHE TU LO VOGLIA.
    Poi... hai l'affetto di chi Ti vuol bene... Ti sembra poco?
    E poichè Ti voglio bene anch'io... con un abbraccio Ti stringo forte,
    Mary

    RispondiElimina
  8. Gianna... che bello rivederTi qui!
    Sei una persona dalla solarità contagiosa... non puoi mancare!
    Baci.
    Mary

    RispondiElimina
  9. La pace interiore? Tutti ambiscono alla pace...non tanto alla felicità quanto alla serenità. Brava. Stai facendo un bel lavoro su te stessa. Baci, con stima. Maria

    RispondiElimina
  10. Bellissimo e molto giusto, però non è cosi facile, sarebbe magnifico raggiungere questo stadio........... putroppo non ce la faccio, sono sempre più ansiosa e preoccupata
    Comunque grazie! Un abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  11. Grazie a Te... per tutto, Monica e soprattutto per la pazienza.
    Un bacio,
    Mary

    RispondiElimina
  12. Tantissime grazie a Te... eclettica Nanussa!
    E' sempre un piacere venire a trovarTi... sai rinnovarTi in modo fantastico. BRAVA!
    Mary

    RispondiElimina
  13. La serenità... mia cara Maria... è alla base del benessere fisico e spirituale.
    Almeno... così è stato per me. Ma non mi accontento... non m'adagio sugli allori... perchè ciò che credo d'aver conquistato voglio tener ben stretto... e così vado avanti per... non tornare indietro.
    Un abbraccio grande,
    Mary

    RispondiElimina
  14. Emi... a Te dico ciò che ho già detto ad Ale...
    Prova!... All'inizio... è vero... è difficile... ma una volta iniziato... vedrai... andare avanti sarà non solo facile ma sempre più rassicurante...
    Prova... mia cara!
    Mary

    RispondiElimina