giugno

giugno
giugno

sabato 10 dicembre 2011

Il motivo c'è per cui non ho postato subito una  foto del mio alberello...
Sono  momentaneamente "disabilitata"... Mi spiego meglio.
Il pc che adopero normalmente,  in questi giorni mi è praticamente inaccessibile...
Perchè? Ma è facilmente intuibile! Valeria l'ha preso in ostaggio... Ogni volta che torna a casa non porta il "suo", "..e che lo porto a fare?!  E' solo un impiccio!"... e intanto sequestra il mio, e a me tocca usare quello di mio marito... per sua gentile  concessione... sotto il suo diretto controllo, "...non  lasciare impronte... non fare condensa quando respiri perchè restano  le goccioline sul monitor... Anzi, respira poco!" E come no?! Fosse almeno facile!
Insomma, uno "stress" su cui è meglio che non mi dilunghi. Figuriamoci poi se si  va sul  sofisticato... tipo memory stick... allora per Lui è la fine. Fine del "suo" computer altamente tecnologico, ma soprattutto fine della sua pazienza. E allora poichè è meglio non stuzzicare il leone che dorme... visto che "ubi maior minor cessat" (detto che  io sola rispetto) mi adatto a  scrivere battendo le dita sulle morbide lettere di una tastiera di gomma. Provenienza cinese? No di certo... "tecnologica" anch'essa! Solo che è affamata di lettere e se le mangia... a volte fa i passi più lunghi della gamba (ma si potrà dire di una tastiera? Mah!) o non li fa proprio, col risultato di trovarsi davanti una parola composta almeno con altre tre... stile "lettera di Pulcinella"... con cui   "divertirsi" per rendere il tutto comprensibile.
Comunque... stress o non stress... lentezza a parte... riesco ugualmente a scrivere, a continuare a... "vivere" questo blog... la "mia creatura" ... lontana dalla quale... no... non  saprei davvero stare.

12 commenti:

  1. Mi meravigli sempre di come sai scrivere,di come mi sembra sempre si essere li con te.
    Hai ragione Mary ,quando anch'io ho avuto problemi con ilpc e non potevo accedere al mio blog e al mio forum mi sembra che mi mancasse una parte di "vita"
    Un abbraccio forte forte per una buona domenica
    Pinuccia

    RispondiElimina
  2. Buon giorno Mary! Inevitabile che la mamma in casa sia sempre la prima a rinunciare per gli altri e l'ultima a bneficiare dei PC. :)).Spero che questi giorni con la tua famiglia al completo ti abbiano dato tanta felicità. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. E meno male che sei riuscita a postare lo stesso!!!Anche perche' per me ormai il tuo blog e' un appuntamento fisso...ti leggo sempre la mattina appena alzata mentre faccio colazione!!!Ti auguro una buona domenica in compagnia di tutta la tua famiglia!Cri.

    RispondiElimina
  4. Cara Mary, pensi sempre a noi anche quando sei "disabilitata" . Grazie cara Amica. Un abbraccio.
    Ale

    RispondiElimina
  5. Il blog...cara Pinuccia... mi è stato vitale per elaborare un evento non piacevole. Logico quindi che mi senta ad esso legata... per giunta l'ho visto... lo vedo crescere ed evolversi come la mia "anima"... ed è un ulteriore motivo per amarlo.
    Un fortissimo abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  6. La mamma si sacrifica ma non ne sente il peso... tutto sommato.
    Credo però che nessuno sia madre per vocazione, ma che lo diventi per la "forza" dell'Amore.
    Tu... mia cara... che ne pensi?Con questo interrogativo ed un abbraccio... Ti saluto con affetto,
    Mary

    RispondiElimina
  7. Cri... forse metterò un sottotitolo al mio blog... "Buongiorno a Tutti!"... visto che non sei Tu la sola a leggerlo di buon mattino...
    Ma a parte gli scherzi, sono felice di rallegrare... se è così... le prime ore della Vostra giornata.
    Con tutto l'affetto possibile Ti abbraccio forte,
    Mary

    RispondiElimina
  8. Grazie... dottore! Avevo proprio bisogno di un augurio così.
    Con stima,
    Mary

    RispondiElimina
  9. Certo... Ale cara... penso sempre a Voi, che poi è anche pensare a me stessa.
    Quando scrivo è come se avessi tutti i miei amici di fronte... li vedo e poi li sento pure, e... non sono sola.
    Quindi... anche Voi aiutate me... TANTO!
    Un abbraccio forte... solo per Te...
    Mary

    RispondiElimina
  10. Cara Mery non saprei so che ho desiderato tanto avere figli che quando ho avuto l'occasione di fare la mamma al figlio di mio marito ho sentito quel figlio mio, partorito dal cuore. Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  11. Cara... mi riferivo proprio a questo...
    Tu sei "mamma" allora a tutti gli effetti.
    Buonanotte con un abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina