aprile

aprile
aprile

lunedì 5 dicembre 2011

E' stata questa una giornata con molti pensieri per la testa... e negli ultimi tempi... è vero, sono sempre tanti.
Due anni fa ce n'era uno solo... fisso, quello del mio tumore... mi sfiancava ma almeno  mi permetteva di focalizzare l'attenzione su un unico soggetto-oggetto, me stessa... e quindi ad un certo punto sentivo venir meno vigore alle gambe... come chi è a lungo in piedi... vorrebbe sedersi e non può.
Oggi è diverso...
Penso a mio marito e sono in ansia... perchè è Lui ad essere in ansia.
Penso a Valeria e mi viene d'essere contro il "Mondo" intero... perchè Lei ce l'ha col "Mondo" intero.
Poi penso a Francesco e mi sento delusa... perchè è Lui ad esserlo... il deluso.
E mille pensieri affollano la mia mente e la testa gira e mi sento instabile... come quando da piccola... giocando a "mosca cieca"... bendata... mi facevano girare velocemente e poi mi dicevano... "cerca"... ed io non sapevo da che parte muovermi... incominciare senza rischiare di andar a sbattere.
Oggi... è proprio così che mi sento. E in particolare stasera.
E non è servito neanche il buon esito del FOLLOW UP di stamattina...
Come già si sapeva... è tutto a posto...  "... potevi anche non farti accompagnare dal genitore... sei stata PROMOSSA!" ha detto scherzosamente il Dottore al termine del controllo... doppio perchè c'era anche mio padre. FOLLOW UP anche per Lui, stamattina... sempre insieme come due anni fa, quando la malattia decise di prendere "due in uno"... due membri della stessa famiglia in un solo "colpo"... nello stesso periodo.
Però in questo momento per Lui va un po' meglio... i tempi del prossimo controllo s'allungano a quasi un anno... E per me?... Di qui a cinque mesi... il Dottore mi vedrà di nuovo con i soliti fogli in mano, "... ma è per modo di dire... perchè tanto Noi ci vediamo tutti i giorni, no?" ha concluso, sempre in tono scherzoso, congedandoci.
Ora sono qui a scrivere... a ripensare ai vari momenti della giornata per poterli poi mettere giù... fissarli.
Contemporaneamente s'alternano i soliti pensieri...
Poi... insieme si mescolano... a volte offuscati da qualche lacrimuccia lasciata là dalla commozione... a volte temperati dal sorriso che mai va via...
"'Nu giorn' c'amma fa' 'na mangiata assieme..." m'ha detto oggi pomeriggio al telefono la mia Amica, "Ma che c'import"... Perchè l'ho chiamata anche oggi, anche se domenica non è.

12 commenti:

  1. Buon Giorno Mary! Spero che la notte ti abbia portato serenità, che si sia portato via l'ansia e che tutto ritorni nei ranghi. I pensieri di una mammma, moglie, figlia sono sempre affollati il suo cuore è sempre preoccupato e il suo tempo non basta mai da dedicare alle persone care. Ti auguro ogni bene e vedrai che tutto passerà. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Mary, sappiamo che momenti tristi lasciano poi spazio a quelli positivi.
    Ed è ciò a cui pensare.
    Sursum corda.

    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ciao cara Mary, ci vogliono anche le giornate NO, siamo umani, dopo tutto, certo essere moglie e madre e anche figlia ci impone delle responsabilità, queste si tramutano in ansia, è normale, spero che oggi tu stia un meglio, intanto ti auguro una deliziosa giornata...

    RispondiElimina
  4. Cara Mary, mi dispiace davvero sentirti parlare cosi'..tu che di solito sei il sostegno di chi ti sta accanto e che riesci a dare il sorriso a chi ti sta vicino..certo e' che non e' facile portare il peso delle sofferenze di chi amiamo...pero' i momenti"no" sono passeggeri, ne sono sicura e lasciano il posto a dei momenti migliori!Ti abbraccio.Cri.

    RispondiElimina
  5. Ciao Mary oggi passo tardi è stata una mattinata iniziata con un problema ma per fortuna sembra risolto.
    Dai vedrai che passeranno queste giornate no e ritornerà il sereno.
    A domani amica mia con un grosso abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  6. Ne sono certa... Galadriel cara.
    Sono consapevole che la mia condizione non è affatto eccezionale... altre amiche potranno darmene conferma... però... a volte è come se mi sentissi più debole... non abbastanza in grado di affrontare le varie difficoltà... grandi o piccole che siano.
    Per fortuna non è sempre così, e in fretta mi riprendo per continuare a...
    Con la serenità di sempre... t'abbraccio forte,
    Mary

    RispondiElimina
  7. ... habemus iam! Eh, sì... Gianna cara... oggi va meglio. Fortunatamente sono pochi e brevi i momenti che mi disorientano e rattristano... poi m'impongo rigorosamente su me stessa e tutto riprende come prima... se non meglio.
    Diciamo che... continuo a... crescere, e va benissimo anche così.
    Un bacio... mia carissima.
    Mary

    RispondiElimina
  8. Patty... nessuno può capire meglio di Te... Siamo come due sorelle separate alla nascita, no?
    In effetti siamo esseri umani... Sono un essere umano... lo riconosco e lo ripeto sempre... ed è meglio così, altrimenti sarei poco credibile persino a me stessa.
    Poi tutto sommato... ogni nuvola passa e il sereno ritorna... sempre!
    Un immenso abbraccio con altrettanto affetto,
    Mary

    RispondiElimina
  9. Cara Cri... quando iniziai la mia avventura nel web, fu per distrarmi e trovare conforto e motivazione attraverso la condivisione. Tanta era la sofferenza che avevo in Cuore...
    La cosa funzionò e fu per "gratitudine" che diedi vita al mio blog, "continuare a..." perchè non si parlasse sempre e solo di tumore... perchè non se ne parlasse con le lacrime e senza speranza...
    Anche questo ha funzionato...
    Ma poichè nessun essere umano è mai uguale a se stesso, e così pure le Sue emozioni... a volte succede di vivere momenti un po' sul negativo che comunque non precludono la costante positività.
    A me sembra giusto dover condividere anche quei momenti... perchè si comprenda la mia profonda anche se occasionale vulnerabilità e si gioisca con me quando ritorno la "Mary di sempre"... forte e debole... semplicemente normale.
    Col sorriso Ti dico, grazie... e con tanto affetto t'abbraccio,
    Mary

    RispondiElimina
  10. Il sereno sta già tornando... Amica cara...
    E se è vero che tutto passa, non possono non andar via veloci i momenti bui per lasciare passo e spazio alla consueta serenità.
    Un bacione,
    Mary

    RispondiElimina
  11. Come stai? Non può sempre splendere il sole, ci vuole qualche nuvola ogni tanto....
    Sei moglie, sei mamma, hai le preoccupazioni che abbiamo tutti e anche di più....
    Ti bacio,
    Ale

    RispondiElimina
  12. Un bacio anche a Te... Ale cara.
    Grazie e... TVB.
    Mary

    RispondiElimina