dicembre

dicembre
dicembre

sabato 21 maggio 2011

A tutto c'è rimedio tranne alla morte, e alle volte anche questa arriva come una risoluzione. Per Mario, Isa non c'erano più terapie, il loro male era tanto infiltrato da negare ogni speranza, li teneva in vita solo la grande capacità di soffrire; poi Qualcuno ha avuto pietà e li ha chiamati a sè, figli tra i figli.
Tante volte mi chiedo perchè a me, invece è stata concessa un'altra possibilità negata ad altri, mi sento "ingiustamente privilegiata", a tratti in colpa. Quando ho confidato, condiviso questa mia sensazione mi è stato detto, "...forse tu servi" e nient'altro, ma riuscirò ad essere all'altezza delle aspettative di Chi crede in me? Certo è che tutto sin dall'inizio, che pur si era presentato tutt'altro che roseo, si dispose in modo tale da far bene sperare; i problemi non mancarono ma le soluzioni non si fecero attendere. Al disagio del drenaggio rotto, ad esempio, pose rimedio Marilina, una delle assistenti del dottor C., mi cambiò personalmente la busta non appena arrivai in ospedale, m'incoraggiò con parole rassicuranti e con il suo bel sorriso e per me fu poi facile tornare a casa, dimenticare l'accaduto e darmi da fare perchè comunque bisognava andare avanti o, come diceva mia nonna, "Chi si ferma è perduto". Per giunta Valeria sarebbe partita il giorno dopo per una breve vacanza ed io ugualmente sarei rimasta sola, sola tra le incombenze quotidiane, sola con le difficoltà pratiche, sola con me stessa. Non mi persi d'animo ma non fu solo per mia capacità, di questo sono sicura, dovevo essere forte per poter superare il momento... l'angoscia... l'abbattimento e rialzarmi per riprendere il cammino là dove la malattia mi aveva imposto la pausa forzata. Assecondai con fiducia il corso degli eventi, pensando ogni volta, "Passerà, passerà anche questa."

2 commenti:

  1. Passerà, passerà anche questa, cara amica che hai sofferto per gli altri meno fortunati e ne hai fatto tesoro donandoti linfa vitale. Una grande energia ti avvolga e come la primavera rinasca in te l'energia per la vita che si rinnova.

    Un buon inizio settimana da Costy

    RispondiElimina
  2. Anche le tue parole, Costy, sono linfa per me. Augurio e sprone a sfruttarla tutta l'energia che generosamente mi viene donata ogni giorno di questa mia nuova vita. Un abbraccio.

    RispondiElimina