luglio

luglio
luglio

venerdì 2 ottobre 2015

SEMPLICE E UMILE


Emoticon heart
Si nasce semplici e umili perché inconsapevoli. Si rimane così fino al tempo della piena coscienza, poi con i vari conflitti interiori e non, si diventa complessi ed arroganti a diversi livelli, a seconda del carattere, per educazione e pure in parte per cultura.
E' così che l'animo umano diventa mistero, imperscrutabile e sfuggente, quando pensi di avere l'intuizione giusta, essere sul punto di capire , allora scopri che hai da ricominciare. Se devi o ci tieni, ma non sarà nulla di fatto ugualmente se incontrerai occhi chiusi per non guardare e risolino di scherno per non parlare.
Che cosa si farà a questo punto?
Chi ne sa più di me sostiene che sprecare energie per Chi non vuole, sottrae le stesse a Chi al contrario apprezzerebbe, e poi a "battere il 5" perché sia tutto a posto, servono 2 mani... una la metto IO, l'altra necessariamente TU, sennò non si può, non se ne fa niente.
A capirle queste cose, sarebbe tutto più facile, e invece per gran parte della vita non siamo semplici né tanto meno umili. Forse spetterà alla serie degli eventi riuscire a piegarci, e un giorno bisognosi di cure ed affetto, a farci capire che senza l'Altro... chiunque Altro... siamo come a metà.
Spesso mi ritrovo a dover comprendere ed accettare, posso perché ricordo quello che è stato per me e come mi rapportavo, e cambia così il mio "atteggiamento", ora finalmente "semplice e umile".
Lo è diventato passando attraverso un lungo processo di maturazione, e continua... fino a quando sarà...
"Il tuo prossimo
è lo sconosciuto che è in te, reso visibile.
Il suo volto si riflette nelle acque tranquille,
e in quelle acque, se osservi bene,
scorgerai il tuo stesso volto.
Se tenderai l'orecchio nella notte, è lui che sentirai parlare,
e le sue parole saranno i battiti del tuo stesso cuore.
Non sei tu solo ad essere te stesso.
Sei presente nelle azioni degli altri uomini,
e questi, senza saperlo, sono con te in ognuno dei tuoi giorni.
Non precipiteranno se tu non precipiterai con loro,
e non si rialzeranno se tu non ti rialzerai.
da: "Gesù figlio dell'uomo"
Kahlil Gibran
... Non sei tu solo ad essere te stesso.
Sei presente nelle azioni degli altri uomini,
e questi, senza saperlo, sono con te in ognuno dei tuoi giorni...
Il "prossimo" è null'altro che Noi stessi... liberiamo la Mente e Il Cuore della zavorra, del "troppo" di Noi, e... magicamente sarà l'"incontro".
"Non fare ad Altri ciò che non vorresti fosse fatto a Te"... ed ancora... "Ama il prossimo Tuo come Te stesso"... non sono frasi da pulpito ma dettami per vivere bene... in pace con SE STESSI e il PROSSIMO.
E' così semplice, eppure amiamo complicarcela l'esistenza. Chissà perché...
In questo secondo momento della mia rinascita mi sto rendendo conto di tanto altro. Le esperienze non sono mai troppe per imparare e crescere, e in questo senso, cogliendole nell'insieme come opportunità che si rinnova, io mi considero una "privilegiata" dalla sorte.

Nessun commento:

Posta un commento