settembre

settembre
settembre

sabato 24 ottobre 2015

"DANZARE" CON IL CUORE


Emoticon heart 
E' un'altra cosa, non è proprio muovere i piedi e tutto il corpo cercando di seguire note in armonia. Vuol essere una metafora della Vita, forse la più bella perché porta altrove, diventa poesia.
C'è modo e modo di danzare, ma se lo farai col Cuore, non tanto perché ti trovi "in ballo", sarai interprete unico e speciale.
Cominci da subito, da quando comprendi il senso della luce e ascolti il Tuo battito. Danzi e sei solo, e il movimento è semplice e senza "sbandamenti"... ad un certo punto una "nota stonata" come nelle migliori partiture, e a Te pare di non riuscire più.
Fermo e disorientato aspetti che qualcosa accada... Qualcuno ti faccia capire.
Una sosta nella danza non vuole certo tempi assai lunghi, c'è il rischio che dal di fuori si comprenda che dopo tutto si... ti impegni, ma danzare veramente è un'altra cosa. Non solo la faccia devi metterci, ma pure... anzi soprattutto il Cuore.
E...dopo la pausa, la "musica" riprende, perché è già tempo di ricominciare.
Oggi ho preso il mio cestino, le noci che mi hanno donato e le caramelle "free sugar", pure i bigliettini infiocchettati e sono partita per... danzare ancora. Ce la metto sempre tutta, ma non sono sempre certa che i passi siano quelli giusti.
Quelli che la Vita si aspetta da quando prese le distanze, e mi fece capire che la musica scelta non era per la danza destinata a me.
Suggerimenti e stimoli non erano mancati, ma la "scintilla" non c'era stata e la "passione" era rimasta sterile intuizione.
Ora invece la sento tutta, e spero che se ne accorga Chi ogni volta ho di fronte.
Dimentico i miei acciacchi quando ascolto dolori ben più grandi, sorvolo sui pochi crucci a confronto di sofferenze serie davvero... sorrido anche se ho male a un dente che poi mi toglieranno e... l'avrò dimenticato nel momento stesso.
Cambia la danza, se ti fai trasportare dalla giusta melodia, perché è proprio una danza, che ancor prima di cominciare, ma molto alla lontana... sembra davvero una "quadriglia".
Tu resti fermo in attesa e di fronte a tanti affanni. Poi prendi a muoverti e vai... una data prima ed un evento dopo, un passo indietro ed uno avanti... alt, si cambia perché non si può. E ancora indietro... cambi atteggiamento, poi torni a quello di sempre... un giro, due, tre... e finalmente, la danza si appresta e scelte e progetti sono al loro posto.
Tutto fila liscio, almeno così pare...
... ma la danza è solo al suo inizio, sperando che proceda come Cuore e Mente intendono... che si possa dire alla fine, dopo promenade e pirulé...
...anche questa è andata.

Nessun commento:

Posta un commento