maggio

maggio
maggio

giovedì 30 dicembre 2010

Oggi sono riuscita a pulire e ad affettare un ananas. Mi viene quasi da ridere; per la prima volta ho voluto rischiare e mi sono cimentata in questa lotta con il "frutto corazzato". Fino all'anno scorso mi sentivo inadeguata anche a questo; e come faccio a sbucciarlo così a scaglie, duro com'è, potrei tagliarmi, e poi, le fette così precise... non mi verrebbero mai. In balia di questi dubbi esistenziali rinunciavo all'impresa e anche al piacere di mangiare l'ananas. Più volte, infatti ho detto del senso di inadeguatezza che ha preso gran parte della mia vita, e si può ben immaginare che se mi sentivo non proprio capace  per una cosa tanto semplice, figurarsi che cos'era per me ogni volta affrontare l'approccio dell'ago con le mie vene. E quella mattina altro che approccio sarebbe stato! Marta mi prese il braccio sinistro e cominciò ad osservarlo attentamente, poi prese a rotearlo nel tentativo di scovare una vena decente, ne tastò qualcuna, ma da come stringeva le labbra indispettita capii che nessuna la soddisfaceva. "Marta, qualcosa non va? Non si trova?" E intanto il cuore cominciava a battermi forte. "Insomma... Aspetta! Eccone una proprio bella!" Gli occhi le brillavano ed io non capivo che cosa di bello potesse avere una vena destinata al martirio. Il posto poi, dove era situata era ancora meno bello,la parte destra sottostante il pollice, proprio sull'osso. L'ago trovò la vena ma anche la resistenza dell'osso e per me furono allora tutte le stelle del firmamento e mi fu chiaro perchè Marta prima di cominciare mi aveva detto: "Fai un bel respiro e stringi i denti", lo sapeva anche lei che non era una cosa tanto facile da sopportare. E così anche se a tratti mi mancava il respiro e gli occhi si erano offuscati per le lacrime involontarie, riuscii a reggere quel dolore del tutto inaspettato e il prelievo fu fatto. Tornai quindi ad attendere l'esito degli esami prima dell'infusione sfogliando una rivista e sperando che  venisse smentito il detto" Il buon giorno si vede dal mattino", visto che " il mattino" così come si era presentato non era stato affatto bello.

Nessun commento:

Posta un commento