aprile

aprile
aprile

mercoledì 21 dicembre 2016

LA BUONA SEMINA


Se avrai ben seminato, il raccolto non deluderà. Cultura contadina ma anche sacrosanta verità, verificabile ogni giorno nelle relazioni umane, da quelle più strette, intime e familiari alle frequenti conoscenze.
Dipenderà da come ti porgi, da quanto di Te stesso avrai dato senza aver chiesto nulla in cambio.
Cosa normale per un genitore, in particolare una madre che finisce sempre con lo stupirsi per una figlia sempre accorta e presente.
Ha rinunciato a tante cose... e rinuncia ancora per me. Mi è di gran conforto.
Nulla di strano... replica la ragazza... è giusto sia così.
Quindi non le pesa, e l'atteggiamento roseo e rasserenante è la costante della Sua vita attuale che procederà lo stesso anche nel tempo a venire. E magari costituirà altro "seme buono" quando toccherà a Lei lasciarsi dietro il miglior raccolto. Come fu un tempo per Sua madre.
Ma tale cosa può essere valida pure per un padre. Un padre che ama tanto la terra che coltiva da sentirne il profumo e ascoltarne la voce e trarne insegnamento.
Ha una figlia, unica e sola... onore ed oneri solo per Lei. Tanto è l'impegno, ma pure non le pesa. Osserva il Suo papà lavorare sin da quando era bambina, ed ora che Lui lavora sempre ma "da lontano", lo sostiene, gli fa coraggio e gli dona sorrisi.
Sotto certi aspetti, è meglio essere figlio unico, non c'è disputa, né prevaricazione di sorta. L'impegno è unico e scontato, e il raccolto pure... buono e assicurato come fu la "semina" fatta con tanto amore. E furono lacrime e sorrisi, ma nella serenità del momento l'esito del buon raccolto.

Nessun commento:

Posta un commento