dicembre

dicembre
dicembre

lunedì 13 agosto 2012

Stamattina appena sveglia sono uscita sul balcone a ritirare il bucato. Il cielo, cupo e grigio gravava minaccioso come una controsoffittatura.
Un passo oltre la soglia ed ha preso a venir giù la pioggia... finalmente.
L'odore della terra fradicia misto a quello dell'asfalto umido è diventato un tutt'uno molto simile a quando si versa acqua sulla brace... forte, pungente che dà alla testa.
Per fortuna avrebbe portato un altro po' di frescura, ho pensato... poi così non è stato perchè al contrario ora è aumentata l'afa.
Mi sa che il sesto anticiclone africano di questa interminabile estate anticiperà il suo arrivo e speriamo che sia davvero l'ultimo.
Sfaccendavo e ogni tanto davo un'occhiata al cielo... qua e là uno squarcio d'azzurro.
Probabilmente fino a quando sarei uscita sarebbe tornato il sole, ma intanto se la situazione metereologica non si fosse chiarita... scarpe aperte o scarpe chiuse? Dubbio amletico dalla difficile risoluzione. Bene, avrei deciso all'ultimo secondo... come sempre... secondo necessità.
Intanto non dovevo perder tempo pensando alle scarpe, dovevo andare in ospedale e sbrigarmi.
Terminate in fretta le faccende sono uscita, stamattina m'aspettava "Ma che c'mport"...
"Allora, me lo fai tu il piacere di prenotarmi la mammografia per l'anno prossimo?"
Questo me l'aveva chiesto tempo fa e c'ero già stata al centro di senologia, infatti sapevo, perchè fino a maggio è stato così, che per le 048 si poteva prenotare senza impegnativa.
Invece... "No, signora... dal 5 luglio la norma è cambiata... occorre l'impegnativa anche per Chi ha il codice oncologico."
 Il 5 luglio? Eh già... per soli cinque giorni avevo perso la "norma fortunata", quella più semplice che facilita la vita.  E  poichè il continuo esercizio alla pazienza deve pur servire a qualcosa... va bene, non fa nulla... avrei riferito della "novità" e sarei tornata.
"Ma mi raccomando... non faccia passare troppo tempo altrimenti non se ne parla per giugno prossimo."
Ah, certo... siamo perfettamente consapevoli... Noi 048...  la prevenzione, la tempistica, i controlli e... cos'altro?
Riferita la cosa minuziosamente all'interessata ma soprattutto a Suo marito che tiene in piedi tra mille incombenze questa sorta di "contabilità sanitaria"... siamo arrivati alla giornata odierna.
M'incontro con la mia Amica scivolando furtivamente nella Sua stanza mentre fa la terapia...
"Nun te preoccupa'... t'ho raccomandato, ho detto... deve veni' 'na signora che mi deve fare 'nu piacere, facitela passà. T'hanno fatto passà?" "Veramente sono passata perchè non m'hanno visto." "Meglio accussì... Tieni, qua sta l'impegnativa."
Dopo qualche chiacchiera veloce e sempre furtiva sono andata dove dovevo.
Tutto fatto? Macchè...
"Ma signora... perchè avete timbrato l'impegnativa? Ora non posso fare la prenotazione, il computer non l'accetta."
Riepilogando...
Senza l'impegnativa... il centro di senologia non accetta la prenotazione.
Con il timbro.... il computer non accetta l'impegnativa.
Una volta... meno di due mesi fa le cose erano totalmente diverse.
Riuscirà la Nostra pazienza ad accettare questo continuo mutar di condizioni?

10 commenti:

  1. Pazzesco semplicemente pazzesco.
    Qua non piove Mary nemmeno una goccia anche se da ieri il cielo è nuvoloso.
    Un abbraccio forte per una serena giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un po' di tempo le cose "pazzesche" si susseguono a ritmo incomprensibile.
      Vuoi scommettere che dopo Ferragosto ne racconterò una nuova?
      Un abbraccio, cara Pinuccia e BUON FERRAGOSTO!
      Mary

      Elimina
  2. Ciao Mary... Che "schifezza" , come possiamo continuare in questo modo.
    Almeno chi sta male dovrebbe avere la precedenza... Esiste ancora il codice rosso, oppure hanno tolto anche quello???
    Qui il tempo è variabile, si dorme un po' meglio, per un lieve calo delle temperature. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Ale... per fortuna il codice rosso c'è ancora, speriamo sempre con la stessa considerazione.
      Che vogliamo farci?! Cerchiamo comunque d'arrangiarci e cavarcela da soli. AIUTIAMOCI fra di Noi... forse così le cose funzioneranno un po' meglio.
      Ancora con "il fresco" ma non so per quanto... un grandissimo abbraccio Ti raggiunga con l'augurio di BUON FERRAGOSTO.
      Mary

      Elimina
  3. Risposte
    1. BUON FERRAGOSTO anche a Te, Olga cara ed un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  4. Davvero è dura continuare in questo modo,verrebbe voglia di andarsene lontano,,dove le cose vanno meglio ma dove vanno meglio non lo so,ormai è una lotta fare tutto compresa la spesa...sono appena tornata dal supermercato dove orde di gente con carrelli strapieni urlava ,sogno un posto tranquillo con un negozietto tranquillo,poca confusione....scusa penso che sia il delirio di ferragosto!!!
    Un bacio con affetto!
    Ps sarebbe bello averti come amica vicina di casa!!!!
    Quanta gente vuota intorno !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Anto... io la penso come Te ed è per questo che evito come posso supermercati, ipermercati e simili. Faccio la spesa in un piccolo negozio dietro casa... senza le "ingannevoli offerte" spendo meno e sono soddisfatta.
      E' inutile correre di qua e di là, riempirsi gli occhi di cose che probabilmente non ci si può permettere, accumulando solo rabbia ed insoddisfazione.
      Bisogna accontentarsi con lucidità, andare avanti senza patetica rassegnazione... si è sereni e si vive a lungo.
      BUON FERRAGOSTO, Anto con un abbraccio grande grande.
      Mary

      P.S. Sai una cosa? Se fosse possibile piacerebbe anche a me.

      Elimina
  5. Oltre al danno pure la beffa... ma mi pare che nel nostro bel paese questo sia la normalità. Certe volte penso che sarei voluta nascere in Scandinavia...tu no?
    QUi pure è tanto caldo, tanto da soffocare e la notte non circola aria nenanche a pagarla... ma finirà, deve finire.
    Un abbraccio cara e resisti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Linda e bentornata!
      Se Ti sentisse mio figlio riguardo la Scandinavia... T'applaudirebbe. Dice la stessa cosa anche Lui, a me pure piace l'inverno e il freddo ma non disdegno l'estate a patto che non sia torrida come questa che stiamo vivendo.
      Ma come Tu dici... passerà perchè deve passare e perchè poi alla fine TUTTO PASSA.
      Un caro abbraccio d' "incoraggiamento" e... BUON FERRAGOSTO in serenità.
      Mary

      Elimina