agosto

agosto
agosto

mercoledì 22 agosto 2012


Beh... ieri è stato così perchè è andata in un certo modo, e pur non perdendo fiducia e speranza mi sentivo... forse come una crocerossina in un ospedale da campo. E' un'associazione insolita, l'ammetto ma è quella che per prima m'è venuta in mente... la sento "mia" davvero.
Probabilmente perchè dentro di me continuo a... combattere una battaglia contro un nemico invisibile, ma soprattutto vedo combattere e non sempre vincere, e questo m'addolora profondamente e fa volar via le farfalle di un sogno.
Pure ieri ero stata in ospedale, ancora in incognito ma non so per quanto visto che ho notato qualcuno fissarmi più del dovuto... comunque mi ero "infiltrata" al solito di soppiatto nella stanza di "Ma che c'mport" perchè dovevamo portare a termine la missione della prenotazione per la mammografia. Tra l'altro la cosa dopo tanto peregrinare è andata a buon fine e quando sono tornata in reparto, mentre chiacchieravo col marito della mia Amica ho visto per caso il figlio di "Angelina".
"Mamma ha ripreso con la terapia... vieni andiamo da Lei."
"Ma qui non vogliono, non vorrei farmi notare..."
"Non Ti preoccupare... non direbbero niente."
L'ho seguito... ed "Angelina" era lì, distesa sul letto... solo allora ho visto la sedia a rotelle accanto al tavolo.
"Non cammino più..." m'ha detto stringendomi forte la mano, "... e non ce la faccio più", ed intanto come qualche settimana fa mi fissava spostando lo sguardo dai capelli al seno alle braccia.
Mi sono sentita all'improvviso una privilegiata, avrei voluto non esserlo.
 Mi sono ricordata di quella volta che mi fu detto di non pensarla mai a questo modo, m'avrebbe fatto molto male e non sarei stata più in grado di continuare a... fare tutte le belle cose sane e positive di cui ero capace.
Ho scacciato allora quell'idea e ho detto ad "Angelina"... "Ora devo andare, stasera Ti telefono e mi dici il giorno che devi tornare... verrò solo per Te."
"Grazie... è una fortuna averti come amica."
Ieri sera l'ho chiamata ma non ha risposto... Ho sospirato riponendo il cellulare nella sua custodia.
Poi... mi sono messa al pc alla ricerca nel web di qualche articolo interessante per la mia "buona idea".
Avrei potuto attingere notizie su associazioni come ANDOS e KOMEN, condividerle con gli altri Amici del gruppo su fb...
Sono andata su Google ed ho cominciato a cercare. Nel frattempo mi ero ricordata che la presidentessa della sezione ANDOS locale era una mia vecchia compagna di liceo, ho cercato il profilo su fb e una volta trovato ho inviato la richiesta d'amicizia. Di ritorno su Google... la scoperta della Sua morte avvenuta proprio nei giorni in cui ero in ospedale per la ricostruzione.
E' stata una doccia fredda.
Ho cominciato a scrivere poi la mia consueta pagina di diario... così come veniva su, col magone e i suoni attutiti per la pressione alle tempie. Un secondo peggiore degli altri, un tasto sbagliato ed ho cancellato tutto quello che avevo scritto.
Avrei voluto spegnere immediatamente ogni luce, andare a letto e basta ma non sarei stata capace di giustificarlo per prima a me stessa.
Il resto è cosa nota.
Oggi è stato un altro giorno, l'ennesimo di questa torrida estate senza fine ma mi sono destata, cosa strana che già parlavo e con tante cose in mente da mettere in pratica.
Ho cominciato... ho continuato ed è stato bello realizzare d'aver dimenticato di scongelare il pane all'una meno cinque, e senza "panico" portarlo in tavola bello e fragrante dopo mezz'ora senza metterlo in forno.
Non era stato necessario... sono stati sufficienti 15 minuti sul balcone.
Eh, sì... una strategia si trova sempre per poter recuperare.

8 commenti:

  1. Cara Mary annuncio con gioia che incomincio a fare la fisioterapia per rafforzare i muscoli della gamba rimasta immobile per 7 settimane.
    Un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BRAVISSIMO, Tomaso...
      Continua a... essere l'uomo forte che sei sempre stato.
      AUGURI di Cuore!
      Mary

      Elimina
  2. Cara Mary sei sicura di aver fatto la cosa giusta, creare questo gruppo su FB? Tu vuoi aiutare tutti quelli che stanno male... E' una cosa bella che ti fa onore. Mi dispiacerebbe vederti triste, devi continuare a... essere serena, per il tuo bene. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo di sì... di aver fatto bene.
      Non preoccuparti per me, Amica del Cuore... sono serena.
      La Vita va avanti da sè riservando sorprese sempre diverse... bisogna sapersi adeguare ed io penso di riuscirci "quasi" sempre, almeno ci provo.
      Un abbraccio infinito,
      Mary

      Elimina
  3. Sei grande!!!e no ci sono altre parole da dire.
    Mi piace quello che stai facendo su FB e ho visto molte adesioni.
    Ti ammiro ancora di più
    Un abbraccio forte per un sereno pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Pinuccia del consenso... sei uno dei membri anche TU e questo mi fa enormemente piacere, mi onora.
      Un abbraccione,
      Mary

      Elimina
  4. Ciao Mary, fatti forza. Non conosco Angelina, ma penso con tristezza alla sua famiglia. Certo che dinanzi alle associazioni che tu sostieni, le mie, riguardanti la difesa deglia animali, potrebbero passare in secondo piano, ma penso anche che chi non ha compassione per gli animali non può averla neanche per gli esseri umani. Cerca di superare questo momento triste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Elio... la penso esattamente come Te.
      Chi non ama e protegge gli animali non può nemmeno rispettare i suoi simili. La sensibilità è UNA e perciò non ci sono attenuanti.
      GRAZIE per il sostegno ed un abbraccio.
      Mary

      Elimina