maggio

maggio
maggio

lunedì 15 aprile 2013



Veicolare energia per un ritorno alla Luce...


Nei Nostri incontri, nell'ambito del gruppo di auto-aiuto ricorre anzi è tema centrale, predominante, la Speranza. Detta così la cosa, a molti certamente sembrerà che il tutto si risolva in un gran parlare astratto e, in un certo senso forse è anche vero. Qualche tempo fa uno scambio di battute con un paziente avanti negli anni, rilevò proprio questo aspetto... spesso Chi sente l'esigenza di condividere la propria sofferenza, vorrebbe un aiuto immediato, tangibile che gli porti sollievo in qualche modo e magari anche soluzioni pratiche ai problemi reali. Talvolta però succede che resti deluso.
Stasera, in un incontro "straordinario"... altrettanto lo sono stati l'argomento ed il riscontro.
Come "appendice" di un'opportunità che il Nostro Ospedale locale ha avuto di tenere un corso di Reiki, a cui un oncologo del reparto di Oncologia Medica ha partecipato, l'incontro è venuto fuori per volontà dello stesso medico, che da "discepolo" si è fatto "maestro" di Noi Tutti, ritenendo che fossimo i più adatti a recepire questo tipo di "messaggio". Ha tenuto a precisare che al corso aveva partecipato perchè inviato dal Primario e che più volte aveva manifestato il Suo spiccato scetticismo, nonostante questo però, poi si è rivelato un forte "veicolo" di energia. Alternando momenti in cui è tentato di mettere in discussione l'operato e gli studi pregressi alla luce di ciò che invece ha appreso recentemente, alla fine precisa e stabilisce che il Reiki va visto come un supporto, un complemento... in altre parole, aiuto per ricongiungersi, dopo averla ritrovata, alla propria vera essenza, che altro non è che Luce ed Amore.
Il Reiki quindi non è magia, non è una religione nè tanto meno una terapia alternativa. E' soltanto un "sistema di vita" che stabilisce una connessione diretta tra l'essere umano e l'energia primaria della creazione...
L'argomento ha avuto molta presa su Tutti... ci sono dei "particolari" che ho sentito fortemente appartenermi, tanto che tornata a casa ho cominciato a far ricerche in rete, leggere ed approfondire.
Vorrei condividere con Chi mi legge abitualmente e no, quello che ho appreso ed altro, anche alcune mie "intuizioni" personali che qualcuno una volta definì in modo lusinghiero come... "dono della comunicazione"...

2 commenti:

  1. Grazie di condividere con noi cara Mary !!sai che ti seguiremo!!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Amica mia... sarò così ancora più motivata. Spero di non annoiare e nello stesso tempo riuscire a trasmettere forte positività.
      Ti abbraccio stretta...
      Mary

      Elimina