settembre

settembre
settembre

mercoledì 24 aprile 2013

Anche stasera... ho ancora in mano la tazza della tisana, sempre quella.
E' un "conforto" a cui non so rinunciare, dire di no. D'altra parte anche questa, a giusto merito, può essere considerata una "piccola gioia" della vita, un qualcosa di minimo che dà il massimo perchè si possa non attribuire peso eccessivo alle difficoltà di una giornata.
Un ultimo giro di chiave nella toppa e la notte s'appressa anche oggi.
Per me è stato... il "non caso day", parte II...
Arrivo e l'accettazione, come promesso mi riceve subito, poi con un colpo di telefono viene avvisata la "dottoressa addetta". L'adempimento della promessa a questo punto viene meno perchè qui comincia un'altra lunga attesa... resto in piedi perchè convinta che finirà a breve e invece...
Mi sento chiamare... "Mò stavo dicendo a Lei, 'sta faccia non è nuova per me... allora, sei proprio TU! E che ci fai qui? Dai, siediti...", e mi hanno fatto spazio sul piccolo divano di quella sala d'aspetto, lasciandomi il posto centrale, da una parte l' "Amica dai 13 figli", dall'altra la Sua accompagnatrice, una giovane ragazza dell'età di mia figlia. Dopo un po' vengo a sapere che è una Sua vicina di casa... penso tra me che con tanti figli può contare solo sul sostegno di un'estranea, ma questa è una storia vecchia... io lo so bene eppure ancora una volta mi meraviglio. Prendiamo a "raccontarci"... Lei con la Sua solita "verve" nonostante gli anni, in un crescendo di coloriti toni e volume alto come sempre finisce col coinvolgere tutti i presenti, nessuno escluso anche coloro che non parlano, non ridono e la guardano con gli occhi spalancati.
Intanto il tempo scorre... ed io comincio a pensare che per lo meno oggi sono stata fortunata a fare quell'incontro... quando si aspetta in compagnia è come se le ore, i minuti si dimezzassero, è una specie di "sconto" che "Qualcuno" fa perchè Tu possa pagare meno lo stress dell'attesa.
Dopo una mezz'ora abbondante arriva una dottoressa che penso essere l'"addetta", in realtà lo è ma solo per la "prima parte" della visita, l'anamnesi.
"Venga... vediamo dove possiamo sistemarci...", e qui comincia la I parte del "non caso day", parte II.
   (continua...)

2 commenti:

  1. Buon 25 aprile cara Mary!!! E sempre avanti.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre avanti di sicuro, mio caro Amico!
      Un abbraccio...
      Mary

      Elimina