maggio

maggio
maggio

venerdì 19 aprile 2013

... malattia, disequilibrio, tristezza, noia visti come compagni da ascoltare e non come nemici da sconfiggere al più presto e subito.



Non saprei spiegare il "come" e il "perchè", ma da quando sentii forte e viva la voglia di reagire a ciò che mi stava capitando, avvertii altrettanto irrinunciabile l'esigenza del "contatto"... di ricevere e donare una carezza, di liberarmi nell'abbandono di un abbraccio. C'ho sempre creduto quindi... e quando di slancio mettevo in pratica questa "percezione" di forza nella forza, stavo subito meglio e contemporaneamente succedeva la stessa cosa a Chi in quel momento si confrontava con me. E non finiva lì... restava il segno.
Per questo, quando si è parlato di Reiki, come sistema di vita, possibilità di essere Noi i guaritori di noi stessi attraverso la trasmissione di energia con la pratica delle mani, quindi col contatto, ho realizzato come folgorazione che per me era cosa tutt'altro che nuova. Credo nell' "abbraccio", nella "carezza" come mezzi insostituibili  per sentire la vicinanza altrui e far sentire la propria in una qualsiasi condizione di sofferenza. E la "condivisione" che si realizza col mostrarsi presente in ogni modo, diventa anche medicina per un processo di guarigione.
Il Reiki si pratica attraverso le mani, l'energia arriva come "calore" e passa dall'uno all'altro con naturalezza e semplicità.
Alcune peculiarità del Reiki rispetto ad altri sistemi di cura col contatto delle mani sono la possibilità per chiunque di apprenderlo e praticarlo attraverso le "armonizzazioni", la possibilità di trattare anche se stessi, e la possibilità di trattare gli altri e contemporaneamente ottenere effetti benefici su di sè.
La facoltà quindi di curare con le mani è già presente in ogni persona e può essere attivata con effetto immediato. Però essere canali attivi dell'Energia Vitale Universale non significa necessariamente diventare un grande guaritore, piuttosto... rigenerarsi, rigenerando.

1 commento:

  1. rigenerarsi rigenerando!! Bello!! condivido il tuo pensiero.. sono grande sostenitrice degli abbracci e dei gesti affettuosi :) siamo energia che scorre!!:)
    Elena

    RispondiElimina