ottobre

ottobre
ottobre

venerdì 5 aprile 2013

A volte mi capita di dover raccontare "storie d'ordinaria follia" di una burocrazia sanitaria ricca di falle, chiunque abbia avuto a che fare con un certo tipo di problemi comprende bene ciò che intendo. Però, per fortuna riesco a mitigare stanchezza e quel po' di rabbia con l'ironia che sdrammatizza, e nel raccontare vengon fuori "scenette da cabaret", "siparietti comici" che sembrano pensati e sceneggiati stando a tavola, magari sorseggiando di tanto in tanto un po' di vino. Mia nonna avrebbe concluso... "si finisce sempre a tarallucci e vino", e in tal caso avrebbe centrato il segno... "storie serie d'umana sofferenza" che finiscono miseramente nel menefreghismo altrui.
Vabbè... ma cosa stiamo a dire che non si sappia già?
 Comunque anche se la "storiella" di ieri non era conclusa,  per ora la devo mettere in pausa, perchè la giornata odierna è stata per vissuti ed emozioni  così speciale che non può passare assolutamente in secondo piano. I sentimenti, positivi o negativi che siano, vanno espressi nell'immediato, si sa, perchè non perdano di freschezza ed efficacia e nel riportarli alla memoria si possano rivivere come in quel preciso momento in cui sono stati i grandi protagonisti dell'emotività.
Ed oggi... i volti, le mani che ho stretto, i sorrisi di Chi, pur lottando da trent'anni... dico trent'anni, ovvero  mesi, giorni che passano, risponde al mio... "come state?", con un... "molto bene, grazie", così convinto che pure il punto esclamativo ci sta bene... e poi, poi anche le lacrime che non sono mancate e qualche sorriso"amaro", frutto dell'ansia a malapena mascherata, l'invito di un'infermiera a correre là dove c'era da calmare una "paura" visibile a tal punto da... mettere paura, l'orologio che va veloce e il tempo che per un po', pietoso si concede...
Tutto questo... è stato per me OGGI!
Non occorre parlare di ogni singolo caso, far nomi o menzionare patologie...  qui è di VITA che si parla, di quella che s'afferra all'improvviso e si trattiene stretta nel pugno, fra mille sforzi, a volte vani ma ancor più spesso che non deludono.
E' tutto qui... nel Cuore e nella Mente, da non dimenticare mai!

Nessun commento:

Posta un commento