dicembre

dicembre
dicembre

domenica 8 gennaio 2012

E con oggi davvero le feste son finite...
Da "ogni dove" si leva un coro di uff... non ci voglio pensare... ma com'è che questi giorni sono volati, non me ne sono accorto. E tutto perchè da domani il lavoro... la scuola aspettano e il ritornare all'impegno pesa... oh sì... quanto pesa!
All'epoca era un dramma anche per me, anche se andare a scuola mi piaceva parecchio... Era la fine di un periodo spensierato, durante il quale... libera dagli obblighi... mi pareva di poter gestire me stessa facendo ciò che più mi piaceva. E "volevo" illudermi che sarebbe durato per sempre... o quasi, dimenticando quello che avevo lasciato e inesorabilmente avrei ritrovato.
L'errore umano più frequente è appunto questo... avere la pretesa di vivere il presente come fosse "a sè stante", il che non vuol dire "vivere alla giornata" o "giorno dopo giorno", perchè questo significherebbe aver fatto una scelta che presuppone aver tenuto conto di un certo passato, e continuare su quella strada proiettandosi nel futuro... senza cambiamenti, almeno voluti.
Il Presente "a sè stante" è impossibile perchè ogni fase della Vita dipende da quella precedente ed è inevitabilmente legata a quella che verrà. E' inutile farsi delle illusioni o pretendere con degli "scossoni" di rivoluzionare il Tutto... non si può! O ancora... degli "stravolgimenti" potrebbero anche esserci, ma di quelli "buoni"... di quelli che fanno star bene chi li fa e chi li vive di riflesso.
Un po' quello che è successo a me e di cui sono contenta; l'unico rammarico... l'aver impiegato tanto tempo per capire quante meraviglie possono compiere certe "rivoluzioni".
A tale conclusione arriva anche il protagonista de "L'onda perfetta" di Sergio Bambarèn, quando s'accorge di essere arrivato a 40 anni e non aver conosciuto la Felicità...


"Ogni volta che fai qualcosa per gli altri, pensando solo alla loro felicità, ti senti meglio: e questo alla fine ti riempie il cuore di gioia. E' un'esperienza che ti può cambiare la vita per sempre."


E te la cambia in meglio... arricchendo il Cuore dopo averlo liberato dall'egoismo consapevole, dal menefreghismo...
Piano piano si rafforza così la convinzione senza più dubbi che ogni giorno... la Vita intera è un "dono"...


"Ieri è storia, domani un mistero, oggi un dono, un dono immediato da condividere con altri..."

4 commenti:

  1. E' per questo che ho scelto di fare la volontaria.

    RispondiElimina
  2. Bellissime queste frasi grazie di avercele donate.
    Un abbraccio grande
    Pinuccia

    RispondiElimina
  3. Io... Ambra cara... invece, sono stata scelta... non per essere una volontaria, bensì perchè mi guardassi finalmente intorno e mi rendessi conto di quanta gente ha bisogno di condivisione ed affetto sincero...
    Tutto sommato, però... siamo state messe sulla stessa barca.
    Un abbraccio affettuoso.
    Mary

    RispondiElimina
  4. Grazie a Te... Amica cara... per la Tua costante e paziente presenza.
    Un bacio grande,
    Mary

    RispondiElimina