ottobre

ottobre
ottobre

sabato 28 gennaio 2012

... e la settimana scorsa... un bel giorno la si vide entrare "sventolando" i suoi fogli in mano.
"Ho fatto tutto!" Ma cosa hai fatto?... le fu chiesto... Avere delle impegnative timbrate non voleva certo dire aver fatto gli esami richiesti... "Lo so... ma non li dovevo fare qui?"
A questo punto era chiaro che non aveva concluso niente... era chiaro che non aveva capito... era chiaro che, come nel gioco dell'Oca, bisognava tornare indietro e ricominciare tutto daccapo.
"Ma a voi... che cosa vi cambia se la TAC la faccio dopo?" A Chi la stava ad ascoltare, certo non cambiava nulla... a Lei invece avrebbe potuto. In una malattia come la "nostra" non ci si può permettere un "lusso" del genere... aspettare, temporeggiare può compromettere tutto e mandare all'aria ciò che è stato fatto.
L'Amica che non aveva neanche la compagnia di se stessa... ad un certo punto quasi ammutolì... tanto era spaurita... disorientata... stanca. "Oh basta! Non voglio fare più niente... mi so' scocciata..." Ma è per il tuo bene, no?... "Sono sola... non so che fare... dove andare..."
Ma nessuno è davvero solo... lo può essere fisicamente, è vero... ma c'è sempre Qualcuno... che non abbandona.
Pone sulla "strada giusta" due persone... che facciano lo stesso percorso... che sia l'una forza e sostegno dell'altra...
Ti aiuto io... dai... proviamo altrove, magari in una struttura privata. Lì i tempi son più brevi...
"Davvero... Tu mi aiuti!? Ti voglio bene!"
E così è stato.
Un po' di "peripezie"... niente che non si possa superare se si vuole.
E anche questa è andata.
L'Amica che non aveva neanche la compagnia di se stessa stavolta ha avuto compagnia ed aiuto... "sarà preparata" per il Suo FOLLOW UP... con il piacere di Tutti quelli che le vogliono bene...


Essere strumenti di Dio

Dico sempre che io sono una piccola matita nelle mani di Dio.. Egli pensa e scrive. Lui fa tutto. E a volte è davvero difficile. A volte la penna non ha alcun punto, e lui deve affinare ancora.
Provate tutti diventare un piccolo strumento nelle Sue mani, che li può utilizzare come e dove ... E 'sufficiente dire "sì".
Noi non enorgullescamos vanto del nostro lavoro. Tutto quello che facciamo è opera di Dio, ed i poveri sono poveri di Dio. Facciamo completamente a disposizione di Gesù, che egli può pensare i suoi pensieri nelle nostre menti, per svolgere il suo lavoro con le nostre mani, con lui come una fortezza, siamo onnipotenti.
Cristo opera in me e attraverso di me, Lui mi ispira e mi guida come Suo strumento. Io non faccio niente ... lui fa tutto.

MADRE TERESA DI CALCUTTA .-

6 commenti:

  1. E per l'ennesima volta hai compiuto una buona azione, hai fatto del bene...e Dio te ne renda grazia.

    Buona domenica Mary.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è sempre Dio che agisce per il Bene... permettendo a Chi fa un'azione buona di far del Bene anche a se stesso... in quanto la gratificazione che ne viene è davvero grande.

      Buon pomeriggio di festa anche a Te, cara Gianna... con un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  2. Ciao Mary ti ho trascurata in questi giorni.Perdonami .
    Adoro tutto di questa piccola grande donna e queste sue parole sono grandi grandi grandi.
    Una matita nelle mani di Dio......lei lo era davvero e che cose belle ha fatto quella Matita
    Buona domenica con un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  3. Pinuccia, non preoccuparti... non hai niente da farti perdonare. Figurati! Mi fa piacere comunque rileggere un Tuo commento perchè vuol dire che non ci sono problemi.
    Hai visto? Questa "piccola grande donna" ci ha fatto ritrovare.
    Un abbraccio e un bacio... per TE.
    Mary

    RispondiElimina
  4. Aiutare gli altri fa bene al cuore.

    RispondiElimina
  5. ... molto di più di quanto si possa pensare, Ambra carissima...
    E Tu lo sai molto bene.
    Un abbraccio affettuoso.
    Mary

    RispondiElimina