aprile

aprile
aprile

domenica 17 luglio 2016

NON E' UN'ABITUDINE PER ME...


... ma una carezza sul Cuore sapere che ci sei.
E' il testo di un sms inviatomi qualche tempo fa, e anche se l' "autore" era persona a me nota, mi fece venire il batticuore. Come fosse compagno di un mazzo di rose rosse da un ammiratore.
E' ché si nomina il Cuore, e nel Cuore risiede ogni sentimento...
Affetto, Amicizia, Simpatia o quant'altro sono tutte forme nobili d'Amore.
Poi mi chiedo se merito tanto, se tanto non sono. E c'è Chi risponde... evidentemente tanto sei. Così sono contenta, perché lo sono e non lo penso... quindi sono me stessa. Poca cosa, semplice ma ciò che basta per una carezza.
La stessa carezza spontanea, delicata e lieve che ho donato ad un'anziana paziente ieri, quando l'ho vista con un occhio nero e un vistoso ematoma di lato al viso.
Ma cosa hai fatto, sei caduta?
Si. Non so com'è successo, forse un capogiro e mi sono ritrovata sul pavimento.
Potevi rompere la testa, perdere l'occhio... dovresti fare più attenzione.
Lo so, ma questo non è un buon periodo per me. Ieri ho fatto il funerale a mio marito.
Istintivamente le ho accarezzato il volto, prendendolo tra le mani. Ricordavo tutte le volte che del marito mi aveva parlato... 17 anni di differenza, una quasi cecità, una sensibilità da bambino.
Prego il Signore che chiami a sé prima lui. Non riesco a pensarlo da solo, senza di me. Che fine farebbe? Ha quasi 100 anni...
E non si dica che il buon Dio non ascolti le preghiere, perché a sé l'ha chiamato giusto un mese prima che compisse 100 anni. Ma Lei ora lo piangeva lo stesso...
Mi bastava vederlo lì, seduto alla Sua poltrona. Tornavo dall'ospedale ed ero contenta perché c'era, comunque stava bene, e mi era di conforto. Anche se non era mai stato amabile, io l'amavo lo stesso perché sapevo che era fatto così.
Ricordi...? Mi dicevi sempre che avresti voluto "prepararlo" con le Tue mani, non sopportavi l'idea di poter lasciarlo da solo... questo è comunque motivo di conforto.
Già. Hai ragione. Tu sai tutto, ed è stato un bene ritrovarti proprio oggi. Mi hai accarezzato il Cuore.
Perché per nessuno è facile e per qualcuno è anche più difficoltoso vivere ogni momento.
E poi trovare il modo di metter "toppe" anche quando le toppe stesse scarseggiano.
Perché si dovranno allora scovare nei "cassetti" più nascosti dell'anima.

Nessun commento:

Posta un commento