aprile

aprile
aprile

venerdì 15 luglio 2016

E SE TUTTO CONTINUA...


E' giusto che ne restano i segni. Vivi, tangibili e che rasserenino.
Ammetto che non sempre è facile, perché mentre lotti contro il Tuo "piccolo dolore" ti trovi a dover fronteggiare quello di tipo globale. Una sciagura, un disastro ambientale, un attentato non possono lasciare indifferenti, così che alla fine si ridimensiona il Tuo, ma resta e persiste una certa inquietudine. Per sedarla in qualche modo, ritorni al Tuo "successo personale". Aver elaborato e metabolizzato, e poi come "nuova risorsa" messo in atto.
La Continuità. Che bella parola... solo a pronunciarla viene serenità. Perché vuol dire che non finisce mai niente se non lo vuoi, e anche quelle persone che non sono più continueranno a vivere nei Nostri Cuori. Magari supportati dalla memoria, oppure lasciando un po' di sé in eredità d'amore.
Così da una relazione possono nascerne due che poi in realtà sono sempre tre, perché quell'altra non è finita, resta solo al centro o affiancata per alimentare quei rapporti nuovi che sono in essere.
E' un bel pensiero questo... sa di immortalità e di continuo sprone ad andare avanti. Anche quando qualcosa o qualcuno rema contro a quel che fai, a come fai, a quel che sei.
Ma si... che importa? Se in Te, prescelto custode, restano intatti pensieri e sentimenti, parole e azioni buone che fecero di una Persona esempio di coraggio e beltà interiore.

Nessun commento:

Posta un commento