aprile

aprile
aprile

venerdì 19 luglio 2013

"Segnali" su un percorso di vita

E anche questa giornata è passata... e da domani si ricomincia... 60 e 1 giorno, 60 e 2, 60 e 3... e poi continuare ancora con questo mio nuovo entusiasmo se non più grande.
Ho raggiunto un'altra età da "cifra tonda" e non mi par vero, visto che solo tre anni fa guardavo ad ogni giorno come a un "privilegio" destinato a finire in breve tempo. Ora è solo un gran "dono" per cui ringraziare senza stancarmi mai.
Certo all'inizio è stata dura... andavo avanti perchè dovevo ma come lungo un corridoio buio e cieco senza guardare intorno, con la speranza che fosse tutto un brutto sogno e che al risveglio potessi ritrovare le certezze che mi facevano star bene... o quasi. Si, perchè di certezze ce ne sono ben poche... ad esempio, l'unica certezza che potrei avere in questo momento è che sono qui, di fronte ad una tastiera per raccontarmi... ma solo per il tempo che mi occorre, dopo o addirittura domani... non saprei.
Intanto si continua la strada e non è alla cieca come pensavo tre anni fa. Ci sono per Tutti dei "segnali" o segni che indicano che si è nel giusto o aiutano a "ritrovarsi" dopo momenti di smarrimento che in certi casi sono davvero inevitabili.
Nelle ultime settimane mi sentivo un po' così... inadeguata quasi "illusa di e da me stessa", ferma a un crocevia a chiedermi se andare avanti non sapendo quale via prendere o tornare indietro. Nel confrontarmi con la sofferenza e la morte, pur essendo una mia scelta voluta ed accettata fino in fondo, venivo fuori da sopravvissuta, disorientata e a volte un po' triste. Poi... c'è stata la morte di Carlotta e, se da una parte ha costituito la "stoccata finale", dall'altra... come spesso mi succede... è stata una "sferzata". Non si può cedere mai... farsi prendere dall'abbattimento toglie dignità e rispetto di se stessi... non poteva essere.
Dopo qualche giorno... oggi, appunto... è stato il mio compleanno... 60 anni che non speravo di poter raggiungere. La Vita che sempre trionfa sulla Morte, anche quando sembra il contrario... e mi sono tirata su, ho scritto di Carlotta col Cuore, come può una mamma... sentendo ogni parola, aggettivo, punto e virgola... ed è stata una motivazione in più.
Infine... stamattina tornata a casa, trovo una grande scatola consegnatami con l'Interflora... un bonsai d'olmo cinese. Me l'ha mandato la mia "piccina" che è fuori a lavorare.
Un bonsai è fortemente simbolico... è forza e vitalità, e dona serenità e pace a Chi lo guarda col giusto sentire.
La "via" da percorrere allora è quella giusta... e i mezzi sono quelli che ho.
Va Tutto bene.

4 commenti:

  1. Mary, un grande augurio per i tuoi nuovi "anta". In questo periodo mi soffermo poco sui blog, ma a volte sento quando devo fermarmi e stasera è una di quelle volte ed ho trovato questo tuo post molto bello; un abbraccio Azzurra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Azzurra!... sono contenta che Tu abbia avuto questa... felice sensazione. Grazie ancora dei complimenti e spero di "ritrovarti" presto.
      Un abbraccio...
      Mary

      Elimina
  2. Tantissimi Auguri di Buon Compleanno... Un abbraccio affettuoso cara Mary, arriveranno anche i 70, 80... Tanti baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Ale... e che il Tuo augurio possa avverarsi!
      Tantissimi baci anche a Te...
      Mary

      Elimina