settembre

settembre
settembre

mercoledì 10 luglio 2013

Fragilità

Succede... e non posso farci niente.
Non posso far niente perchè è un aspetto della mia attuale condizione.
Sicura e a volte timorosa... spavalda ma più spesso incerta... "guarita"... di certo per il momento, ma se poi?!...
Ecco questo non lo dovrei dire mai e neppure pensare, ma non posso farci niente. Non posso far niente perchè anche il "se" è una parte di quel che sono adesso.
A volte si nasconde dietro l'euforia di un giorno, anche di un attimo, altre viene fuori prepotentemente proprio quando non dovrebbe perchè devo impegnare tutta la mia forza per altro. Non sono sola.
Sono moglie... e non mi piaccio sempre perchè lo sono... a metà.
Sono madre... e non sempre all'altezza. Vorrei poter tutto per i miei figli e ci sono giorni che non li penso affatto... perchè vorrei continuare a... essere la figlia di quella madre che mi manca tanto.
Potrei essere "figlia" di mio padre ma neanche in questo riesco in pieno... mi pare.
Mi pare... certo, perchè non sono sicura di niente, oggi sono così... domani il contrario. Mantenere stabile l'emotività non è cosa facile, e meno male che per farmene una ragione posso dare la colpa agli ormoni, altrimenti sarei più che "schizzata".
Alcuni giorni mi sento così fragile che vorrei muovermi pochissimo e trascorrere tutto il tempo a pensare... per non urtare e poi magari farne le spese.
Quante conseguenze porta una "bufera"... sembra che passi e passa davvero ma quel che resta del suo passaggio lascia  i segni... come conchiglie vuote sulla sabbia bagnata. Giorni di sole e di vento l'asciugheranno pure ma se nessuno le raccoglierà, le conchiglie resteranno lì... per tutto il tempo che è dato.

4 commenti:

  1. vorrei continuare a... essere la figlia di quella madre che mi manca tanto...
    Che bel post sei riuscita a fare Mary... mi ci rivedo in tante cose. Brutte giornate anche le mie, problemi con mio figlio sul lavoro... tanta tristezza. Succede... e non posso farci niente.
    Un abbraccio mia cara Amica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè, Amica mia... sono emozioni uniche nella loro particolarità ma comuni a Tutti. Bisogna solo saper ascoltare il Cuore... e questo, purtroppo non è da Tutti.
      Sono questi momenti molto difficili ma, cara Ale... bisogna tener duro e non perdere energie. Passerà il tempo della tristezza, però intanto TU non perdere il sorriso... fa bene a Chi Ti sta accanto ma soprattutto a Te stessa.
      Un abbraccio fortissimo e un sorriso... contagioso... tutti per TE.
      Mary

      Elimina
  2. Passiamoci l'un l'altra sorrisi contagiosi. Un abbraccio. Macca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sento già un grande effetto...
      Ciao ciao, Sandra ed un abbraccio.

      Mary

      Elimina