luglio

luglio
luglio

mercoledì 17 luglio 2013

Momento particolarissimo

"E' un momento particolarissimo...", così Carlotta a fine aprile si congedava dalla Sua pagina, promettendo però che sarebbe tornata presto.
Oggi non sono riuscita a  combinare molto... non facevo che pensare a Lei, e poi ero al pc a leggere i tanti messaggi di cordoglio, a percepire il forte dolore tra le righe.
Ho vissuto anch'io questo giorno come un "momento particolarissimo"...
Negli ultimi tempi quante vittime ha fatto l' "animale"! Troppe... sembra una strage e pare che a vincere sia sempre e solo "lui", "schifosamente" ingiusto soprattutto quando si tratta di giovani e bambini. Pare... ho detto ed è così perchè sono sempre le notizie negative e dolorose a fare maggior scalpore e poco si parla delle volte che finisce a tappeto e non "torna" a rialzarsi.
Carlotta ci credeva davvero che sarebbe stato così anche per Lei... parlava di successo, vittoria, trionfo... e poi...
Poi sarebbe stata la Sua Vita e la realizzazione di tutti i sogni solo momentaneamente riposti in un angolo del Cuore e della Mente.
Ci credeva sul serio, tanto che aveva promesso di ritornare...
Ho letto e riletto... è un momento particolarissimo, ho bisogno di tempo per me stessa ma tornerò presto... lo prometto... e mentre leggevo sentivo salire un nodo in gola per quella promessa mancata, un'illusione disillusa. Come altre volte l'aveva ripetuto più a se stessa, per convincersi che ce l'avrebbe fatta... perchè è così... sorridi sempre e finisce che non puoi farne a meno... ripeti come un mantra la cosa che desideri di più e alla fine si avvera.
Lo so che è così... perchè l'ho fatto e lo faccio ancora, e così mi "ricarico" di coraggio quando è agli sgoccioli o penso al mio "momento" se mi ritrovo a confronto con la morte.
Momento particolarissimo... quanti ce ne sono sul percorso di un paziente oncologico? Tanti a partire da quello tristissimo forse il peggiore, della diagnosi e poi degli interventi, di quegli esami invasivi, umilianti che minano la dignità.
E poi... poi tutte le volte che devi lasciare le Tue sicurezze non sapendo se potrai ritrovarle.
Momenti particolarissimi che a poco a poco Ti privano della libertà di essere, piano piano... anche se lotti perchè non sia, anche quando ridi fino alle lacrime mentre dentro piangi e sei contento che almeno così puoi nasconderlo.
Momento particolarissimo è stato anche quest'ultimo di Carlotta, quando ha spiccato il volo con le ampie ali innestate sulle Sue cicatrici... è volata via troppo presto ma ha avuto il tempo di lasciare di sè un esempio grande.
Difficile poter dimenticare.

6 commenti:

  1. Carissima Mary,anche questa mattina ho letto le tue parole,non scriverò nessun commento ,perchè niente potrebbe essere grande e umile allo stesso tempo come le tue parole,ma ti seguo con gli occhi e col cuore !
    Sempre baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Anto... anch'io ho poco da aggiungere.
      Si resta purtroppo senza parole di fronte ad eventi del genere.
      Per quanto si possa essere preparati si viene sempre colti alla sprovvista, e poi... per un po' manca il fiato e il coraggio di procedere.
      Grazie sempre...
      Ti abbraccio forte,
      Mary

      Elimina
  2. come hai ragione maria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho ragione, dici? Non lo so... forse.
      Sono comunque emozioni autentiche... le mie, che so essere vere.
      Mary

      Elimina
  3. non posso che fare come sempre... inchinarmi al grande coraggio che avete ad affrontare la bestia...
    Un abbraccio dei miei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Sara!
      Noi, dal "coraggio giorno per giorno" di abbracci abbiamo sempre un gran bisogno, perciò grazie anche per questi.
      Un bacio...
      Mary

      Elimina