maggio

maggio
maggio

domenica 26 maggio 2013

Sono particolarmente stanca stasera... o forse delusa? Stanca in modo deludente... ecco la definizione giusta, perchè non si tratta di stanchezza fisica, piuttosto di Anima e Cervello.
Un peso sul Cuore e lo sforzo immane per levartelo... cerchi di pensare ad altro, soprattutto sei sempre in movimento perchè "fare" impedisce di pensare, ma non appena sei ferma ritorna il senso di vuoto e solitudine e non comprendi perchè Altri non capiscano o capiscano secondo un canone diverso.
Non si può pretendere nulla. Certe avventure lasciano il segno solo sulla pelle di Chi le vive, mentre passano come scene accelerate di un film in rapida successione davanti agli spettatori che potranno immedesimarsi ma solo fino ad un certo punto, e anche piangere ma dimenticando presto le Loro stesse lacrime.
E domani inizia un'altra settimana dopo quella trascorsa  a segnare "vittime di guerra"... Si guarda al futuro, si spera in meglio, poi ad un tratto viene da pensare e chiederti... quanto lungo sarà e di che "spessore".
Sono pensieri tristi di una pessimista? Non direi... non m'impongo l'ottimismo, è vero ma vado a braccetto con un autentico senso della realtà, senza temerla e cercando di "aggiustarmela" come posso.
Così sempre domani sarò di nuovo in ospedale ma dall'altra "parte della barricata" come "paziente in ferie" dalla grande fatica di un tumore. Mi verrà ratificata quest'altra proroga e assegnato il "nuovo compito a casa"... di nuovo, impegnative da timbrare, prenotazioni da fare in tempi brevi perchè... una volta mi fu detto... la tempistica è importante per fare tutto presto e bene. Poi, non so... potrebbero pure aggiungere qualche compressa o sostituire un farmaco, chissà!? L'importante è abituarsi all'idea di nuove file da fare e di cercare il momento giusto per la nuova pillolina... Ancora una volta sapersi adeguare ai cambiamenti perchè Chi è capace di ciò, si dice viva a lungo.
Credo che se intendo sopravvivere dovrò esercitarmi parecchio... nutrirmi di pane e cambiamenti e non stupirmi mai, neanche di quelli imprevisti, inaspettati... dolorosi e deludenti.
Comunque IO CI SONO... e non deluderò mai  me stessa.

1 commento:

  1. Scusa Mary se arrivo in ritardo.... ma sono stata fuori casa 3 settimane. Questo post mi ha fatto preoccupare. Parli di cambiamenti, imprevisti, delusioni.... Tutto bene? Ora vado a leggere gli altri. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina