dicembre

dicembre
dicembre

venerdì 3 maggio 2013

E torna la mia scatola di latta... quella con le caramelle che sollevano per un po' dal magone e riportano a quella vita "normale" che vagamente pare non appartenere più.
All'inizio di giornata, bella e ricca di colori e gusti, la scatola si presta ad un'ampia scelta, però non è detto che al termine non si scovi giusto sul fondo la "chicca" migliore... quella desiderata da tempo e per giunta quasi introvabile.
Una scatola di caramelle come la Vita... prima o poi trovi ciò che è per Te, anche se non ci speravi più.
"... una caramella?", "Si... prendo una alla menta. No no, aspetta... ne ho vista un'altra... quella con la "carta rossa". Mi ricorda quando ero piccolo, mi piaceva da morire perchè c'aveva un sapore dolce e si scioglieva in bocca e poi con la carta  facevo le lenti per gli occhiali di cartoncino. Li mettevo, mi guardavo intorno, vedevo tutte le cose rosse e mi sembrava di sognare."
Perchè ognuno dà il colore che vuole ai propri pensieri e sogni.
Il "giovane paziente" di stamattina aveva preferito la "caramella rossa" per "battezzare" la Sua avventura con la chemioterapia... iniziava oggi, istintivamente aveva chiesto la "caramella verde" poi aveva preferito quella rossa. Gli ho dato entrambe... il "verde" della speranza e il "rosso" della grinta e determinazione appassionate. La "Sua", una storia incredibile sintetizzata ed elaborata in soli venti giorni con la ferma volontà di andare avanti con coraggio e soprattutto con l'aiuto della Fede. Sembrava  non aspettasse altro che raccontare "quei venti giorni"... non mi conosceva, eppure in meno di un quarto d'ora mi aveva raccontato tutto. Nel letto accanto un'altra persona che per età avrebbe potuto essere Suo padre... per dargli coraggio aveva parlato di sè... un'odissea di oltre 50 anni.
Una caramella anche per Lui... morbida, alla frutta perchè di dolcezza si ha sempre bisogno pure se le controversie e sofferenze sono state tante... anzi, forse proprio per questo... anche di più.

4 commenti:

  1. Cara Mary, anche questa settimana è passata, e vedo che il tuo morale lo tieni sotto controllo.
    Spero che questo fine settimana lo passi tranquilla questo è quello che ti auguro di cuore.
    TOmaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' naturale, caro Tomaso e anche se non è sempre alle stelle, devo dire che il mio umore è almeno accettabile.
      Grazie per l'augurio e un felice fine settimana anche per Te.
      Un abbraccio...
      Mary

      Elimina
  2. Ciao Mary,come stai?Spero che con le terapie il tuo braccio vada meglio!Se abitassimo più vicine correrei a prendere una di quelle "caramelle",ci sono giorni in cui ne avremmo bisogno tutti!
    Ti auguro una buona domenica!
    Baci,
    Letizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Letizia... tutto sommato posso dire di star bene, la prossima settimana inizio coi controlli, c'è la solita ansia ma passerà anche quella. Il braccio è stabile, per le terapie sono in lista d'attesa... tanto per cambiare... e spero mi chiamino presto, intanto cerco di non affaticarlo e averne cura.
      Per fortuna ci si abitua a tutto e alla fine l'importante è continuare a... esserci, altrimenti come faremmo ad abituarci a ciò che capita?
      Un grande abbraccio e una felice domenica anche per Te.
      Mary

      Elimina