settembre

settembre
settembre

giovedì 23 maggio 2013

"IO NON HO PAURA!"...



... se dovessi dare un titolo ai miei pensieri di stasera, sarebbe questo... "Io non ho paura", appunto.
 E non vorrebbe dire non averla provata, al contrario "IO"  l'ho incontrata più volte, affrontata anche se malvolentieri facendo finta di niente, superata raccontando bugie a me stessa, celandola dietro quella altrui.
Ieri sera avevo davvero una "fifa" esagerata per l'esito dei marcatori e pensavo che mai era stata così grande e perciò quella paura spropositata non poteva che essere un presentimento. Per fortuna non era così e quando col batticuore di ogni volta ho aperto la busta e con gli occhi ho cercato quello che volevo, non riuscivo a distinguere lettere e cifre perchè gli stessi erano occupati da lacrime di emozione. Tutto bene!... ancora una volta.
All'uscita del laboratorio, prima delle poche scale che portano al giardino ho incontrato l'infermiera che è all'accettazione della senologia, d'impulso le avrei gettato le braccia al collo se non avessi temuto di esser presa per pazza... ma forse non l'ho fatto solo perchè stava parlando al telefono.
Tutto bene... e non ho avuto più paura.
Stasera sono più lucida e serena e mi rendo conto che veramente la paura non mi appartiene. L'ansia è stata più grande delle altre volte perchè gli ultimi giorni si sono susseguiti  come in un vortice incontrollabile, di fronte ad eventi che lasciano spiazzati. Il sentirmi in un certo senso, "privilegiata" portava quasi a voler nascondermi e un esito ancora una volta favorevole me lo avrebbe impedito.
Io sono felice che continui ad... andare bene, ma vorrei tanto che fosse lo stesso per Tutti Noi, inconsapevoli protagonisti della stessa "storia". Lo vorrei così tanto che se fosse possibile farei qualsiasi cosa... non si può e allora cerco almeno di condividere la forza che mi viene donata in cambio delle ansie, disagi, file e qualche "sgarberia" riservata ad Altri.
 Perchè "niente" sia di alcuno ed "ogni cosa" di Tutti, e "insieme" si possa dire... abbiamo meno paura.

6 commenti:

  1. Tante volte cara Mary, avere paure è umano!!!
    è il coraggio che è indispensabile per continuare a vivere. Ciao e un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, caro Tomaso... paura e coraggio sono inscindibili, la prima però non annulla il secondo, lo nasconde soltanto così che quando questo viene fuori per la forza di volontà, è capace di annientarla... completamente.
      Un abbraccio...
      Mary

      Elimina
  2. Per quanto mi sforzi di capire...sono convinta che davvero nessuno può capire fino in fondo. Un abbraccio. E un sorriso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, mia cara... è quasi impossibile capire se non la si vive, questa temibile ma grande avventura.
      Assale all'improvviso... stravolge l'esistenza e poi la trasforma. Diventi "persona nuova".
      Sandra... nonostante tutto, non riesco ad averne del tutto un brutto ricordo.
      Il mio sorriso più bello per Te.
      Mary

      Elimina
  3. Capisco la tua paura!Sono quasi due anni che ogni 4 mesi faccio i controlli e vedo che più passa il tempo e piu' ho paura ad aprire la busta!A volte la apro dopo due tre giorni!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sai perchè, cara Rosetta? Perchè mentre sei nel pieno, lì... a combattere pensi alla sopravvivenza e Ti basta già solo la voglia e la forza per conquistartela. Poi... il tempo passa e non Ti basta più sopravvivere... vuoi Vivere, e il pensiero che questo legittimo desiderio possa franare, terrorizza e rende più timorosi e cauti i passi nel procedere.
      Per ora... va tutto bene, non pensiamo a quello che potrebbe essere o se proprio non possiamo farne a meno, continuiamo a... sperare e crederci. Andrà sempre meglio.
      Un abbraccio grandissimo...
      Mary

      Elimina