ottobre

ottobre
ottobre

martedì 13 marzo 2012

 "Vorrei proprio capire il perchè...
Sì... vorrei capire come mai ogni giorno mi ritrovo i calzini più corti!!?"
Di fronte a questa che era a metà tra una constatazione di fatto e una domanda inquisitoria non mi sono comportata come al solito, non ho temporeggiato anche perchè obiettivamente l'Amore della mia Vita aveva ragione... ed ho tagliato corto mettendogli tra le mani un paio di calzini nuovi completi di etichetta adesiva.
"Mi dai degli altri... nuovi?! Tanto faranno la stessa fine, e poi... una risposta non me l'hai data."
Ma che cosa avrei dovuto dire che già non avevo detto in precedenza... Sarà la qualità non eccelsa!?... Non è possibile, li ho comperati io, piuttosto non avrai sbagliato tu il lavaggio?
Oh... insomma, stamattina non avevo proprio voglia di discutere inutilmente, e così mi sono limitata... "Volevi i calzini più lunghi? Questi sono più lunghi!" Lui ha capito e non ha replicato.
Il bello di un lungo matrimonio... se funziona a dovere... è anche questo, saper "contare almeno fino a 10" e smetterla quando è il momento. "Va bene... ok, non è aria" ed è andato in soggiorno.
Sono rimasta in cucina a preparargli il tè, ed intanto riflettevo. Perchè mai ero così contrariata e scorbutica, non mi riconoscevo quasi... possibile che "un po'" di ansia mi rendeva intrattabile? Molto probabile... visto che ho considerato che mancavano 13 giorni al "fatidico" 26...
Tra ansie domande e risposte... l'acqua in ebollizione si era versata sul fornello e l'aveva spento.
"Acq' che stut' u fouc' "... si dice dalle nostre parti... acqua che spegne il fuoco.
Così mi sono scossa...
 Eh no, basta adesso! Ma che sto a contare, a sottopormi ad un continuo stillicidio... Forse il tempo passa più in fretta o addirittura si ferma e mi evita quello che devo affrontare se continuo così?!
Mi sono anche un po' vergognata di me stessa...  E pensare che mi faccio anche vanto di aver imparato!
Ho versato poi l'acqua bollente nella tazza... "Il tè è pronto!!!"
E ancora una volta ci siamo ritrovati...
Lui con il Suo tè ed io col mio caffè.

12 commenti:

  1. Certamente è l'ansia, l'attesa del giorno in questione che ti rende suscettibile e anche abbastanza elettrica... diciamo che è più che normale.. ma tu sei una donna speciale, e ragionando sei tornata alla giusta dimensione, con amore e comprensione verso il tuo Amore. L'importante è ritrovarsi..... sempre.
    E mi raccomando, pensa che andrà tutto bene: abbi fede!
    Un bacio cara Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, cara Paoletta... di Fede ne ho tanta e il mio pensiero è sempre orientato alla positività, però alcuni momenti sono inevitabili. Per fortuna sono solo dei momenti che passano in fretta.
      La condivisione mi fa più forte e Voi Tutti mi siete di grande aiuto... So che ci siete, sempre.
      Un abbraccio immenso,
      Mary

      Elimina
  2. Buona giornata cara Mary.E' sempre bello leggerti e anch'io come Paola ti dico vedrai andrà tutto bene ma l'ansia e la pura è normale che a volte ci accompagnino.
    Un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  3. Pinuccia... cara Amica, è un piacere leggere di nuovo un Tuo commento.
    Tu riesci con semplicità a trasmettere sempre sensazioni positive...
    Grazie, Pinuccia e a presto.
    Mary

    RispondiElimina
  4. Ti sono vicina in questa attesa! Ma non ci pensare: sta' serena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Lella... sono serena.
      L'insicurezza l'ho gettata alle spalle.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  5. Sono dolci momenti di vita quotidiana che è bello poter condividere con qualcuno dopo tanti anni.. Ma tu non essere agitata cara Mary, lo so che è normale ma pensa che tutto andrà bene, te lo stiamo dicendo tutte..
    E io con il pensiero ti sono vicina.
    Buona serata carissima, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina...delle mie amiche nel web Tu sei tra le più giovani. I Tuoi auguri e consigli valgono il doppio perchè rivelano un animo sensibile ed una personalità matura.
      Grazie del supporto, piccolina... ed io in cambio t'abbraccio forte forte.
      Mary

      Elimina
  6. Ciao Mary, prima di tutto grazie per essere venuta sul mio blog. Il fatto che i calzini si raccorcino non mi sembra molto grave e quindi mettiti tranquilla e pensa piuttosto alla visita medica. Ma anche in questo caso non prenderla troppo seriamente perché è un passaggio che secondo me è obbligatorio per una donna. Non ho letto tutti i precedenti post e quindi mi scuserai nel caso io dica una stupidata, ma tienici al corrente. Forza e coraggio ed a presto.
    P.S. - Mi sono messo tra i tuoi lettori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Elio... mi fa molto piacere averti tra i lettori del mio blog.
      No... non dici una stupidata, ma è chiaro che non avendo letto i post precedenti e soprattutto i primi Tu non sappia che l' "ansia" per l'imminente esame ha origine dal fatto che... due anni fa mi sono ammalata di tumore al seno. Mastectomizzata ora sono ancora in attesa di ricostruzione.
      Attraverso il blog ho messo fuori tutta la mia angoscia... la paura, ho imparato a superare i momenti bui che però ogni tanto ritornano in occasione dei controlli.
      Un altro mio intento è stato ed è ancora quello di dimostrare che TUTTO SI PUO'SUPERARE con la forza interiore, e anche qualora non fosse possibile si mantiene integra la dignità... un qualcosa che non fa mai vergognare di se stessi.
      Grazie ancora per essere qui, e scusa se Ti ho un po' rattristato... una spiegazione era necessaria.
      Mary

      Elimina
  7. E' l'ansia Mary,succede anche a me.Buona serata e notte da Olga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, cara... lo so.
      Ora però ho ripreso la situazione sotto controllo.
      Un bacio e buonanotte anche a Te.
      Mary

      Elimina