dicembre

dicembre
dicembre

lunedì 26 marzo 2012

Per quanto ne avevo parlato in questi ultimi giorni doveva essere l'argomento centrale, e invece...
Non che la "mia" mammografia sia stata d'importanza irrilevante, ma quello che è stato intorno... vicende e persone, ha contato tanto di più.
Spesso siamo troppo concentrati su Noi stessi, ci sentiamo al centro dell'Universo e, secondo i casi... o quel che ci ritroviamo è il massimo del bello e perfetto, oppure è il peggio che ci potesse capitare, con la conseguenza che siamo sempre insoddisfatti oppure ci piangiamo addosso. E questo senza guardarci intorno, senza cercare di capire Chi ci è vicino, sempre o occasionalmente... in un minimo tentativo di guardare oltre la siepe.
Perchè...  la siepe?
Perchè non è inabbattibile come un muro... non è alta quanto una montagna, ci si può guardare attraverso con un po' di sforzo anche se è fitta e per alta che sia, anche levandosi sulla punta dei piedi o con l'aiuto di una scaletta si riesce a scorgere dall'altra parte. Basta volerlo. Ed è quella che manca... la volontà, mentre è in esubero la presunzione di essere bastanti a se stessi.
Io non l'ho mai creduto... ed ora ci credo ancora meno, tanto è vero che in queste due ultime settimane "ho tediato" a destra e a manca con la storia della mia mammografia, perchè avevo bisogno di sostegno. Di solito in occasione dei controlli mi mostro molto più forte e spavalda... sicura ed impavida, stavolta non è stato del tutto così. Perchè questo esame così specifico per un tumore come il mio è venuto a cadere in concomitanza di più eventi... il mutamento della vita familiare, la lontananza dei figli... altre vicende intricate e difficili di persone a me molto vicine. E' stato come aver smarrito un po' dei riferimenti... voltarsi all'improvviso credendo di perdere di vista l'orizzonte e scoprirne invece un altro, nuovo che dopo tutto è sempre lo stesso.
 E così ci sono arrivata a questo esame un tantino destabilizzata ed anche un po' tesa e nervosa, ho sentito persino dolore più del dovuto perchè la mente era predisposta ad altro...
Ma alla fine... no, signora non si preoccupi perchè è tutto a posto... ha allentato quella tensione che rendeva muscoli e nervi simili a corde di violino, e mi ha ridato la forza di continuare a... guardarmi intorno.

24 commenti:

  1. Sono strafelice per te cara amica! Dolce notte ...un abbraccio grande grande e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Paoletta...
      Tanta partecipazione mi tiene compagnia e mi commuove... Tanto.
      Un abbraccio per TE.
      Mary

      Elimina
  2. Sono felice che tutto sia andato bene.e ti auguro che oggi sia una giornata piena di cose belle,una giornata come tu la vuoi.
    Un abbraccio forte
    Pinuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara, sì... è andato tutto bene e sono felice, e lo sono ancor di più per le cose belle di oggi... della giornata che in un certo senso è andata come volevo, anche se...
      Non voglio anticipare altro... lo leggerai tra non molto.
      Un bacio.
      Mary

      Elimina
  3. ciao e buonissima giornata,
    siamo felicissime di leggere questo post e le notizie che hai scritto!
    Ti auguriamo tutta l'energia per continuare "a...guardarti intorno"...adesso la primavera ti farà vedere colori bellissimi!
    A presto le 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Apine belle... in effetti le buone notizie donano sempre nuova energia, ma nel mio caso è energia ancor più grande, perchè ci siete VOI tutti a sostenermi.
      Grazie ancora e sempre.
      Mary

      Elimina
  4. E' normale!Questi controlli ti mettono inquetudini !Sono felicissima che tutto è andato bene!Un abbraccio!Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Rosetta... Tu puoi ben comprendere.
      Con tanto affetto... sentendoti vicina,
      Mary

      Elimina
  5. Vedi che qualche bella notizia fa felici anche tutti noi cara Mary.
    Bella quella foto, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Tomaso e il sentirvi vicini con tanto calore mi fa tanto bene... non puoi immaginare quanto.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  6. Non avevo dubbi!!! perchè mai non avrebbe dovuto andare bene questo esame? Cistà un po' di tensione "prima degli esami" ma se ci si è preparati come lo sei tu, tutto andrà bene...e io ti ho vista molto preparata. I miei conplimenti e vedrai che andrà ancora meglio ora. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Galadriel, Amica cara... sì, forse sarò anche "preparata", ma qualche timore c'è sempre... perchè non ammetterlo?
      Ma poichè nella Vita gli esami non finiscono mai è meglio lasciar per strada le paure... che se le porti il vento e poi si dissolvano alla luce del Sole che è nell'animo... Sole che non deve mai mancare.
      Un grande abbraccio,
      Mary

      Elimina
  7. Cara amica è vero ciò che dici, ma a volte quando abbiamo un problema teniamo il mondo fuori come se dovessimo a tutti i costi proteggerli e tenerci quel peso senza condividerlo con gli altri in una sorta di "il problema è mio e non serve che lo dia pure agli altri"In questo sembriamo quasi autoconvincersi di essere persino generosi ed altruisti o coraggiosi perchè sorridiamo di giorno e piangiamo di notte quando nessuno ci guarda. Eppure la paura e lo sconforto molto più spesso prende proprio chi è vicino a noi, chi si appoggia alla nostra forza, chi ci ama e non concepisce vita in assenza. A volte pare quasi indifferenza di chi ci sta accanto quello di sottacere e di rendere quasi effimero il problema...è solo un modo di mascherare paura dell'affrontare l'inaffrontabile.
    Felice che sia tutto a posto e che queste corde di violino finalmente allentate diano libertà al vento di vibrarne nuova melodia.
    Un abbraccio da me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Costy cara... sono perfettamente consapevole dello sgomento di Chi ci è vicino quando vien fuori per Noi qualcosa che non va.
      Io l'ho letto negli occhi di mio marito quel mattino di marzo di due anni fa... in un sms di mia figlia che voleva infondermi coraggio. In quel momento mi sentii quasi in colpa... per una colpa non mia.
      Oggi non vedo assolutamente intorno a me indifferenza o menefreghismo, ma solo VITA CHE CONTINUA... giustamente e con l'atteggiamento di Chi non vuole aggiungere sofferenza al dolore.
      Ti ringrazio per l'augurio di nuova melodia... proverò sempre a donarvene di nuova, non so se riuscirò... se sarò sempre intonata.
      Con un abbraccio infinito,
      Mary

      Elimina
  8. Ora puoi continuare a... essere forte, come ti ho conosciuta.
    Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre... Ale cara... sempre forte, nei momenti buoni e in quelli meno, perchè è la Vita che lo vuole e sempre la Vita te lo impone.
      Un bacio.
      Mary

      Elimina
  9. Cara Mary ,leggendo le tue parole, rileggo la mia vita, magari non nella malattia mia, ma di qualcuno vicino,risento la forza grande della speranza,la gioia delle buone notizie che illuminano la giornata, la costatazione che le cose cambiano( i figli crescono e vanno) ma che alla fine poi si ricompongono nella loro giusta dimensione e che il nuovo orizzonte poi è sempre lo stesso, ma con un nuovo colore.
    Un bacio e di nuovo tanta gioia per le belle notizie.
    Anto.
    Ps scusa per il caos di parole , ma volevo dirti tante cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anto... la mia storia è la storia di tanti, le emozioni e i sentimenti sono comuni a tanti. E non è necessario nemmeno trovarsi in una situazione estrema come la mia per provare ciò che io ho provato. Abbiamo TUTTI orecchie per intendere... serve solo adoperarle e non fermarsi unicamente a ciò che appare.
      C'è sempre un disegno in quel che ci succede, e scoprendolo pian piano viene fuori tanta energia in più.
      A presto, cara Amica...
      Con un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  10. Risposte
    1. Grazie, Carolina ed un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  11. conosco la tua ansia da pre esami.
    Non si è mai tranquilli se non quando si ha l'esito in mano...solo allora ritorniamo razionali e pronti ad affrontare il passo successivo:riprendersi dalla sberla in piena faccia o ritornare con i piedi per terra.
    Per lo meno questo è quello che provo io.

    Dovrò continuare a leggere i post precedenti....appena possibile.
    Un abbraccio
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Lu per aver trovato tempo e voglia di leggere nonostante il momento tanto particolare per Te... lo comprendo.
      Quello che provi Tu è esattamente ciò che io stessa ho provato in più occasioni. Perchè, cara Amica... la Vita non risparmia nessuno e trova la scusa e il mezzo affinchè il dolore si faccia strada. D'altra parte per tutto c'è uno scopo che in questo caso è temprare il carattere e provare gioia grande quando il peggio è passato.
      Un abbraccio fortissimo,
      Mary

      Elimina
  12. Non vedevo l'ora di leggere queste parole belle e importanti cara Mary!! Sono contentissima per te davvero, e ora rilassati e goditela, te la meriti proprio.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, piccolina! In quanto a rilassarmi e godermela... beh, oggi è stata un'altra giornata particolarissima.
      Continua a... leggere!
      Mary

      Elimina