dicembre

dicembre
dicembre

giovedì 22 marzo 2012

Magari qualcosa succede... ho pensato l'altro giorno, ed un secondo dopo l'ho negato a me stessa.
E lo nego anche in questo momento perchè la mia situazione, l'animo mio sono sempre più simili allo yoyo... giù ma cercando di non superare il limite e poi si torna indietro, su... frenandone la corsa e senza nulla di fatto.
Ho accettato e parzialmente superato tutto quanto, per continuare a... vivere non si può fare altro... ma a volte penso che non doveva succedere. Se così fosse stato ora non sarei qui ad "elemosinare" un mio diritto, a cercar di recuperare un briciolo di femminilità. Non starei a chiedere anche a me stessa... quando sarà? Desiderando quel momento tanto prossimo da non lasciarmi il tempo di... scappare, perchè se ci pensassi un po' su e avessi la possibilità di scegliere... bene, tornerei indietro e di ricostruzione non se ne parlerebbe più. M'era stato detto, otto mesi, un anno... ne sono passati quasi due di anni e l'"entusiasmo" di potermi vedere com'ero stata un tempo, è notevolmente diminuito.
Non voglio lamentarmi... questo no, anche perchè non sarebbe giusto. Per me è già un gran dono essere qui e poterne parlare.
Spero di riuscire a trasmettere ciò che provo davvero... ma in me non c'è una sofferenza vera e propria, è stanchezza... stizza perchè non mi sento considerata nel mio essere persona... donna. Al massimo, mi dico... sono alla stregua di una cartella clinica datata 2010 da "consultare" o "rivedere" quando sarà il caso, sempre con la speranza  che l'occasione non sia la stessa. Ci penso ora perchè tra qualche giorno farò la mammografia, e magari... se venisse fuori "qualcosa" al "seno buono", quella cartella la si dovrebbe riaprire, e anche alla svelta.
Eh già... qua casca l'asino! La necessità di sfogarmi ancora, tutto questo mio elucubrare... me ne sto rendendo conto mentre scrivo, vien fuori  per l'ansia latente che sfugge al controllo della ragione.
Allora... un bel respiro profondo, un sorso della camomilla calda d'ogni sera e poi chiudo gli occhi...
E se domani incontrassi di nuovo il "mio dottore" potrei rispondergli... La prossima? Bene... quando, ne sono felice!
Ma anche... La prossima? Non so... si può rimandare, perchè ho un impegno.
Sì... a ripensarci con serenità... per me sarebbe lo stesso.

10 commenti:

  1. Penso sia normale dopo due anni,anche troppo amica cara ma vedrai che quando te lo diranno(spero prestissimo) sarai li pronta a dire si.In fondo la vuoi,vuoi ritornare ad essere la Mary di sempre.Un augurio ancora che sia prestissimo.
    Un abbraccio perchè sia una giornata serena.
    Pinuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì... due anni sono tanti in questo caso, e in realtà non sto sempre a pensarci perchè farei danno solo a me stessa.
      Ricordo e mi ripeto che "la pazienza è la virtù dei forti" e così continuo a...
      Non Ti preoccupare, Amica mia... va tutto bene comunque.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  2. Nell'attesa cara Mary ti auguro un buon fine settimana sperando che presto te lo diranno così tu dirai si, auguri cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, caro Tomaso... sei persona sensibile e speciale.
      Buon fine settimana anche a Te.
      Mary

      Elimina
  3. Aspettando la data... ti lascio un pensiero affettuoso e Buona Primavera ad avvenire, tempo di colori sgargianti profumi misteriosi e ri.nascita nel cuore e nel corpo...ti lascio un bacio affettuoso Maria bella :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Mariella... queste parole dette da Te hanno valore speciale oltre che profondo significato.
      Grazie, cara Amica... oggi, proprio oggi sei entrata nel mio quotidiano come un raggio di sole, prepotente in una stanza buia.
      Grazie ancora ed un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  4. Quante volte l'umore è come uno yo-yo, specialmente quando non si sta bene... La mammografia sarà negativa nè sono sicura e poi farai la ricostruzione, perchè sei ancora giovane. Se hai piacere, scrivimi...
    Un grande abbraccio.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Ale, cara Amica del Cuore... credo in tutto quello che mi dici.
      Sai... è solo un po', ma proprio un pizzico d'ansia. Passerà come passato è tutto quello che mi è capitato.
      Ho piacere di scriverti e lo farò, solo "rinfrescami" l'indirizzo.
      A presto con un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  5. Maria vorrei contattarti in prv. dimmi come posso ...( io posso telefonare in Italia senza problemi...)

    RispondiElimina
  6. Amica cara... Ti ho inviato un'email.
    A presto!
    Mary

    RispondiElimina