ottobre

ottobre
ottobre

domenica 25 marzo 2012

Lo faccio sempre prima di cominciare... cominciare a scrivere, rileggo gli ultimi post, ma stasera devo aver fatto qualche passaggio diverso e son tornata parecchio indietro, a quelli in cui parlavo di nausea e di parrucca.
Casualità? Può darsi... ma non credo poichè Tutto sempre si predispone per come deve andare, e per certi aspetti e in determinate situazioni ci vedi anche la mano di Qualcuno che è solito reggere l'ordine preciso delle cose e gestire il destino di Chi di questo ordine fa parte.
Sono ore d'attesa queste che mi separano dall'esame di domani...
Paradossalmente rileggere tutto quello che ho vissuto fa diminuire l'ansia, si rafforza la consapevolezza che niente potrebbe essere peggio dell'"accidente" di due anni fa, e allora... sarà quello che sarà, ed intanto meglio mi predispongo all'attesa.
Già stamattina, prima ancora di rinvangare il mio recente passato, qualcosa m'aveva dato da pensare che era ora d'accantonare l'ansia per dare il maggior spazio alla fiducia.
Come ogni domenica ho telefonato a "Ma che c'mport", grande Amica dallo spirito forte e combattivo...
Mi ha accolto subito immediatamente in questo modo... "Sient' 'nu poco... i capelli sono caduti, tutti quanti... mò la capa e la faccia sono uguali. M'avevano detto che non cadevano, e invece... 'naltra volta... Manco avevano cominciato a crescere!"
Cara Amica mia, oggi anche la Sua forza mostrava qualche crepa... è naturale, comprensibile... succede a Tutti qualche volta...
"Dai... metti la parrucca!" "Sì, mò sta coi bigodini... vediamo un poco come devo fare, come mi vedo e sennò... che c'mport! Vuol dire che mi so' tolta il pensiero del parrucchiere e vado avanti così."
Eh già... che poi ad andare avanti si va avanti lo stesso, non ci si sofferma più sulle banalità perchè si è concentrati a combattere per la Vita, ed arrivi a pensare, cosa che mi è successa proprio stasera, come sia mai possibile per alcuni volersela guastare o addirittura rovinare per cavilli e testardaggine, distratti dal proprio Io, incapaci di scorgere la soluzione dei problemi pur gravi.
Penso che non la capirò mai questa cosa, e se anche capissi non riuscirei a giustficare.
Il regalo più bello che si può fare alla propria Vita è la gioia di viverla con la tranquillità che le spetta... nient'altro.
E domani io spero di farne dono ancora una volta alla mia...
 In questo momento capisco il senso di questa attesa, l'ansia di un nuovo che è sempre lo stesso.

              L' ATTESA
L'ATTESA di KLIMT

L' attesa
è la speranza,
di giungere a qualcosa di diverso.

La monotonia dei giorni
 alza il suo velo
al desiderio del nuovo,
e si allontana
nelle pieghe della mente.

Il nuovo, forse,
potrà anche non arrivare,
 ma sarà atteso,
e apparirà comunque diverso.

                                             Alda Merini

12 commenti:

  1. Prima di tutto un augurio grandissimo per oggi.Vedrai che sarà tutto bene!!!
    Ma tu cara amica stai combattendo e vivendo la tua vita.La vita è vita VIVILA ha scritto una piccola ma grandissima Donnna.
    Grazie per la poesia della Merini adoro questa potessa .
    Un abbraccio forte forte
    pinuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri e preghiere sono serviti a qualcosa... pare tutto a posto, e la mia gioia è grande.
      Sono andata avanti un altro po'... e passo dopo passo spero d'arrivare lontano, molto lontano negli anni.
      Comunque sarà quel che Dio vorrà, ma per oggi sono felice.
      Grazie a Te per il sostegno che mai mi neghi, ed un abbraccio fortissimo,
      Mary

      Elimina
    2. Sono passata proprio per vedere se c'erano novità e ne sono felicissima.un abbraccio e avanti sempre così

      Elimina
  2. La speranza cara Mary è sempre viva! ti auguro una buona giornata che ti dia quello che speri, con un abbraccio forte e sincero.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La speranza, caro Tomaso non è stata disattesa.
      E' tutto ok, Amico mio... ed io sono immensamente contenta.
      Grazie ancora.
      Mary

      Elimina
  3. Il nuovo, forse,
    potrà anche non arrivare,
    ma sarà atteso,
    e apparirà comunque diverso.

    Parole sagge di una grande poetessa che sapeva leggere l'anima.
    Buon inizio settimana amica mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia... la buona notizia ha sempre la "fragranza" del Nuovo. Il sapere che tutto è come prima, cioè che nulla è cambiato rispetto a un anno fa, non rende diversa la mia Vita da domani ad un anno, però è nuovo l'entusiasmo con cui la vivrò. E' una rinascita continua... è come mettere sempre un punto fermo e ricominciare.
      E si comincia sempre con qualcosa di NUOVO anche se NIENTE CAMBIA.
      Un abbraccio immenso per TE...
      Mary

      Elimina
  4. Ti sto pensando e incrocio le dita per TE.... Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito la forza del Tuo pensiero, Ale cara... e sono stata più serena.
      Grazie con tutto il Cuore... e sorridi anche Tu con me perchè è tutto a posto e si rinnova ancora una volta la speranza.
      Un abbraccio... esclusivo... solo per TE.
      Mary

      Elimina
    2. Evviva Mary, sono felicissima per te, cara Amica.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  5. Carissima Mary oggi, ho scoperto per caso il tuo blog , ho letto le tue belle parole , sul senso della vita,non riuscivo piu' a smettere di leggere, ho ritrovato la speranza che avevo perso nel caos della mia vita. Sono commossa e felice che sia andato tutto bene, che bella persona che sei.Un grande , grande abbraccio.
    Anto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anto... Tu non potevi saperlo, ma quando ho letto il Tuo commento ero in uno stato d'animo particolarissimo.
      Vedi!? Nulla avviene per caso... e come nei vasi comunicanti ci siamo scambiate qualcosa... speranza e conforto.
      Io credo che non occorra essere parenti o amici, neppure conoscenti per farsi del bene, infatti NOI DUE fino a qualche ora fa non conoscevamo neanche l'esistenza l'una dell'altra... eppure TU hai considerato ME capace di tanto... farti ritrovare la speranza.
      Mia cara... TU stasera per ME hai fatto molto di più.
      Ascolta, Anto... Ti ringrazio per le belle parole, e se posso... voglio rammentarti che un tempo dal caos venne fuori il Mondo, che... bello o brutto che sia è sempre opera grandiosa.
      Allora, d'ora in poi... chissà di che cosa TU sarai capace!?
      Un abbraccio fortissimo come BENVENUTO, ed un altro ancora più forte per farti sentire la mia vicinanza...
      Forza, Anto...
      Mary

      Elimina