dicembre

dicembre
dicembre

sabato 17 marzo 2012

Non è che mi sarò montata un po' la testa?
Certo è che ieri me n'ero andata nel pallone... col nominare altri cinque blog meritevoli del premio non sapevo come muovermi, temevo di sbagliare... anzi spero di non aver saltato alcun passaggio.
Mah! Comincio a pensare di dover dare ragione ai miei figli quando dicono che voglio fare "l'imbranata" a tutti i costi. Sì... perchè poi se "m'impongo" di concentrarmi e riuscire va tutto bene anche nelle imprese più difficili. Ancora una volta devo crederci, insomma.
Adesso che ci penso... qualcosa l'avevo saltata. Ho ringraziato Costy, l'Amica blogger che m'ha assegnato il premio, ma... ho dimenticato di citare il Suo blog... RESPIRO VITA! Che errore da ingrata...
Potrai mai perdonarmi, Amica mia? Probabilmente sì, ma solo perchè Lei è davvero speciale, e poi perchè nel web la conoscono un po' Tutti... basta nominarla... COSTY.
Comunque devo dire che in questi ultimi giorni... prima il traguardo dei 100 lettori fissi, poi il premio "Blog affidabile" e alla fine un paio di strategie azzeccate, scovate all'improvviso per vincere l'ansia e non pensare... sono serviti non poco per uscire da quella spirale in cui m'ero infilata... volontariamente, è vero... ma anche mio malgrado.
"Volontariamente"... "mio malgrado"... sembra che una cosa escluda l'altra, ma a pensarci bene non è così, perchè rende bene l'idea della spirale che s'avvolge su se stessa e sembra non aver fine.
Entri in un "pensiero" che non puoi evitare... volendo potresti affiancarne un altro e poi un altro ancora, e così via. Non si capisce però "quel pensiero" resta unico e solo nella mente... a lungo, forse la volontà non è così forte. E intanto ti avvolgi su te stesso e poi ti pieghi... "volontariamente"... "tuo malgrado".
Ad un certo punto però IO sono riuscita da questa spirale a venir fuori... ancora una volta, con un fortunato "scatto di reni" e con lo spirito sempre pronto a ricominciare.
A parte le piccole e grandi gratificazioni che possono venire dall'esterno... avete mai provato a pensare il gran bene che può fare cambiare le tende di una stanza e comperare, ad esempio... una borsa nuova?
E non occorre... sia ben inteso, neanche spendere una fortuna.

14 commenti:

  1. Buona giornata Mary con un caldo abbraccio
    Pinuccia
    ogni tanto dobbiamo "gratificarci anche con piccole cose.Fanno bene a noi e al nostro morale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccole cose che... AIUTANO A VIVERE!... cara Amica mia, e non scordiamoci del SORRISO.
      Un abbraccio grandissimo,
      Mary

      Elimina
  2. Risposte
    1. Giancarlo??!... Buona domenica anche a Te!
      Mary
      P.S. ... e grazie.

      Elimina
  3. Fai bene Mary se nessuno ti gratifica
    devi gratificarti da sola
    buona domenica

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le gratificazioni... caro Tiziano... non sono mai troppe, specie in certi casi, ed IO... ne trovo e ne aggiungo sempre altre a quelle che gli Altri... bontà loro... già mi donano.
      Un saluto affettuoso,
      Mary

      Elimina
  4. Cara Mary stai sempre serena e non vale la pena di crucciarti tanto il cervello intanto io ti dico brava! cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso... la Tua lode ha per me il valore d'incoraggiamento.
      Sarò serena anche perchè me lo dici TU.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  5. Buona domenica e ....un sorriso. Ale

    RispondiElimina
  6. Cara... un SORRISO immenso anche per TE!
    Mary

    RispondiElimina
  7. Sei bravissima Mary,ti auguro una buona serata domenicale.Olga

    RispondiElimina
  8. Grazie, Olga... e a Te, vista l'ora una felice notte.
    A presto.
    Mary

    RispondiElimina
  9. ahahah tesoro..e che ti devo perdonare?? ihih vedi quanto ci tengo a certe cose che manco me ne sono accorta...ihih
    Ti voglio bene e questo basta e avanza...
    Ciauxxxxx

    RispondiElimina
  10. Non si tratta di tenerci, Amica mia... è dare onore al merito, che nel caso tuo specifico, è grande.
    Un abbraccio infinito,
    Mary

    RispondiElimina