ottobre

ottobre
ottobre

martedì 27 marzo 2012

MIA MADRE
Da quando non c'era più non avevo voluto più guardarne le foto, nè tanto meno ascoltarne la voce registrata.
Mia madre...
Preferivo che il ricordo sbiadisse piano piano... avrei sofferto meno.
Fino a qualche mese fa... poi una sera, quasi per caso, ma forse anche a mo' di violenza ho guardato la Sua immagine, ed ho pianto.
Lacrime liberatorie che hanno lavato l'antico dolore e cicatrizzato la ferita.
Da quel giorno guardo sempre più spesso le foto di mia madre, piango sempre ma con minore sofferenza. Addirittura qualche giorno fa ne ho memorizzato qualcuna sul mio pc, e ieri sera... quasi a ringraziarla per essermi stata vicina ancora una volta per l'ennesimo esame, ne ho ingrandita una facendone la schermata del computer. Spostando il mouse, poi sono andata sul suo volto e con la "manina" ne delineavo i contorni, mi soffermavo sugli occhi... sulle guance... sulle labbra, quasi fossero carezze.
  La vista ad un certo punto mi si è appannata... le lacrime erano ferme negli occhi, neanche loro se la sentivano di andare avanti.
Poi null'altro... e sono andata a dormire.
Stamattina mi sono alzata come sempre, ma non mi sentivo come al solito...
Una certa inquietudine mi prendeva a tratti, come Chi aspetta l'arrivo di qualcuno che però è già in ritardo.
" Come stai oggi, Mary?" mi ha chiesto l'Amore della mia Vita... "Meglio... ieri è stata una giornata intensa, stressante... oggi è diverso".
Mentre rispondevo così non immaginavo di certo quanto diversa sarebbe stata la giornata.
Verso le dieci squilla il telefono... "... alle 15 vieni in chirurgia, il chirurgo vuole vederti e se per Lui va bene, domani  sei in attesa e preparazione e poi ti opera." "... ma vuol dire per la settimana di Pasqua?" ho chiesto tra l'incredulo e il timoroso, e anche in questo momento non so dire quale risposta avrei voluto.
Mi sembrava un sogno... o forse un incubo?

21 commenti:

  1. Con le lacrime agli occhi ti dico che la tua mamma sapeva!!!Sapeva quanto tu aspettassi tutto questo e ha voluto rassicurarti.Vai tranquilla cara,tutto andrà bene.
    Un abbraccio per una nuova giornata
    Pinuccia
    Che bella la tua mamma!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa anch'io di questo, Amica cara. Del resto da quando è cominciata la "mia storia" l'ho sentita talmente vicina da dimenticare che non c'era più.
      E poi... sai una cosa? Pensare a Lei mi rassicura...
      Nessuno potrà seguirmi in sala operatoria, ma Lei sì... non visibile ma affettuosa e protettiva come non mai.
      Grazie per tutto, Pinuccia... ed un abbraccio con tutto il Cuore.
      Mary
      P.S. Hai ragione... la mia Mamma, come tutte le mamme... era proprio bella.

      Elimina
  2. CiaoMary, l'hai fatto di nuovo... hai riempito il mio cuore di speranza....e come poi !!...con la foto della tua mamma , che è la foto della mia e ,di tutte quelle mammme che non ci sono piu', ma delle quali avremmo ancora tantissimo bisogno.La foto della mia mammma non l'ho voluta guardare per tanto , ero in collera con lei per avermi lasciato cosi presto ,ma il tempo cura tante cose e il suo ricordo è dolce nel mio cuore.
    Ti auguro una giornata serena !!!
    Grazie.!!!.. Anto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anto... scusa se mi sono intromessa, ma non so dove scriverti. Mi hanno emozionato tanto le tue parole. Anch'io ho vissuto la rabbia di essere stata abbandonata. Avevo 17 anni. Ti abbraccio con tanto affetto.
      Ale

      Elimina
    2. Anto... ma perchè in collera con la Tua mamma?
      Io non volevo guardare le foto della mia per considerarla ancora in vita. Se lo avessi fatto subito avrei patito lo strazio di quando l'avevo vista appena spirata. Perchè di strazio si tratta... una parte di Te che va via per sempre. Dopo hai la sensazione che prima o poi Tutto finirà e che per questo non valga vivere con "entusiasmo".
      Per fortuna c'è il Tempo che cura ogni ferita... bisogna solo lasciarlo operare e resterà nel Cuore la dolcezza dei ricordi.
      T'abbraccio forte, augurandoti ancora tanta ma tanta speranza.
      Mary

      Elimina
  3. Cara Mary tu ripeto stai serena che tutto andrà bene, sicuramente Pinuccia a ragione tua mamma sapeva già tutto!!!
    Buona giornata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso... sono serena comunque. Un po' di timore per l'intervento c'è ed è naturale, ma passerà.
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  4. le persone per noi più care che purtroppo non ci sono più rimarranno per sempre nelle nostre giornate nei nostri pensieri e non se ne andranno mai...sono angeli che ci stanno vicini e nel momento di più grande sconforto e sofferenza ci danno segni della loro vicinanza del loro immenso amore per noi..è un legame che non si dissolverà mai..la tua mamma sarà sempre con te sempre vicina a te...ti faccio i miei migliori auguri per ciò che ora dovrai affrontare..sii forte per te per la tua famiglia e per la tua mamma ! un abbraccio Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola... il legame con le persone care che non ci sono più è sì indissolubile, perchè forte e immutabile nel tempo. Alimentato dai tanti ricordi vive di dolcezza e speranza. Speranza di Vita per Noi che siamo sulla Terra... speranza per Tutti di potersi un giorno ritrovare.
      Un abbraccio anche per Te,
      Mary

      Elimina
  5. Ciao Mary, come mi sono riconosciuta anche stavolta, i tuoi pensieri sono anche i miei pensieri, sai... pensavo a te oggi pomeriggio, da qualche settimana non scrivo e non leggo più, sono in una fase di riflessione, ma oggi c'era una vocina che mi chiedeva di aprire il tuo blog... ho letto e sono rimasta senza fiato... cara amica mia, le nostre mamme non ci abbandoneranno mai, come noi non abbandoneremo mai i nostri figli...
    bella anche la notizia dell'intervento: sono strafelice!!! un abbraccio enorme♥♥♥:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma... Patrizia, l'abbiamo detto tante volte che Noi due siamo separate alla nascita, no?
      Abbiamo un comune sentire, la pensiamo allo stesso modo, e forse forse qualche volta abbiamo anche le stesse reazioni. "Qualche volta"... solo perchè io sono la più anziana e il mio bagaglio d'esperienze me lo consente.
      T'abbraccio anch'io con il solito grande affetto,
      Mary

      Elimina
  6. Vai tranquilla, era quello che volevi, la strada è illuminata dal sole e la tua mamma ti tiene per mano... Auguri cara Amica.
    Ti sono vicina. Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia... era quello che volevo, è vero... ma ora che è arrivato un po' lo temo.
      Solo un pizzico, però.
      Intanto guardo avanti.,.. non c'è più oscurità, ed ormai è giorno pieno.
      Prima che il buio arriverà ci sarà un giorno lungo una Vita.
      Un abbraccio... solo per Te... grande Amica del Cuore.
      Mary

      Elimina
  7. Ale capisco bene quello che hai provato,eri una cucciola e hai lottato da sola, ma spero e credo dalla tue belle parole che tu sia diventata una persona coraggiosa e forte.
    Un bacio Anto.

    RispondiElimina
  8. Mary cara ,io non ho ben capito quale intervento sia, ma so per certo vista la tua forza e l'amore che ti circonda che andrà benissimo...già il fatto della settimana Santa mi fa credere davvero ,che Qualcuno ti tenga per mano. Un forte abbraccio e vai fiduciosa.
    Coraggio in tanti ti teniamo per mano.
    Anto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Anto... quello che sto per affrontare è un intervento di ricostruzione mammaria.
      Quasi due anni fa per un carcinoma infiltrante alla mammella destra sono stata mastectomizzata. Proiettandomi con speranza nel futuro scelsi allora con entusiasmo la ricostruzione. Per tutto questo tempo ho portato un espansore per dilatare i tessuti e preparare la locazione al nuovo seno.
      Oggi... dopo tanta attesa e "discreti" disagi, il momento è arrivato, e poichè sono un essere umano con tutta la sua fragilità nonostante le apparenze, un minimo di paura ce l'ho.
      Vado avanti comunque ripetendo a me stessa... se non sono morta allora, non morirò neppure adesso... o per lo meno sempre resterà viva la mia dignità.
      Ringraziandoti ancora per l'affetto e la disponibilità nei miei confronti, t'abbraccio forte forte,
      Mary

      Elimina
  9. Ti è vicina e ti incoraggia. Di questo sono sicura . ...pensa che son sicura di questo anche per la mia mamma che vedo ogni giorno e non mi vede, rubata dall'Alzheimer. Ma c'è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Sandra cara... quale dolore sarà per Te quando guardi negli occhi di Tua madre e non trovi la luce di un tempo. Credimi... mi dispiace tanto.
      Però come Tu hai detto l'amore di una mamma vince la malattia e persino la morte. L'Amore è Vita e Chi la Vita l'ha data non morirà mai.
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  10. Vai tranquilla Mary,tua mamma ti terrà per mano.Tanti auguri ti penserò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Olga cara...
      Un bacio grande.
      Mary

      Elimina
  11. tua mamma deve essere stata per te un punto di forza, una donna da ammirare, da cui trarre insegnamenti che tu benissimo hai saputo fare. Penso che oltre alla somiglianza fisica tu le assomigli nell'animo che è più importante di tutto.
    Vedi le cose non accadono per caso, dopo tanto tempo hai deciso di forzare la mano dei tuoi timori, hai rispolverato quelle foto, le hai passate al pc, le hai accarezzate ed una stellina ha cominciato a brillare di nuovo più del solito..ed ecco l'attesa telefonata. No nulla accade per caso...sarà la tua forza ed il tuo sostegno Mary cara e se non sarà oggi, sarà domani o dopodomani non importa, in quell'ospedale lei sarà con te.
    Un bacione a tutte e due a questo punto...ciaoo

    RispondiElimina