dicembre

dicembre
dicembre

domenica 4 marzo 2012

Ma si può... si può morire così, all'improvviso?!
Ce lo siamo chiesti un po' tutti in questi giorni alla notizia della morte di Lucio Dalla, il cantautore "d'epoca" dall'eclettica personalità.
Mia nonna avrebbe detto... ha fatto una bella morte... intendendo che è morto senza accorgersene, quasi in piedi. E in effetti s'era esibito in pubblico fino alla sera prima... ma poi un infarto se l'è portato via  lasciando stupore e incredulità.
"Una bella morte"... che strana espressione, con due termini che per il significato stridono tra loro. E poi... come se ci potesse essere una "brutta morte"! La Morte è morte e basta... magari non c'è sofferenza, ma anche in questo qualche dubbio lo avanzerei. Nessuno mai, infatti è tornato indietro per smentire.
Lucio è andato via così, tre giorni prima del Suo compleanno... Oggi avrebbe compiuto 69 anni ed è stato invece celebrato il Suo funerale con la partecipazione di migliaia di persone... visibilmente commosse.
La Sua musica piaceva a tutte l'età e in 40 anni non aveva conosciuto flessioni per creatività ed interesse.
Da diciottenne avevo imparato ad apprezzarlo ed ancora mi piaceva quell' uomo... "piccolo fuori, grande dentro"... come di Lui hanno scritto.
In questa occasione, ad omaggio della Sua memoria, mi piace e voglio ricordarlo con alcune Sue canzoni che hanno segnato momenti "importanti" della mia Vita...
"4 Marzo 1943"... quando compii 18 anni...  dove musica e poesia si fondevano a dar vita ad una favola di cui visibili apparivano i personaggi... dolcissimi pur nella loro crudezza.
"Futura"... quando aspettavo la mia prima figlia. Ad ascoltarla ogni volta mi dava un'emozione indicibile, da brivido. Quante carezze al pancione e lacrime di gioia!
"Attenti al lupo!"... una canzone apparentemente divertente e tutta da interpretare. Ricordo che fu la colonna sonora di una recita scolastica di mio figlio in prima elementare. Beh... la musica di Lucio era perfetta anche in un contesto come quello.
"L'anno che verrà"... la  poesia in musica che ogni dodici mesi con l'approssimarsi della fine dell'anno mi canto a mezza voce con l'augurio "speranzoso" per il futuro immediato.
Oggi... anche se nel nuovo anno ormai siamo già dentro... voglio ripetere, "Caro Amico ti scrivo..." e mi rivolgo a Lui che non c'è più ma per cui la Speranza è ormai divenuta una certezza.
Addio... Gesù Bambino!

10 commenti:

  1. Cara Mary ho letto tutto attentamente e posso essere d'accordo in tutto, la vita va vissuto come l'abbiamo e non possiamo cambiare niente, fino che ci siamo cerchiamo di fare il possibile di viverla serenamente; se anche non è sempre possibile cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico caro... la Vita va vissuta in pieno e in tutti i suoi aspetti... belli e brutti.
      Qualsiasi cosa c'arrivi va presa con il giusto atteggiamento, consapevoli che tutto è provvisorio e passeggero.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  2. Anche noi usiamo dire... "che bella morte", perchè si pensa che con un tumore o altre brutte malattie c'è molta più sofferenza...
    Ma come dici giustamente tu, nessuno è tornato indietro per raccontarlo.
    Ciao Lucio... Ciao cara Mary.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno ha il "Suo" destino, Ale cara... e nessuno è privilegiato.
      Sapendo questo s'accetta meglio ciò che arriva e si riesce anche a vedere il "buono" che sempre è riservato in ogni evento, anche se a volte è ben nascosto.
      Ti sono sempre vicina col pensiero e tanto affetto, anche se non ci si sente molto spesso.
      Un grandissimo abbraccio,
      Mary

      Elimina
    2. Grazie Mary, ma mi trovo in un momento di confusione...
      Mercoledì faccio una gastroscopia. Forso dopo andrà meglio. Ti mando un abbraccio,
      ale

      Elimina
    3. Mercoledì sarò lì con Te...
      Vai sicura... sarà tutto OK!!!
      Un abbraccio ancora,
      Mary

      Elimina
  3. Grazie Mary per questo fantastico post. Sai, la sua musica ha accompagnato anche me per tutta una vita. Io adoravo Caruso ma anche Attenti al lupo e tante altre. Baci cara May.

    RispondiElimina
  4. Bacioni a Te, Maria cara che condividi con me ricordi di una Vita legati all'arte di un grande personaggio quale è stato Lucio Dalla.
    A presto.
    Mary

    RispondiElimina
  5. Un grande che amava sentire il profumo del nostro e del suo mare. Un'anima infinita che ha donato poesia alle vite di tutti noi.
    Un abbraccio Mary

    RispondiElimina
  6. E in effetti, Costy cara, definirlo "cantante" sarebbe alquanto riduttivo.
    POETA è il termine giusto... SENSIBILE, la qualità più appropriata.
    Un bacio,
    Mary

    RispondiElimina