ottobre

ottobre
ottobre

giovedì 3 ottobre 2013

Una giornata... "di mezzo"

Questi ultimi giorni sono stati davvero impegnativi... quasi sempre fuori casa, e per questo, se pur di un certo "peso" ancora più graditi... O gratificanti? Gratificanti e graditi, perchè dopo tanti anni a far bucati e cucinare ragù, capisci che c'è ben altro che può far star bene. E pensare che sono stata talmente di coccio che c'è voluta la malattia per farmi aprire gli occhi!
Comunque dicevo... sono stata sempre fuori ed intanto in casa si erano accumulate un bel po' di cose da fare, ieri sera ero andata a dormire con i più bei propositi e mi ero data un doppio giro di carica, come si fa con una sveglia - vecchia maniera per essere sicuri di svegliarsi. Così stamattina sono riuscita ad "aprire gli occhi"... e mi fermo qui perchè alzarsi è stata una bella impresa. Succede sempre quando devo trascorrere la mattinata lavorando in casa... si vede proprio che sono arrivata all'età del pensionamento per questa attività oltre i limiti. Forzatamente, dopo un po' sono riuscita ad alzarmi... fare una doccia, vestirmi...poi, ho innaffiato il mio "adorato bonsai" di nuovo a metter foglie da quando l'ho trasferito sul balcone, e dopo... dopo basta, mi sono trasferita io sul divano a sfogliare una rivista.
Che fiacca! Che voglia di far niente... e per cominciare bene una giornata dai buoni propositi, ho preso a non fare nessuna delle cose che mi ero ripromessa, a parte la cura per il mio bonsai, ma qui entra in gioco la questione affettiva e perciò non fa testo.
Poi, piano piano... con molta calma mi sono avviata, ho fatto diciamo la metà di quel che dovevo, molto pc, un sugo rapido coi peperoni... tante melanzane grigliate perchè c'era poco da star loro dietro... e basta!
Anzi no... nel pomeriggio ho preparato anche dei barattoli di sugo coi peperoni a bagnomaria. Sono stati lì nella pentola a bollire in piena autonomia... è vero, stavo per dimenticarli ed hanno rischiato di restare pure senza " bagno", però alla fine è andato tutto bene... e nonostante l'iniziale abulia... pure lo "straordinario" è stato fatto.

2 commenti:

  1. Mi sembra di leggere me! Mi sono fatta una bella e sana risata. Siamo telepatiche?
    Baciobacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Anna Maria... può essere! L'importante è che Ti sia anche divertita.
      Un abbraccio...

      Mary

      Elimina