dicembre

dicembre
dicembre

lunedì 14 ottobre 2013

Dolcezze e tenerezze senza fine

E per non smentire il carico emotivo menzionato nei giorni scorsi, oggi si continua col secondo incontro del gruppo di auto mutuo aiuto.
Grande soddisfazione per aver ottenuto una sede più consona, pur nell'incertezza se sarà o meno definitiva... Probabilmente dovremo accontentarci di "date alterne", comunque andrebbe lo stesso bene pur di ritrovarci Tutti insieme due volte al mese... come anche ha sostenuto un'altra componente del gruppo.
Ogni volta il "gruppo" cresce di unità e non solo... perchè mostra di maturare ed entrare pienamente nello spirito prefissato. Si respira aria di speranza, piano piano e non più con l'affanno di Chi si sente venir meno. Sta diventando "consapevolezza" vera... la speranza non più "ultima dea" ma "bene" a disposizione di Tutti anche i più... disperati. Può sembrare un controsenso e non lo è, in quanto se si riesce ad entrare nell'ottica giusta della vita, ogni evento non è mai tragico come diversamente potrebbe apparire.
Vivere non è sempre facile... questo per Tutti, le difficoltà si presentano sotto forma di vicende diverse ma la sostanza resta la stessa. Eppure alcuni le vivono meglio e le superano altrettanto.
Perchè?
Cambia il modo di vederle... predomina l' "ottimismo" che è poi sempre vincente.
Stasera è stato più volte ripetuto ed anche provato da molti di Noi, "esempi" presenti... che la persona ottimista rischia meno di ammalarsi o se colpita da malattia ha più possibilità di "cavarsela". Sia ben chiaro... cavarsela... magari, nel caso del cancro, forse non guarire ma riuscire a convivere e anche a lungo con la malattia stessa. Una vita tutto sommato normale... se la "si desidera" con tutte le proprie forze, progettando il "domani" giorno per giorno, così semplicemente... senza pretese.
Bellissimo incontro quello di oggi... con testimonianze da lasciare senza parole... conclusosi come sempre con le "dolcezze finali" e i "fiocchi di tenerezza"... biscotti e pasticcini e pensieri da cui attingere positività.
Terapia senza effetti collaterali, semplice ricarica per il corpo e lo spirito.

3 commenti:

  1. Bellissima l'esperienza che stai vivendo... Peccato essere così lontane cara Mary. Un grande abbraccio e un pasticcino me lo piglio , perchè ho sempre bisogno di dolcezza... Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Ale... in effetti è un'esperienza stupenda, da ogni incontro esco rinnovata, con un tassello in più, un aiuto concreto per conoscermi davvero e completamente, soprattutto per anticipare le eventuali angosce e vincerle ancor prima che si manifestino.
      Hai ragione, mia cara... peccato essere lontane... per entrambe sarebbe sempre a disposizione la "dolcezza" che serve.
      Un bacio...
      Mary

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina