giugno

giugno
giugno

martedì 22 ottobre 2013

Per raggiungere le stelle

Subito non si può ma dopo tutto difficile non è... basta seguire l'arcobaleno, anzi "cavalcarlo" fin lassù... dove sono le stelle.
Perchè l'Iride c'è, è sempre presente anche se a volte si nasconde dietro le nubi o si copre con la coltre scura della notte.
Le nuvole non restano ferme, sostano ma basta il vento un po' più sostenuto per portarle via... e passano. Come pure il buio dura lo spazio di ore, poi è rischiarato lentamente dalle prime luci dell'alba ed è... giorno con l'entusiasmo e la speranza di quel che sarà.
Non chiedetemi perchè... non saprei rispondere, ho inteso definire con questa sequenza di immagini, il rapido susseguirsi dei miei stati d'animo in queste ultime 24 ore.
Ieri... c'erano un po' di nubi nel mio cielo, la "noiosa" ripresa dei controlli, il ritorno inevitabile di certi ricordi e le ansie e il battito incostante del cuore, avevano rabbuiato la mia consueta solarità, ma poi... è stato...
Oggi... e il vento dell'entusiasmo, di quella serenità da contagiare ha spazzato le nuvole che già sul finire del giorno andavano sfilacciandosi.
 E in quelle stanze ho preso ad andare con un'energia nuova... e mi sono seduta ad ascoltare... con la mia scatola sulle gambe, a rispondere a Chi mi faceva domande per... sperare.
"Senti... Ti voglio chiedere una cosa. A me piace assai un frutto ... il melograno. Faccio bene a mangiarlo?"
In quel momento mi sono sentita come a scuola, quando interrogata alla sprovvista riuscivo a rispondere bene anche senza aver fatto l'ultima ripassata. Che fortuna, mi son detta... posso rispondere perchè su questo argomento sono ferrata e potrò essere persino convincente, e visto che ci sono... darò anche una ricetta... il risotto al melograno!
"Certo che puoi mangiarlo... quanti ne vuoi. Il melograno è al primo posto tra gli otto alimenti antitumorali... fa benissimo!"
Come prevedevo... ho convinto... ho dato anche la ricetta... e poi sono stata contenta...
Ho raggiunto le stelle.

2 commenti:

  1. Tranquilla Mary, incrocio le dita... come tutte le altre volte... convinta che tutto andrà benone.
    Serena giornata, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ale... come sempre Ti sento vicina.
      Ti Voglio Bene...

      Mary

      Elimina