dicembre

dicembre
dicembre

giovedì 8 novembre 2012

"Continuare a..." è nato come "diario di bordo" di quest'arco di Vita che strettamente mi appartiene... nello stesso tempo si è evoluto in "cronaca immediata" di emozioni legate a fatti ed eventi vissuti con forte intensità.
Ero sul punto di continuare a... riferire della mia condizione di paziente sottoposta ad ecografia addominale, quando le "note" di un video mi hanno bloccato... non potevo a questo punto andare oltre, lacrime inconsapevoli mi hanno fatto da promemoria.
Sarà capitato a volte di dover fare un "copia-incolla" ma all'improvviso si è presentata l'impellenza di avere altro da copiare e incollare, automaticamente il precedente è stato escluso, non cancellato ma solo rinviato.
Così stasera Mente e Cuore in sinergia perfetta hanno elaborato dei ricordi fatti riemergere da una melodia, e ciò che avevo da dire se pur importante si è velato.
La colonna sonora di un film... come ce ne sono tante.
Qualcuna riporterà all'adolescenza, un'altra al primo batticuore, un'altra ancora farà rivivere l'allegria di un cartone animato visto con i propri figli quando erano bambini... la "mia" di questa sera non mi porta poi tanto indietro... si ferma a due anni e mezzo fa, più o meno.
Era il tempo in cui sapevo di avere qualcosa ma non volevo accettarlo e il rifiuto, assoluto totale, si esprimeva con la mia non-volontà di andare da un medico. La paura mi paralizzava ed io vivevo i miei giorni aspettando che quel "bozzo" improvviso e terribile sparisse da solo, con la stessa rapidità con cui era comparso. Cercavo di distrarmi senza per altro riuscirci ed ogni sistema era buono... non sono mai andata così spesso al cinema come in quel periodo, e neanche a farlo apposta, incappavo in film dove prima o poi si piangeva. Risultato, uscivo dalla sala già con gli occhi lucidi mi ritrovavo a casa che stentavo a trattenere le lacrime. Le stesse che mi hanno colto stasera all'improvviso quando ho sentito quelle note... avrei potuto, è vero andare oltre, premere STOP... e non pensarci più, ma sinceramente non penso sarebbe servito molto, per il Cuore non ci sono stop che tengano e poi è stata una sorta di sfida...
Quante volte si è detto che bisogna guardare avanti? Tantissime, vero?! E questo sarà possibile solo quando quel "nodo" che tiene legati al passato si allenterà diventando più "dolce".

6 commenti:

  1. Cara Mary,
    Pascal diceva che il cuore ha le sue ,che la ragione non conosce...ma il più delle volte noi conosciamo bene queste ragioni,ci auguriamo che il tempo allenti quel nodo,non è semplice quando la propria emotività e sensibilità supera qualunque altro sentimento,
    ma bisogna essere forti,
    tu lo sei!
    Un forte abbraccio,
    Letizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè, Letizia mia... bisogna continuare a... Vivere, crogiolarsi in una sofferenza che alla fine saprà di stantio non va bene, procura altro dolore e guasta giorni meravigliosi tutti da "assaporare".
      In conclusione... è logico e naturale, "forti" si diventa se si ama la Vita.
      Un bacio.
      Mary

      Elimina
  2. Cara Mary vedo che anche a te piacciono le canzoni di Giovanotti, dobbiamo essere forti se anche alluna certa eta sembra che tutto ti scivoli da mano, ma io lo so che in te hai tanta forza di volontà di combattere e ne sono sicuro che ne uscirai vincitrice.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, caro Amico mio... sono diventata abbastanza forte da tener duro. Qualsiasi cosa potrà accadere, continuerò a... essere così come sono e a "proclamarlo"... perchè è questa l'unica arma per vincere.
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  3. Anch'io piango Mary... senza motivo... sono giornate così. Cerco di guardare avanti... e allora di mando un abbraccio con un sorriso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continua così, Amica mia... guarda avanti e non piangere, permetti a quel "nodo" che ti tiene legata al passato di allentarsi almeno un po' e il Tuo Vivere giorno per giorno sarà più sereno e acquisterà un senso nuovo.
      Un grandissimo abbraccio con tutto il Cuore...
      Mary

      Elimina