maggio

maggio
maggio

venerdì 29 luglio 2011

Patrizia, la "scovai" io, a lei bastò solo far capolino...
Mia figlia, sempre lei... l'artefice, iscrivendomi al forum m'introdusse con una presentazione cui diede un titolo, "un blog per riemergere". Dopo qualche ora, decine di post di benvenuto mi avevano accolto in quella community, e in uno di questi con i saluti c'era un chiaro riferimento al mio blog con i complimenti. D'istinto guardai il luogo di provenienza... Imperia... Allora, era vero... potevo arrivare dovunque con le mie parole! Non me ne rendevo ancora conto dal momento che la mia "non cultura" in materia era abissale. E' inutile dire che fui molto contenta di quell'approccio, ma ancor di più quando notai tra i miei lettori fissi l'avatar di rossella'57, questo lo username di Patrizia. Come sempre succede a noi blogger quando riceviamo la visita di un nuovo amico, cliccai su quell'immagine e scoprii di lei quanto bastava per incuriosirmi. E se fosse anche su fb? Pensai immediatamente; avrei potuto cercarla perchè essendo anche lei una blogger risalire tramite qualche informazione non proprio esplicita era possibile. E così, quando fui quasi certa della mia "scoperta" inviai la richiesta d'amicizia accompagnandola con un messaggio di presentazione e saluto. Se fosse stata  la "Patrizia" che cercavo mi avrebbe risposto, altrimenti... pazienza! "Patrizia ha accettato la tua richiesta di amicizia"... era proprio lei e da quel giorno sarebbe nata una vera amicizia, perchè anche se un incontro di persona non c'è mai stato ci conosciamo bene... abbiamo vissuto la stessa esperienza, fatto lo stesso percorso... sofferto in egual modo... e come rende simili la sofferenza non si può credere. E poi con Patrizia abbiamo tante cose in comune... siamo entrambe blogger, anzi lei ha due blog... bellissimi, il primo... appunti di viaggi meravigliosi, corredato di tante foto, e l'altro, più personale, "il mio weblog, la mia storia..." Quando "ci" leggiamo scopriamo che le pagine dell'una potrebbe benissimo averle scritte l'altra e non solo per l'argomento, c'è una notevole affinità nel sentire, comunicare e rapportarsi con se stessa e gli altri. Eh sì, cara Patrizia... perciò capisco bene quando dici che hai tanto sofferto per non veder soffrire chi tanto ami... E continueremo a... capirci perchè, sono sicura, lunga è ancora la nostra strada...

6 commenti:

  1. ...che bella testimonianza Mary...sì...anche nella sofferenza può nascere il Fiore dell'Amicizia...sincera...diretta...empatica...la distanza geografica si annulla quando si è in sintonia...e la scrittura è il miglior veicolo per conoscersi...apprezzarsi...condividersi...Ti invio un raggio di Sole per ringraziarti delle splendide parole ed emozioni che riporti qui, nel tuo piccolo mondo virtuale...ma sempre ricco di Te...serene ore in armonia ed emozione..
    dandelìon

    RispondiElimina
  2. ciao Mary, mi hai fatto commuovere! Verissimo: i chilometri che ci separano alla fine non sono nulla! Un abbraccio immenso♥

    RispondiElimina
  3. Che bella amicizia Mary! Il web, se utilizzato bene, avvicina!!! Un bacione grande e grazie per il tuo preziosissimo commento sul mio blog!

    RispondiElimina
  4. @ Dandelion: Le parole scritte, mia cara, favoriscono molto la conoscenza tra due persone perchè non ci si ferma all'"appena colto", alle impressioni immediate. Le parole scritte si leggono e si rileggono ed ogni volta si aggiunge una tessera a quello splendido mosaico che è l'animo umano. Quando poi c'è distanza che separa la parola scritta è indispensabile.
    Grazie per il raggio di Sole... dono prezioso... col suo calore mi conforta così come il pensiero di essere gradita con i miei pensieri ed emozioni.
    Un sincero saluto con stima ed affetto.
    Mary

    RispondiElimina
  5. @ pat&dumè: Che dici, Patrizia... ti ho descritta bene? Anch'io mi sono commossa nello scrivere di te... quando ci siamo conosciute mi stavo appena rialzando...non ero sempre dell'umore giusto, ma quando rispondevo ai tuoi messaggi dovevo esserlo per forza, e dai oggi dai domani, dell'umore giusto poi sono sempre stata. Grazie, Patrizia...lo devo a te.
    Con tanto tantissimo affetto,
    Mary

    RispondiElimina
  6. @ Maria: Grazie a te, cara, perchè mi segui sempre,e... perchè hai accolto con comprensione il mio sfogo. Sai... cuore di mamma!
    Con altrettanta e ancor più stima,
    Mary

    RispondiElimina