settembre

settembre
settembre

mercoledì 1 febbraio 2012

Pensavo...
Da quando ho iniziato "qui" a parlare di me... a raccontare la mia "storia", non ho trascurato particolare alcuno, ho menzionato se pur indirettamente Tutti coloro che "sono stati con me" e continuano a... esserlo in questa avventura. La mia famiglia... gli amici di sempre e quelli nuovi... i semplici conoscenti, ripeto... Tutti!
Un momento... in realtà un paio di persone mi son passate di mente, non volutamente... è chiaro! E dire che erano anche piuttosto presenti... in particolare una... eppure non c'ho pensato. Evidentemente la loro deve essere stata una "presenza fittizia"... qualcosa che c'era ma poteva anche non esserci... forse a volte anche fastidiosa con effetto irritante. Come una corrente d'aria che fa sbattere una porta in modo ripetuto... Percepisci che c'è qualcosa... non sai cosa finchè il nervoso non ti è salito fin sulla punta dei capelli.
Sì... è proprio questo il paragone giusto. Poi... la porta si chiude bene e definitivamente, e... alla corrente d'aria non ci pensi più.
Archiviate per sempre questo paio di persone dalla personalità pari a quella di una suppellettile di casa, può sembrare strano...di contro credo d'aver parlato tanto della "mia torta di mele"... ma vuoi mettere quanto è stata grande e continua a... esserlo nella mia vita, soprattutto quella sociale... la "mia torta di mele"?
Facciamo un rapido "excursus"...
Mi ha fatto compagnia nei lunghi pomeriggi invernali trascorsi in casa con i miei bambini...
Con il suo profumo  li teneva buoni... col sapore li rendeva allegri...
Con "lei" ho festeggiato la mia prima uscita senza parrucca... con "lei" il primo anniversario della chemioterapia...
Mi ha fatto e lo fa ancora, da "biglietto da visita" con i miei amici... "quelli che contano"... un approccio dolce per un'amicizia speciale... per mandar giù l'amaro di una realtà inaspettata e non gradita, come un cucchiaino di zucchero che accompagna una medicina.
La "mia torta di mele"... eh sì... vale più di una menzione, soprattutto oggi che ha reso lieto l'Amico che mi ha fatto dono della Sua riservatezza...
Soprattutto oggi che l'ho preparata per Francesco... perchè me l'ha chiesta... e Lui da "troppo" tempo non mi chiedeva più nulla.

4 commenti:

  1. Trovo che la tua torta di mele sia un fantastico biglietto da visita!! felice giornata

    RispondiElimina
  2. Felice e... "dolce" giornata anche a Te...
    Mary

    RispondiElimina
  3. Questo Tuo dire scalda il Cuore Mary Cara...penso all'Amico che Ti ha donato la Sua riservatezza...
    un "dono" di cui gioire ogni momento...
    un abbraccio, con affetto..
    dandelìon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica cara... la "torta di mele" è solo un simbolo che nella sua concretezza fa dire... "...ha pensato a me... non era obbligata, eppure l'ha fatto". E' simbolo d'affetto che interpretato in senso lato diventa Amore di tipo universale, quello che fa star bene Chi lo riceve, ma ancor più Chi lo prova.
      Un abbraccio immenso,
      Mary

      Elimina