novembre

novembre
novembre

mercoledì 15 febbraio 2012

Nelle ore più calde del giorno... o sarebbe più opportuno dire, meno fredde Biù Biù lascia la sua cuccia ipermorbida e superaccessoriata e va per casa a sgranchirsi le zampe.
Nel silenzio si sente il suo tip tap sul pavimento... sempre più rapido... poi l'annusare frenetico nell'area circostante la mia persona. Eccola qua... penso... è arrivata, abbasso lo sguardo e la vedo scodinzolante mentre mi guarda con aria interrogativa... Reclina la testa da un lato, poi dall'altro... si ferma, drizza la coda ed abbaia, come solo lei sa fare quando s'accorge che nessuno capisce cosa vuole. Eppure... sembra dire... è tanto chiaro: voglio giocare!
Allora va a prendere il suo pupazzo preferito e di nuovo si ferma trattenendolo con la bocca... e se non basta ancora,  lo posa sul piede del "malcapitato prescelto" compagno di giochi... ovvero quasi sempre il mio. A questo punto non mi resta che accettare l'invito... cominciamo la "partita" e giochiamo... finchè le va. Ad un certo punto non la vedo più... è andata a bere e poi... si ritira, soddisfatta.
Ci penso su... basta poco alla mia cagnolina per essere felice, quattro tiri ad un pupazzo malandato e una ciotola d'acqua... niente di più, a parte l'affetto del suo padrone, s'intende.
Stasera...  la pianta nella ciotola  sul mobile basso del soggiorno... Strano, le foglie... anche le novelle... floscie ricadono in basso.
Le piante sono vive... forse vuole manifestare un disagio, una necessità... richiede attenzione. In questi ultimi tempi, è vero... l'ho un po' trascurata, non lei soltanto però... Sarà ora la più debole? Le dò un bicchiere d'acqua e le sistemo i rami dopo aver spolverato le foglie. Quando torno a guardarla sta già meglio... sembra risollevata.
Ci penso su... al mio pothos è bastato un elemento semplice come l'acqua per riprendersi e, chissà... essendo anch'esso un essere vivente... forse sarà stato anche contento.
Ieri... in reparto una signora, una nuova Amica "dagli incredibili 83 anni"... notando che fuori aveva ripreso a nevicare, si è rivolta a Suo marito "dagli altrettanto incredibili 87 anni"... "Dovrai deciderti a mettere una sciarpa, non ti puoi ammalare... sennò io come faccio?" E Lui, serafico ma nello stesso tempo determinato, "Sta' tranquilla... io non mi ammalo!" Lei ha replicato con un sorriso.
Insieme poi... ben coperti o quasi si sono avviati lungo il corridoio verso l'uscita.
Una piccola premura... una decisa rassicurazione... un briciolo di felicità per un San Valentino tutto speciale.

10 commenti:

  1. Cara Mary questo tuo post ci vuole per iniziare bene la giornata nel corso della quale si dovrà fare i conti con tante piccole e grandi difficoltà: per esempio a essere premurosi con chi ti sta accanto sperando di non essere fraintesi, oppure rassicurare con tuoi slanci di affetto, sperando di non essere fraintesi di nuovo.
    Buona giornata - dunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Amica... non posso non darti ragione. I "fraintendimenti" sono molto comuni, io stessa vi sono incappata più di una volta... ma è normale perchè è più facile accettare l'egoismo e il menefreghismo, son concetti comprensibili da "tutti", proprio perchè presenti in ogni animo umano... anche se in proporzione variabile.
      Però questo pensiero non deve frenare l'entusiasmo e gli slanci verso gli Altri... fa bene, bene davvero sorridere, abbracciare... aiutare, e chi vorrà fraintendere faccia pure... arriverà il momento che capirà di aver sbagliato di grosso.
      Buona serata con un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  2. Basta davvero poco per essere felici...
    un abbraccio, con affetto..
    dandelìon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pochissimo... dolce Dandelion... i piccoli doni che ogni giorno ci fa.
      E basta!
      Un abbraccio e un sorriso,
      Mary

      Elimina
  3. L'amore non ha età ... e lo dimostrano quei due giovani anziani!! buona giornata a Te e alla tua piccola Biu Biù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo si coltiva bene certamente sarà un Amore... "dall'incredibile età"!
      Una lieta serata da me e Biù Biù.
      Mary

      Elimina
  4. Ciao, Mary, grazie d'aver commentato da me. Ho scorso un po' il tuo blog ed ho appreso che hai avuto lo stesso problema di mia sorella, quindi ti sento "vicina" e capisco.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, Lella! Grazie per essere qui...
      Sono capitata da Te per caso e il Tuo blog mi è piaciuto molto... mi piace come scrivi.
      Ancora grazie ed un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  5. Cara, bella questa immagine di questi due innamorati, l'età non ha scalfito l'amore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belli, vero? Io ne sono rimasta affascinata...
      Così vicini dopo ben 53 anni di Vita insieme... un vero record da Guiness dei primati, a giudicare come vanno oggi le cose...
      Un bacio.
      Mary

      Elimina