settembre

settembre
settembre

giovedì 2 febbraio 2012

In questi giorni il freddo mi entra nelle ossa... mi arriva fino al Cuore.
Ma non credo che la responsabilità sia solo del gelo che è fuori... probabilmente "colpevole" è anche la rapida evoluzione di alcuni eventi... per una parte inaspettati se non paradossali... per l'altra prevedibili ma non abbastanza, a giudicare dalle conseguenze e relative reazioni... comprese le mie.
Ma per fortuna ho la mia "oasi felice", il mio "angolo di Paradiso" dove la realtà pur essendo cruda viene apprezzata per il suo valore intrinseco e a prescindere, dove si ride di gusto e fino alle lacrime anche per una battuta sciocca, e dà conforto finanche il caffè in un bicchierino di carta.
Potrà sembrare assurdo... lo so... ma non esagero... è proprio così, e non sono la sola a dirlo.
Ieri, ad esempio l'ha detto l'Amico che mi ha fatto dono della Sua riservatezza..."Allora... dobbiamo vederci fra tredici giorni? Peccato... non potevamo domani... ogni giorno... sempre?"
C'è atmosfera di famiglia in quel reparto... c'è intimità e condivisione... ti senti a casa e non hai paura di niente, anche se sai...
In questi giorni durante il tragitto che mi porta a "quel terzo piano", per le intemperie e i pensieri ho tanto freddo, poi arrivo lì e tutto si ridimensiona, un tepore confortevole allenta la tensione e mi dona gran ristoro.
Pure stamattina è stato così... anche se con qualche "amica" ci siamo confrontate coi ricordi... abbiamo condiviso "i primi momenti" della Nostra malattia... la "tegola" che ci capitò tra capo e collo. Ora a ripensarci, sembra quasi impossibile che sia capitato proprio a Noi... istintivamente si ritorna all'errata convinzione che "tali accidenti" possono succedere solo ad altri... poi la ragione, ma non solo... anche il Cuore ci riportano al punto dove siamo adesso, alla consapevolezza che "tutto abbiamo superato". Magari ogni tanto ci sfiora anche il dubbio di non sapere ancora per quanto... ma non importa... è solo "adesso" ciò che conta e "la forza" che ci vien data ogni giorno da quel Qualcuno che tutto può.
Mi ha detto oggi l'Amica che chiamerò... "...ma dov'è il problema?"... "la Fede è un grande dono non un privilegio... è a disposizione di Tutti, e fa quasi rabbia vedere che Tanti hanno l'occasione sotto gli occhi e non la colgono..."
E' vero... per Molti è così... Alcuni poi credono di possederla,  e nella loro fragilità non la coltivano, convinti che sia un punto fermo...
La Fede tutto è tranne che questo... è una conquista che si rinnova giorno per giorno.

10 commenti:

  1. E' sempre bello leggere i tuoi post specialmente nei giorno no .La fede,si va coltivata giorno dopo giorno e ti invidio tantissimo per questo tuo saperla coltivare.io non sono così brava.
    Un abbraccio per una buona giornata
    Pinuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che Tu non sia brava... Amica mia. Lo si capisce dall'umiltà con cui sai relazionarti... dal modo in cui parli. C'è tanto Amore in Te, e che cos'è la Fede se non Amore?
      Un bacio grandissimo,
      Mary

      Elimina
  2. L'opportunità...ogni giorno...al "terzo piano"...
    grazie per ciò che Scrivi e Condividi...
    un abbraccio, con affetto..
    dandelìon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara... hai detto bene... un'opportunità... l'opportunità che mi è stata data per scoprire le belle e uniche cose della Vita.
      Con tantissimo affetto e stima.
      Mary

      Elimina
  3. Concordo con la tua amica!! una serena giornata per Te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da parte mia un GRAZIE e lo stesso augurio per Te.
      Mary

      Elimina
  4. Sono certa che saprai cogliere i primi cenni della primavera, non appena arriverà. Forse ti porterà di nuovo calore, calore dentro, e ottimismo! Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La neve si scioglie e appare la Natura nella Sua nuova veste... brillante e vivace.
      Sarà così anche per me... ne son sicura.
      Arriverà la stagione del disgelo...
      Un caro ed affettuoso abbraccio... Linda, Amica mia.
      Mary

      Elimina
  5. Il tuo volontariato è un atto d'amore, costante. Un affetto che doni ogni giorno, a tante persone che hanno bisogno di TE.
    Ti ho messo un commento da Patrizia, ma è solo una mia opinione...
    Ciao Mary, a presto!
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica cara... il mio agire è stato ed è la naturale prosecuzione di ciò che ho vissuto... niente di intenzionalmente voluto. Tanto che più volte mi vien da pensare di "non essere proprio IO" a fare tutto questo. Ne sono comunque felice.
      Ho letto con piacere il Tuo commento da Patrizia...
      A riguardo ti risponderò in privato.
      Un abbraccio particolare... solo per Te... Amica del Cuore.
      Mary

      Elimina