novembre

novembre
novembre

martedì 21 febbraio 2012

Mi hanno detto... ma me n'ero accorta anch'io... che ultimamente sono diventata più introspettiva.
Troppo forse da destare preoccupazione o annoiare? Magari entrambe le cose, e il fatto è che non dipende esclusivamente da me... dalla mia volontà esplicita, bensì dalla serie di eventi che "hanno scombussolato" l'esistenza di sempre. Logico quindi che ci sia, e frequentemente, un'"analisi generale" dopo la quale un po' di ordine e di pace si trova.
La quotidianità poi che m'appartiene è particolare, in quanto non solo mia ma condivisa diventa in tale modo ricca di spunti per riflettere ed imparare.
Ne consegue che...
E mi saprete dar ragione o no se continuo a... essere introspettiva.
Stamane...
Un Amico, l'ex fotografo a riposo... "Quei biscotti che m'hai portato ieri (leggi: famosi biscotti all'amarena) fino a ieri sera... tutti finiti! E' venuto mio figlio... poi l'altro mio figlio e c'aveva già messo mano mia moglie!" "Ma vi son piaciuti?" E alla mia domanda ha risposto roteando la mano con molta energia, per dire... Assai!
E dopo la terapia se n'è andato contento e mentre stava uscendo è tornato indietro e mi "ha regalato" la Sua bottiglietta d'acqua... "Prendi... tanto a casa ce l'ho."
Nella stanza era rimasto un altro amico, tra "quelli che contano"... "chi non muore si rivede... nessuno lo può dire meglio di noi." Oggi l'ha ripetuto ancora, forse per la milionesima volta... almeno per quello che mi riguarda, perchè credo proprio che lo dica di continuo a tutti quelli che incontra lì, a quel terzo piano. Lui è così... chiacchiera passando da un argomento all'altro e lo fa con una velocità tale da far perdere il filo a chi per lo meno tenta di seguirlo. Poi ogni tanto si ferma, chiude gli occhi e sembra che gli manchi  il respiro per il gran ridere... e non è vero, perchè si risolve tutto in una grande mimica facciale... e nulla più.
Ma in posti come questo si condivide ogni cosa... la sofferenza e il suo contrario, il gran parlare sorridendo e i lunghi silenzi con le lacrime. Tutto va bene perchè autentico e sincero.
Eccola qua... abbiamo esclamato quando l'abbiamo vista passare lungo il corridoio. "Ma che fine avevi fatto? T'aspettavamo!" "Hai ragione, Amore. Ma ha fatto freddo... poi sai, ora lavoro... Beh, comunque ora sono venuta... ma non siete mai contenti?" Come no! abbiamo risposto quasi in coro... dal mal pagatore prendi quello che puoi!
E finalmente domani farà il FOLLOW UP  fissato per lo stesso giorno ma del mese scorso.

10 commenti:

  1. Introspettiva o no, a me piace leggerti, e assaporo quello che racconti, anche perché riesci a trasmettere la scena e le tue emozioni. Non sei affatto noiosa, e te lo dico sinceramnete. Continiìua pure, io, quando posso vengo a trovarti volentieri. Un abbraccio e, la prossima volta fammi trovare un biscottino all'amarena^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che mi fai tanti complimenti e dici che non sono per niente noiosa, il biscottino all'amarena te l'offro volentieri.
      Vieni... Ti aspetto!
      Un bacio grande,
      Mary

      Elimina
  2. Concordo con Paola !! buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un biscottino allora anche per Te... modna.
      Mary

      Elimina
  3. Carissima Mary l'introspezione è una gran bella cosa. Non ti crucciare ma guarda e passa. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia... certo che non mi cruccio... continuerò a... percorrere la mia strada, sperando di avervi Tutti ed anche di più come compagni.
      Un abbraccio grande grande,
      Mary

      Elimina
  4. Credo che ogni tanto ci voglia proprio un momento di introspezione. Non si può solo andare avanti come muli, senza farsi mai una domanda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben trovata nuova Amica...
      E' vero il "momento d'introspezione" è una necessità... ma mi succede spesso di metterne insieme più d'uno.
      Farò bene a pormi tante domande?
      Con un "grazie",
      Mary

      Elimina
    2. Non so rispondere alla tua domanda. Me ne pongo anche io tante, a volte ci perdo il sonno la notte. Soprattutto quando cerco risposte che facciano collimare le mie emozioni con le pretese degli altri (e non è facile). Però, infondo, questi momenti di riflessione non sono anche dei preludi a "scatti" di linfa e vita, energia e nuove idee?

      Elimina
    3. Certamente, Amica mia... la penso esattamente come Te. E in virtù di questo che continuo a... VIVERE.
      P.S. Grazie per il "sostegno", e... BENVENUTA!
      Mary

      Elimina