novembre

novembre
novembre

martedì 14 giugno 2011

Ho sempre tanto da fare, in casa, all'ospedale... e voglio continuare a... provare questo piacere, sentirmi nel mio piccolo, "onnipotente". Oggi, rassettavo in cucina, sola ero immersa nei miei pensieri; lo sguardo distrattamente è andato nell'angolo dove c'è la cuccia di Beauty, e la piccola era lì con gli occhi chiusi e dormiva. Cosa strana, ho pensato, a quest'ora di solito dorme in un'altra stanza; ma è che da stamattina mi viene sempre dietro e si ferma dove mi fermo io. Un po' come succedeva con Betty quando mi vedeva strana, voleva tenermi d'occhio e far sentire la sua presenza, così mi rincuorava e dimostrava affetto per me. Sono straordinari gli animali domestici, hanno una sensibilità che va oltre ogni immaginazione ed un modo tutto proprio di amare.
La guardavo la mia cagnolina oggi, la piccola Biù, e all'improvviso non mi sono sentita più sola, stavo meglio, altro che ansiolitico o antidepressivo! E senza effetti collaterali: ottima pet therapy! Osservare i nostri piccoli amici nella loro quotidianità, parallela alla nostra, pone il nostro sentire sul loro stesso piano... immutabile, qualsiasi cosa accada. Perchè è così, tutto va, continua e siamo noi a dover "assecondare" questo lento o veloce fluire della vita. Senza paura. Con tranquillità. Finchè va. E' un discorso triste? Non credo, non intende esserlo. Il fatto è che quando ho dei pensieri divento troppo riflessiva e finisco in considerazioni di non facile comprensione e di notevole peso. Sarà forse per questo che qualcuno ancora mi dice, "ma quanto sei pesante!" Penso, invece di essere il contrario proprio per questo. Chi vuole può giudicare.
E così con queste "elucubrazioni", anche questo giorno volge al termine. Finalmente. Arriverà domani. E domani, come qualcuno ha già detto, è un altro giorno.

2 commenti:

  1. Se posso permettermi cara Mary vorrei darti un consiglio.
    Fa ciò che ti detta il cuore, esterna quello che vuoi senza farti problemi di come gli altri possano pensare..tu sei già oltre. Quello che hai vissuto e che vivi nel quotidiano ti dà licenza di "vivere" secondo la tua anima che viene sempre imbrigliata dalla società che gestisce il nostro modo d'essere. E se c'è un gesto, un animale, una folata di vento che ti dona piacere accoglila; tutto ciò che la natura istintiva ci offre noi dobbiamo prenderlo perchè è l'istinto il vero motore della vita.
    Ti abbraccio e lascia perdere il giudizio sono solo opinioni se noi non ci ricamiamo dell'altr
    o

    RispondiElimina
  2. Costy... siamo in sintonia e armonia c'è nei nostri pensieri, puoi permetterti di darmi consigli e anche criticarmi se lo reputi giusto: la critica è pure un segno di stima.
    La pensiamo allo stesso modo, altrimenti non continuerei a...fare ciò che faccio. Ci credo, ci credo fortemente e grandi, ti assicuro, sono i riscontri. Ascolto tutte le opinioni ma prendo in considerazione solo la mia. Un abbraccio.

    RispondiElimina