ottobre

ottobre
ottobre

martedì 4 settembre 2012

Il violento temporale di questo pomeriggio ha riportato la frescura che avevo scordato.
Ormai mi ero convinta da tre mesi a questa parte che tutti i giorni sarebbero stati uguali, caldi a dir poco torridi per essere precisi... e invece, finalmente sostavo guardando la pioggia battente sul balcone.
Ho respirato profondamente e l'odore tipico della pioggia e quello della terra fradicia d'acqua hanno sgomberato la mente dai pensieri.
Mai così tanti e tanto eterogenei prima d'ora.
Il sali e scendi dei D-dimeri di mio padre nonostante l'eparina, il chissà perchè, il non-lavoro di Valeria che pur non vuole tornare indietro e gettare la spugna... i controlli semestrali ormai prossimi per me.
 A tal proposito sento di porre un asterisco.
 Da quando sono entrata in questo frenetico meccanismo dell'anno diviso in due ho realizzato due concetti importanti seriamente trasformati in convinzioni radicate... Dio, come passa in fretta il tempo... e... ogni sei mesi un Capodanno visto che per due volte ricomincio a contare e mi "fanno gli auguri" tirando un sospiro di sollievo. Gli "Altri" non "Io" che nonostante un briciolo d'ansia, naturale a simili scadenze, sollevata lo sono e da parecchio.
Chiusa questa parentesi, una delle tante quando scrivo e ahimè, anche quando converso... devo aggiungere che i pensieri che "mi seguono" non sono solo questi ansiogeni e d'incertezza, ce ne sono anche di positivi, primo fra tutti... il constatare quanto io sia cresciuta in "questo tempo". Ho ripreso a scrivere, la mia antica passione e a leggere... leggere con gli occhi del Cuore e serbarne le emozioni. E poi c'è il mio blog dove incontro me stessa e trovo il coraggio di mettere a nudo tutto ciò che provo, anche il risentimento... poco in verità... quando c'è. E l'ultima "mia creatura"... il gruppo su fb! Sta andando molto bene, anzi non pensavo tanto in così breve tempo... è una risposta positiva a quello in cui ho imparato a credere.
Niente è impossibile se si vuole veramente... si ha il diritto-dovere di tentare, provare... se va è bene se non va è un bene lo stesso perchè comunque si è d'esempio per qualcuno.
Questo pensiero diventa principe e mi rasserena...
Come ogni sera s'è fatto tardi e dalla finestra entra di nuovo l'odore della pioggia questa volta misto a quello dell'origano essiccato.
Ancora respiro profondamente e mi sento al sicuro... il "profumo" dei pensieri, di una "normalità" che m'appartiene.

14 commenti:

  1. Ci confermi, Mary, come sia soggettivo il computo del tempo, che di per sé è una delle cose più oggettive della nostra vita e come sia vitale la dimensione unica e personale con la quale questo tempo noi affrontiamo. Un caro saluto.
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, Marilena... "spazio" e "tempo" pur mantenendo la loro oggettività sono mutevoli nella considerazione dell'uomo per gli "accomodamenti" che egli stesso porta. Non sono più così "categorie assolute".
      Un abbraccio.
      Mary

      Elimina
  2. Cara Mary hai ragione il tempo con i suoi cambiamenti ci fa capire che la natura nessuno la può cambiare.
    Ti faccio notare che da me c è un compleanno in arrivo.
    Buona giornata con un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Tomaso per la Tua costante presenza che mi rasserena anche nei momenti non belli.
      A presto e una felice serata.
      Mary

      Elimina
  3. ...e che tu racconti benissimo...come mi piacciono le tue parole...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Violetta... apprezzo molto anch'io le Tue nei miei confronti.
      Un abbraccio,
      Mary

      Elimina
  4. Quello che hai fatto su Fb non poteva avere altro risultato.
    Niente è impossibile se lo si vuole veramente.Bellissime parole e assolutamente vere!!!!!
    Un abbraccio per un sereno pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici, Pinuccia cara... allora ho fatto bene!?
      Mi fa piacere che mi seguiate in Tanti ma soprattutto mi piacerebbe che interveniste con la Vostra esperienza o opinione.
      Un abbraccio grande grande,
      Mary

      Elimina
  5. Leggere e scrivere con gli occhi del cuore ...è questo il tuo dono ,perchè se le tue parole non fossere cosi' vere ,cosi' sentite non riuscirebbero ad entrare cosi' profondamete nel cuore di chi ti ascolta,passerebbero senza lasciare traccia. Cosi' non è..ogni pensiero è una rassicurante condivisione che ci fa sentire al sicuro!
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anto cara... quando due anni fa ho aperto questo mio blog l'ho fatto perchè sentivo prepotente la necessità di condividere ciò che provavo. Tante erano le emozioni, forti e contrastanti i sentimenti. Cose così che hanno sede nel Cuore solo col Cuore possono essere narrate.
      Che Altri percepiscano l'autenticità del mio racconto mi dà grande soddisfazione e mi gratifica alquanto perchè si realizza il desiderio che fu la motivazione del blog...
      Condividere un'esperienza perchè Altri potessero da essa trovare coraggio e forza per continuare a... vivere la propria, qualunque essa fosse.
      A Te, Amica mia che comprendi sempre e così bene ogni mia parola, vada l'abbraccio più grande.
      Mary

      Elimina
  6. Ciao Mary, ti lascio il mio saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo ricambio con immenso affetto e simpatia,
      Mary

      Elimina
  7. CIAO! C'è un regalo per te da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE, Viola... sempre tanto buona e gentile nei miei confronti.
      GRAZIE, ancora!
      Mary

      Elimina