maggio

maggio
maggio

domenica 22 aprile 2012

Il tuo prossimo
è lo sconosciuto che è in te, reso visibile.
Il suo volto si riflette nelle acque tranquille,
e in quelle acque, se osservi bene,
scorgerai il tuo stesso volto.
Se tenderai l'orecchio nella notte, è lui che sentirai parlare,
e le sue parole saranno i battiti del tuo stesso cuore.
Non sei tu solo ad essere te stesso.
Sei presente nelle azioni degli altri uomini,
e questi, senza saperlo, sono con te in ognuno dei tuoi giorni.
Non precipiteranno se tu non precipiterai con loro,
e non si rialzeranno se tu non ti rialzerai.
                                   da: "Gesù figlio dell'uomo"
                                                                       Kahlil  Gibran

Sono dieci giorni che manco da "quel terzo piano", e anche se con molti dei miei Amici tra "quelli che contano" ho mantenuto contatti telefonici, la cosa mi pesa non poco. Mi sembra di vivere questo periodo di convalescenza non nel modo giusto... Concentrata troppo su di me e i piccoli disagi a volte mi sento vittima dell'indifferenza altrui e del pressapochismo facilone. "Ti vedo bene, sai... bella e pimpante. Non sembra neanche che tu abbia subito un intervento... che poi, in effetti era una sciocchezza." Appunto, sembra... vorrei ribattere... ma a che servirebbe polemizzare con Chi non potrà capire mai? E allora non rispondo, o al massimo un sorriso, accenno di risposta che comunque aiuta a non proseguire.
Però... ecco, mi rendo conto che forse esagero... "mi faccio vittima"... e questo no, non va affatto bene... devo uscire da me stessa e proiettarmi fuori, come fin dall'inizio ho sempre fatto... come intendo continuare a... fare.
Così, stamattina ho telefonato a due care Amiche...
La prima... la sento ogni domenica, la chiamo sempre alla stessa ora... io so che aspetta "quella" telefonata, e quando a volte per un qualsiasi motivo tarda ad arrivare, si preoccupa, pensa che io non stia bene... "Mannaggia a te, m'hai fatto stare in pensiero..." ma perchè, replico... "Come perchè?!... perchè tu devi stare bene". E lo "stare bene" diventa un mio impegno a prescindere, perchè coincide con quello di Chi tiene a me... che non ha obbligo alcuno eppure si preoccupa.
La seconda... l'ho lasciata dolente, l'ho ritrovata nello stesso modo. "Scusa... non ho potuto chiamarti, sono andata in giro per esami..." ma ti pare conti questo qualcosa?! Per me proprio nulla... a me basta sapere di occupare un piccolissimo spazio tra i pensieri ed essere ricordata con un sorriso... SEMPRE.
Sono esigente? Potete essere sinceri perchè non me la prendo... ogni appunto, nota o critica sono bene accetti nonostante siano al di fuori di me. Che anche questo è fino ad un certo punto perchè...
... Non sei tu solo ad essere te stesso.
Sei presente nelle azioni degli altri uomini,
e questi, senza saperlo, sono con te in ognuno dei tuoi giorni...
Il "prossimo" è null'altro che Noi stessi... liberiamo la Mente e Il Cuore della zavorra, del "troppo" di Noi, e... magicamente sarà l'"incontro".

16 commenti:

  1. Bellissime queste parole...il prossimo è null'altro che noi stessi.....
    da riflettere
    Un abbracio forte amica mia per una buona e serena giornata
    Pinuccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Non fare ad Altri ciò che non vorresti fosse fatto a Te"... ed ancora... "Ama il prossimo Tuo come Te stesso"... non sono frasi da pulpito ma dettami per vivere bene... in pace con SE STESSI e il PROSSIMO.
      E' così semplice, eppure amiamo complicarcela l'esistenza. Chissà perchè?!
      Pinuccia cara... un buon pomeriggio con un forte abbraccio.
      Mary

      Elimina
  2. No non sei affatto esigente...per niente e che a volte si parla con la gente una lingua e ti accorgi che le loro ne parlano un'altra...altre volte ti feriscono con una leggerezza di cui non hanno colpa ma che ugualmente fa male..a volte ti sforzi di cercarne il bene a tutti i costi ma non ne esce niente ,allora continui..la tua strada un po' ammaccata ma convinta che il bene verso gli altri e l'unica strada per vivere bene con noi stessi....
    Con affetto buona giornata Anto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia... quando leggo i Tuoi commenti non posso fare a meno di commuovermi tanta è la sintonia fra di Noi...
      E' tutto vero quello che dici... non Ti senti sempre pienamente compresa perchè la superficialità e il dare ogni cosa per scontata la fanno da padrone, però alla fin fine ciò che veramente conta è quello che si sente... ciò che si è. Ed allora seguire il proprio Cuore è l'unica strada per... andare, non è un vicolo cieco e porta tanto ma tanto lontano.
      Un abbraccio infinito,
      Mary

      Elimina
  3. Cara Mary eccomi nuovamente per portarti il mio saluto e per provare a dirti che sei grande sono veramente contento di sentirti tuo amico.
    Buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io lo sono altrettanto, caro Tomaso...
      Ti ringrazio per i complimenti... con affetto,
      Mary

      Elimina
  4. Cara Mary, spesso capita di sentirsi dire "Ti vedo proprio bene, stai bene !". Decidono già in partenza che tu stai bene a prescindere da come in effetti ti senti, pare che in fondo a loro vada bene così... A me dà un po' fastidio per la verità ma faccio come te, un sorriso e via... Ma ci sono poi le persone come la tua amica, che se non ti sente sta male e pensa che ti sia capitato qualcosa... Per le persone così vale la pena di star bene e di avere sempre forza e coraggio. Hai scritto un'altra pagina di vita vera , e dimostrato la grande sensibilità che è in te. Ti auguro una buona settimana , con affetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paoletta cara... quanto hai ragione! Ed hai ragione soprattutto quando affermi che vale la pena star bene per "quelli come Te"... che conoscono bene ciò che provi... sanno veramente Chi sei.
      In questo secondo momento della mia rinascita mi sto rendendo conto di tanto altro... Le esperienze non sono mai troppe per imparare e crescere, e in questo senso io mi ritengo persino fortunata.
      T'abbraccio con tanto tanto affetto,
      Mary

      Elimina
  5. Che dire? Le parole che ha scritto Paola bastano... la penso esattamente come lei. Ti abbraccio con affetto, riguardati e trascorri una serena settimana. Ale

    RispondiElimina
  6. Le persone sensibili sono tutte in sintonia perfetta fra di loro... perciò, Amica cara, credo a quello che dici. E perchè Tu possa trovare conforto e motivazione aggiungo anche... le persone sensibili che passano attraverso la sofferenza acquistano sempre una marcia in più, diventano le "privilegiate" dal Destino.
    Un abbraccio grande grande,
    Mary

    RispondiElimina
  7. Mi stai dicendo delle cose molto importanti... grazie di "cuore" cara amica del "cuore".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, Amica mia.
      Un bacio.
      Mary

      Elimina
  8. Basta farti un abbraccio fortissimo? Spero di sì, cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annamaria... certo che mi basta, e in verità mi basta anche solo essere ascoltata... un "posticino" nel Vostro Cuore.
      Con affetto,
      Mary

      Elimina
  9. Cara Mary, cosa posso aggiungere ancora? I tuoi post sono sempre più belli e toccanti: brava! anche io come tanti sono fiera di esserti amica!
    Un abbaccio:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Patrizia... le Tue parole mi commuovono. E poi... sono anch'io fiera di essere Tua amica. Non dimentico quanto cammino abbiamo fatto insieme.
      Un bacio.
      Mary

      Elimina