agosto

agosto
agosto

venerdì 1 aprile 2011

Cinque bustine di caramelle, una per ogni nipotino di nonna Mimma. "Madò, vi'... tien sempre il pensiero." Quando vado in reparto mi piace portare qualcosa alle persone che incontro, molte volte non so neanche chi troverò, ma non importa perchè ciò che porto insieme al mio cuore va bene sempre per tutti. Chi riceve in quel momento si sente pensato, coccolato ed amato in modo particolare quasi esclusivo e reagisce positivamente, minimo con un sorriso. "E l'hai portate proprio a me? Come facevi a sapere che ho cinque nipoti?" "Boh!" avrei risposto, ma poi me ne sono uscita con "Non so, mi è venuto di chiedere cinque bustine, così a caso." In questo modo Domenica, per i suoi nipotini nonna Mimma, si è sentita accolta in un grande abbraccio che l'ha confortata e nello stesso tempo un po' sgravata da quel grande e doloroso impegno che è assistere suo marito Mario, affetto da più tumori al fegato, dipendente quasi totalmente da lei. E' una donna straordinariamente solare, sempre allegra che riesce comunque a bilanciare non senza difficoltà, il crescente stato depressivo del marito. "E noi, noi che ti dobbiamo dare?" "Niente, Mario! Non devi piangere più, devi darmi solo un sorriso." Mario per ringraziarmi, per ricambiare il dono allora mi ha davvero sorriso e per qualche istante non è stato malato nè per se stesso nè per noi che stavamo a guardarlo. E torna sempre in mente quella frase che ho sentito ripetermi tante volte e che tante volte ho ripetuto a me stessa per poter continuare ad... andare avanti, "è tutta questione di testa." Anche quando la situazione è la più drammatica infatti non abbattersi, restare in piedi ben saldi serve a portarsi come in un'oasi nel deserto dove si trova ristoro per continuare a... vivere con dignità e rispetto di se stessi. Ed è sempre questione di testa grazie alla quale Antonietta riuscirebbe a convincersi che tagliare i capelli prima che cadano può essere solo un bene per lei, una strategia in più per combattere senza soccombere alla depressione: resistere all'inevitabile, è nella parola stessa, un atteggiamento inutile, aggirare l'ostacolo invece, serve a coglierlo di sorpresa e superarlo.

Nessun commento:

Posta un commento